Il gruppo italiano di danze tradizionali “Di nuovo insieme”, presente a “L’Alfabeto della convivenza”

0
56

Alla fine di settembre, la città di Ploiesti ha ospitato una nuova edizione della manifestazione “L’Alfabeto della convivenza”. Il progetto, avviato dall’Unione Ellenica di Romania, realizzato in collaborazione con il Comune di Ploiesti, si è svolto sotto l’alto patrocinio del Ministero della Cultura e dell’Identità Nazionale, con l’obiettivo di riunire e sottolineare, in una manifestazione comune, i valori e le tradizioni delle minoranze nazionali della Romania.

Tra i gruppi partecipanti c’è stato anche il gruppo di danze tradizionali italiane “Di nuovo insieme”, con la menzione che tra quelli che hanno trasmesso un messaggio in apertura della manifestazione, insieme al parlamentare Dragoş Zisopol, il presidente dell’Unione Ellenica di Romania, di origine di Prahova, c’è stato anche Andi-Gabriel Grosaru, deputato della minoranza italiana. La manifestazione “L’Alfabeto della convivenza” è iniziata con la sfilata dei gruppi partecipanti e dei costumi tradizionali, sulla strada principale di Ploiesti, Bulevardul cu castani. Il programma dell’evento ha previsto tre giorni in cui, su un palcoscenico appositamente allestito, si è cantato nelle lingue di tutte le minoranze della Romania e si è ballato.

Oltre ai gruppi folcloristici di Prahova il pubblico ha assistito agli spettacoli pieni di colore e di gioia di: Meet the Greeks, Yannis Greek Live Band, l’Associazione la Lega degli albanesi in Romania, l’Unione bulgara del Banat – Romania, l’Unione dei croati in Romania, l’Unione Ellenica di Romania, la Federazione delle Comunità ebraiche in Romania, il Forum Democratico dei tedeschi in Romania, l’Associazione dei Macedoni in Romania, l’Unione democratica degli ungheresi in Romania, l’Unione dei polacchi in Romania “Dom Polski”, l’Associazione il Partito dei Rrom Pro-Europa, l’Unione culturali dei ruteni in Romania, l’Unione dei serbi in Romania, l’Unione democratica degli slovacchi e dei cechi in Romania, l’Unione Democratica dei Tartari turco-musulmani in Romania, l’Unione degli ucraini in Romania. L’Associazione degli italiani in Romania Ro.As.It. è stata rappresentata dal gruppo di danze tradizionali italiane “Di nuovo insieme” e le sei ballerine con le treccine, insieme ai colleghi, hanno ricevuto applausi a scena aperta. Nel mese di settembre, il gruppo “Di nuovo insieme” ha rappresentato l’Associazione degli Italiani in Romania – RO.AS.IT. anche al Festival Internazionale di Folclore „Friedrich Schwartz” di Suceava.

NO COMMENTS