Il presidente della Romania, Klaus Iohannis, in visita ufficiale in Confindustria a Roma

0
41

Oltre ai vari impegni istituzionali con la Presidenza Italiana e il Comune di Roma, il Presidente Klaus Johannis ha effettuato una visita in viale dell’Astronomia, presso la prestigiosa sede di Confindustria per incontrare il Presidente Vincenzo Boccia e per partecipare al “Opportunities of collaboration and investments in Romania”, organizzato da Confindustria Roma, dalla Camera di Commercio e Industria della Romania (ccir.ro) rappresentata dal Presidente Mihai Daraban e da Confindustria Romania (confindustria.ro) rappresentata dal Presidente Giovanni Villabruna. Proprio nel 2016 il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, aveva presenziato, a Bucarest, al Forum Economico Both Worlds, organizzato da Confindustria Romania e, in quell’occasione, aveva avuto modo di incontrare, in un momento istituzionale dedicato, il Presidente Klaus Johannis. Durante il Forum di Roma, dopo i saluti istituzionali di benvenuto, da parte del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, ha preso la parola il Presidente della Romania Klaus Iohannis, da ambo le parti sono emerse parole e propositi di reciproco riconoscimento per il forte e solido partnernariato tra i due Paesi, per l’importanza della presenza imprenditoriale e degli investimenti italiani in Romania oltre che per il ruolo patronale e rappresentativo di Confindustria Romania.

A chiusura della parte istituzionale, dopo l’intervento di Guglielmo Picchi, Sottosegretario di stato agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, e’ seguito l’intervento del Presidente della Camera di Commercio e Industria romena, Mihai Daraban che ha rafforzato i concetti di cooperazione e di opportunità che il Paese può offrire agli investimenti italiani oltre al ruolo fondamentale di supporto che la Camera di Commercio e Industria Romena può garantire, attraverso anche una capillare rete di filiali in tutta la Romania e grazie alla stretta collaborazione con la stessa Confindustria Romania. I lavori del Forum sono stati aperti dal Presidente di Confindustria Romania , Giovanni Villabruna.

La visita del Presidente Klaus Iohannis in Confindustria a Roma, per noi di Confindustria Romania, è stato un momento di estrema importanza e valore, lo riteniamo anche un riconoscimento per gli sforzi e i sacrifici compiuti dai nostri imprenditori in Romania e soprattutto un segno di reciproca stima per il ruolo che il Patronat svolge nel Paese come “casa degli imprenditori italiani” e punto di riferimento privilegiato non solo per le Autorità italiane ma anche per quelle romene.

Confindustria Romania collabora da sempre con le Istituzioni, desidera essere strumento di sussidarietà e dialogo sociale assieme agli altri “patronat” e fornire la sua visione e il suo contributo progettuale anche su tematiche tecniche e sociali. Proprio in questi mesi, infatti abbiamo instaurato un dialogo diretto con il Governo, con i vari ministeri preposti, per dare delle soluzioni concrete, fattibili e soprattutto europee, alla mancanza di manodopera, uno dei problemi maggiori che tutte le aziende stanno vivendo in Romania” dichiara Giovanni Villabruna, Presidente di Confindustria Romania.

Dopo il discorso del Presidente di Confindustria Romania, i lavori sono proseguiti con l’intervento di due prestigiosi relatori, Stefan Voinea, Capo dell’Ufficio Relazioni Bilaterali della Camera di Commercio e industria romena (Head of Bilateral Relations office of CCIR) e Norina Boru, Cons. Economico dell’Ambasciata di Romania in Italia, dai quali sono emersi dati statistici molto interessanti e ulteriori informazioni sul Rapporto economico tra Italia e Romania.

Prima del networking lunch, la preziosa testimonianza, come case history di successo, di un associato storico di Confindustria Romania, la Pirelli Tyres Romania, nella persona del CEO Dr.Ing.Wolfgang Meier e l’intervento del Dr. Gaetano Vecchio President della COSEDIL e Presidente di SMEs Committee Italian Contractor Associatio.

