Messaggio di solidarietà del Presidente Iohannis per l’1,2 milioni di romeni in Italia: Siete una forza. Siate uniti e siate solidari!

0
26

Il presidente Klaus Iohannis ha trasmesso martedì un messaggio di solidarietà a Roma per l’1,2 milioni di romeni in Italia, esortandoli ad essere uniti e a contribuire ad una migliore comprensione tra i due popoli.

“Vorrei trasmettere un messaggio di solidarietà all’1,2 milioni di romeni in Italia. (…) Cari romeni in Italia, siete una forza, non solo per il numero grande, ma anche per il fatto che avete una parola da dire nelle vostre comunità. Perciò vi dico: Siate uniti e siate solidari! Ogni romeno che vive in italia è un ambasciatore del suo paese e tutti insieme rendete omaggio alla Romania e potete contribuire notevolmente a una maggiore intesa tra i nostri popoli” ha dichiarato Klaus Iohannis, presso la sede del Comune di Roma, ad un incontro con i rappresentanti della comunità romena.

All’evento hanno partecipato anche la moglie del capo dello stato, Carmen Iohannis, il sindaco di Roma, Virginia Raggi, e l’ambasciatore romeno nella Repubblica italiana, George Bologan.

Il capo dello stato ha dichiarato che conosce i bisogno dei romeni in Italia: “Tornando a casa oggi potete dire a chi non è potuto venire che il presidente della Romania sa quali sono i bisogni, le speranze dei romeni e cosa si aspettano dalla Romania e che siamo sempre accanto a voi”, ha detto.

Il Presidente ha ringraziato tutti per “l’accoglienza calorosa”. “Siamo stati davvero emozionati quando siamo entrati in questa sala straordinaria, bella e piena di significato, e quando abbiamo visto tanti compatrioti entusiasti, bambini. È una gioia! Sono molto felice che sia stato possibile organizzare questo incontro ai Musei Capitolini, che appartengono al Comune di Roma, con un forte simbolismo per i legami storici, culturali e linguistici tra la Romania e l’Italia, legami che risalgono come ben sapiamo a quasi duemila anni fa”, ha sottolineato Iohannis.

Klaus Iohannis ha detto che secondo lui, Roma è il più bel paese del mondo.

“Ho voluto molto visitare il Comune di Roma e incontrare la signora Virginia Raggi, la donna che conduce i destini di questa splendida città, la più vecchia città e con una certa invidia devo riconoscere anche una delle più belle città del mondo. (…) Questa è la prima visita di stato di un presidente negli ultimi 45 anni. Ho effettuato una visita di lavoro nel 2015. (…) Questa visita è più protoccolare, una visita di stato in un momento molto speciale per noi, romeni, è la visita nell’anno del Centenario della Grande Unione”, ha dichiarato Iohannis.

Iohannis ha sottolineato che la firma, 10 anni fa, della Dichiarazione di partenariato strategico consolidato tra i due paesi dà una nota speciale a questa visita.

“Cari romeni, (…) siete la più importante comunità di stranieri in Italia e la più grande comunità di romeni fuori dei confini della Romania. Avete il vantaggio di vivere in uno stato alleato e partner affidabile della Romania, con legami molto profondi culturali, storici ma anche economici. Siete persone apprezzate nelle comunità in cui vivete, siete ben integrati e va sottolineato che avete un contributo importante allo sviluppo del paese in cui vivete”, ha ribadito Klaus Iohannis.

Secondo il presidente, il fatto che le relazioni italo-romene siano a questo livello è dovuto anche alle azioni dei romeni in Italia.

“Ci sono qui in Italia, (…) romeni che sono diventati leader nelle loro comunità, alcuni sono stati eletti anche all’interno delle autorità locali, molte volte anche  con i voti degli italiani di quella comunità, sono stati  riconosciuti e rispettati per il loro contributo in diversi settori”, ha detto il presidente.

L’evento si è svolto nella Sala Esedra di Marco Aurelio dei Musei Capitolini. La sala ospita una serie di opere importanti, tra cui la statua in bronzo di Marco Aurelio, realizzata intorno al 176 d.C.

NO COMMENTS