Discussioni a Bucarest sulla Brexit

0
48

Negoziatore capo dell’UE per la Brexit, Michel Barnier, a Bucarest: i colloqui hanno evidenziato che la Romania sostiene un processo ordinato e prevedibile del ritiro della Gran Bretagna

Il presidente Klaus Iohannis ha trasmesso martedì al Palazzo Cotroceni al negoziatore capo dell’Unione europea (UE), Michel Barnier, che ha effettuato una visita ufficiale in Romania, che è importante mantenere l’unità dei 27 Stati membri dell’UE nel corso dei negoziati sulla Brexit, dichiara la Presidenza.

“Il Presidente della Romania ha espresso il suo apprezzamento per l’attività svolta dal negoziatore capo nei confronti della Brexit e per il suo team. Il presidente Klaus Iohannis ha espresso la speranza che gli sforzi compiuti dai rappresentanti delle istituzioni europee e degli Stati membri si concretizzino in un Accordo di Ritiro e una Dichiarazione Politica sulla struttura dei futuri rapporti tra l’UE e il Regno Unito. Il presidente della Romania ha sottolineato l’ importanza di mantenere l’unità dei 27 Stati membri dell’UE nel corso dei negoziati sulla Brexit, dimostrando che questo approccio è una premessa essenziale per una gestione efficace di questo processo”, si legge in un comunicato stampa dell’Amministrazione Presidenziale.

Klaus Iohnanis ha trasmesso a Barnier che la Romania sostiene un processo ordinato e prevedibile di ritiro della Gran Bretagna” al fine di stabilire delle relazioni future più strette tra l’UE e il Regno Unito”.

“La principale priorità in questa fase dei negoziati è quella di finalizzare al più presto possibile il testo dell’accordo di ritiro individuando soluzioni alle questioni ancora divergenti, in particolare per quanto riguarda il confine tra Irlanda e Irlanda del Nord. Riguardante il modello di cooperazione economica nel contesto dei rapporti futuri, il presidente della Romania ha sottolineato che l’integrità del mercato unico dell’UE e l’indivisibilità delle quattro libertà rappresentano pilastri fondamentali del progetto europeo e non sono negoziabili “, secondo la fonte citata.

Il capo dello stato ha dichiarato inoltre che la Romania sostiene il proseguimento di una stretta cooperazione tra l’UE e il Regno Unito in settori di interesse comune anche dopo il suo ritiro dall’Unione europea. Iohannis ha sottolineato che un interesse speciale per il nostro paese l’ho rappresenta un accordo nel campo della sicurezza straniera con il Regno Unito.

“Il Presidente della Romania ha affermato che nelle discussioni sulle relazioni future, il nostro paese metterà il cittadino al centro dei suoi obiettivi e quindi sostiene l’importanza di negoziare un quadro normativo ambizioso nel campo della mobilità dei cittadini, osservando i principi di reciprocità e non discriminazione”, dichiara la fonte citata.

A sua volta, il negoziatore capo dell’Unione per la Brexit ha fatto una presentazione dei progressi dei negoziati con il Regno Unito e delle prossime fasi nel processo di ritiro del Regno Unito dall’Unione.

“Michel Barnier ha sottolineato gli sforzi che il suo team sta facendo costantemente per raggiungere un accordo con la parte britannica e ha espresso la speranza che saranno compiuti progressi sostanziali nei negoziati per consentire il completamento dell’accordo di ritiro del Regno Unito dall’UE. Il negoziatore capo dell’Unione Europea per la Brexit ha sottolineato il fatto che la Romania, in quanto stato che ricoprirà la Presidenza del Consiglio dell’Unione europea nel primo semestre del 2019, svolgerà un ruolo importante nell’assicurare il quadro istituzionale necessario per consentire un ritiro ordinato del Regno Unito dall’UE e nello svolgimento de negoziati sulle future relazioni tra l’Unione e il Regno Unito “, conclude la fonte citata.

Viorica Dancila  ha discusso con il negoziatore capo dell’UE, Michel Barnier, sullo stato dei negoziati sulla Brexit e l’impatto sulla comunità romena

L’agenda delle discussioni tra la premier Viorica Dancila e il negoziatore capo dell’Unione europea sulla Brexit, Michel Barnier, che si è svolta in occasione delle sua visita al Palazzo Victoria, si è concentrata sullo stato delle discussioni di uscita dall’UE del Regno Unito e sull’impatto sulla comunità romena, annuncia il governo.

“Il dialogo tra le due autorità si è concentrato sui negoziati tra l’Unione europea e il Regno Unito e ha sottolineato l’ottimo livello di cooperazione tra le autorità romene e la struttura sotto la guida di Michel Barnier, soprattutto nella prospettiva dell’assunzione da parte della Romania nel primo semestre del 2019 , della presidenza di turno del Consiglio dell’UE.

La Premier Viorica Dancila ha dato assicurazioni sul sostegno della Romania a favore del negoziatore capo per l’adempimento del suo mandato. Ha riconfermato l’importanza di mantenere l’unità dei 27 Stati membri attorno ai principi fondamentali che regolano il processo di negoziazione e degli orientamenti adottati dal Consiglio europeo”, ha dichiarato il governo in un comunicato stampa.

Dancila ha trasmesso a Barnier che “la Romania tratta la Brexit con particolare attenzione, data la numerosa comunità romena nel Regno Unito”, affermando che il nostro paese ha avviato i preparativi sin dall’inizio del processo di negoziazione, creando nel mese di marzo 2017 un meccanismo interministeriale sulla questione della Brexit.

La premier ha aggiunto che la Romania è pronta a gestire qualsiasi possibile scenario dei negoziati, secondo la fonte citata.

“Il Capo dell’Esecutivo ha espresso apprezzamento per i progressi compiuti fino adesso nei negoziati, in particolare per quanto riguarda il capitolo sui diritti dei cittadini. L’alto funzionario romeno ha sottolineato la necessità di garantire questi diritti, affermando che la Romania continuerà a seguire con attenzione la modalità con cui vengono implementati le disposizioni dell’Accordo, in modo che tutti i cittadini romeni residenti nel Regno Unito possano continuare a vivere, lavorare e studiare nelle stesse condizioni di prima”, si dichiara inoltre nel comunicato stampa del governo.

Riguardante le relazioni future tra l’Unione europea e la Gran Bretagna, Viorica Dancila ha ribadito “l’importanza di mantenere uno stretto rapporto tra le due parti, indicando che qualsiasi accordo dovrebbe essere basato su un equilibrio tra diritti e doveri e rispettare l’autonomia decisionale dell’UE” .
Dancila ha aggiunto che la questione della mobilità è una priorità per la parte romena e che “i principi di reciprocità e non discriminazione devono essere pilastri fondamentali della relazione post-Brexit con il Regno Unito”, dichiara la fonte citata.

NO COMMENTS