Il Presidente Iohannis all’incontro con i rappresentanti di Confindustria: Vogliamo rafforzare le esportazioni romene nei settori tradizionali sul mercato italiano

Il Presidente Klaus Iohannis ha dichiarato martedì, a Roma, che le autorità di Bucarest vogliono rafforzare le esportazioni romene nei settori tradizionali sul mercato italiano

“Abbiamo notato una crescita importante dell’attività imprenditoriale dei cittadini romeni in Italia. Sono decine di migliaia di aziende costituite dai romeni in Italia. (…) Dall’altra parte, gli imprenditori italiani sono estremamente attivi in Romania, con investimenti diretti di circa 2,5 miliardi di euro. Questa cifra mette l’Italia al primo posto nella classifica dei Paesi d’origine degli imprenditori che hanno costituito società in Romania e al quinto posto nella classifica degli investimenti esteri nella nostra economia. Vogliamo rafforzare le esportazioni romene nei settori tradizionali sul mercato italiano: l’automotive, macchine e apparecchiature elettriche ed automazione, abbigliamento o mobili, aggiungendo l’ingrediente essenziale del mondo moderno, il settore digitale”, ha dichiarato Iohannis in un incontro con i rappresentanti Confindustria.

Stando al capo dello stato, la comunità romena della penisola, con oltre 1,2 milioni di cittadini, “contribuisce in modo significativo allo sviluppo dell’economia ma anche della società italiana”.

“Vorrei sottolineare anche il contributo dell’importante e numerosa comunità italiana in Romania alla prosperità del nostro paese: l’Italia, una delle maggiori economie globali e la terza economia della zona euro, è il secondo partner commerciale della Romania, gli scambi commerciali stanno dimostrando una tendenza consistente di crescita costante. Secondo le stime degli esperti, il trend continuerà. Nella prima metà del 2018 abbiamo già raggiunto 8 miliardi di euro, +6% rispetto a primi sei mesi 2017. La prospettiva è di oltrepassare 15 miliardi di euro nel 2018, il dato più alto degli ultimi 10 anni”, ha spiegato Iohannis.

Il Presidente della Romania ha affermato che la Romania registra una crescita economica stimata a raggiungere 4 o 5% quest’anno, e che la nostra economia offre una serie di vantaggi competitivi e programmi di sostegno.

“L’Italia gode una forte tradizione imprenditoriale ed è per questo che incoraggio voi, gli imprenditori italiani e romeni in Italia, ad esplorare i vantaggi competitivi dell’economia romena. Faccio riferimento in particolare a settori come l’energia, la produzione industriale o IT & C, commercio e servizi, settori che sono stati sull’ordine del giorno del Vertice dei tre mari che la Romania ha ospitato con successo, di recente. Voi, gli imprenditori romeni in Italia, avete un ruolo importante nel portare o rimpatriare …) l’esperienza e lo spirito imprenditoriale che avete acquisito qui. Inoltre, vi invito a coinvolgere in questa iniziativa anche i vostri partners”, ha detto Iohannis.

Il presidente Klaus Iohannis ha dichiarato inoltre durante l’incontro con i rappresentanti di Confindustria che l’ambiente di  affari ha bisogno di istituzioni forti, stabili e prevedibili.

“Come imprenditori, sapete meglio che l’ambiente aziendale ha bisogno di un quadro legislativo efficiente, istituzioni solide, leggi stabili e prevedibili (…). In questa prospettiva, è essenziale il vostro coinvolgimento nel rapporto con le autorità pubbliche e con la classe politica, cosa valido sia in Italia che in Romania. Solo così possiamo sostenere gli investimenti, l’imprenditorialità e i valori dell’economia di mercato”, ha dichiarato Iohannis ad un incontro con i rappresentanti di Confindustria.

Il capo dello stato ha incoraggiato gli imprenditori a riflettere su “alcune questioni rilevanti per lo sviluppo a lungo termine” dell’economia romena e italiana.

NO COMMENTS