Mostre di documentari fotografici dedicati al Centenario della Prima Guerra Mondiale e al Centenario della Grande Unione, ospitate dall’Accademia di Romania a Roma

0
38

Mercoledì,  5 settembre, presso la Galleria d’arte dell’Accademia di Romania a Roma sono state naugurate le mostre di documentari fotografici: “La grande Unione. Dalla vittoria nella Prima guerra mondiale all’incoronazione dei sovrani della Grande Romania ” e “Il centenario della prima Guerra Mondiale e della Grande Unione: Donne in guerra. Il campo di battaglia della regina Maria “.

Le due mostre di documentari fotografici dedicate al Centenario della Prima Guerra mondiale e al centenario della Grande Unione sono state organizzate dall’Istituto Culturale Romeno attraverso l’Accademia di Romania a Roma e l’Istituto romeno di cultura e ricerca umanistica di Venezia, in partenariato con il Museo Nazionale Cotroceni, il Museo Nazionale di Storia della Romania e gli Archivi nazionali della Romania, sotto il patrocinio dell’Ambasciata della Romania in Italia, del Comune della città di Roma e delle Biblioteche di Roma.

La mostra “La grande Unione. Dalla vittoria nella Prima guerra mondiale all’incoronazione dei sovrani della Grande Romania” fu progettata per mettere in risalto gli eventi nei quali fu celebrata la Grande Unione nel 1918 e nel 1922, presentando personalità storiche ma anche i momenti che l’hanno definita. Al centro di questa mostra sono le manifestazioni svolte a Bucarest, la capitale della Romania moderna
liberata dall’occupazione tedesca, e ad Alba Iulia, la capitale simbolica della Grande Romania.

Le foto presentano le immagini dei sovrani romeni davanti agli eserciti romeni e gli alleati che sfilano nella Bucarest liberata, la gioia dei cittadini di Bucarest che hanno sopravvissuto all’occupazione tedesca,  ritratti di politici e di gente comune, testimoni della proclamazione dell’Unione ad Alba-Iulia,
ma anche la presenza dei rappresentanti degli alleati all’incoronazione del 1922.

La mostra viene strutturata in due sotto-temi: gli eventi organizzati il 1 ° dicembre 1918 a Bucarest e ad Alba Iulia e l’Incoronazione dei sovrani della Grande Romania il 15 ottobre 1922. Le foto incluse nella mostra sono state selezionate dal fondo documentario proprietà del Museo Nazionale Cotroceni, e sono state scattate da fotografi famosi nella seconda metà del XIX-esimo secolo.

I curatori della mostra di documentari fotografici “Il centenario della prima guerra mondiale e della Grande Unione: Donne in guerra. Il campo di battaglia della regina Maria”, Cornel Ilie (Il Museo nazionale di storia della Romania) e Monica Negru (Gli archivi nazionali della Romania), propongono un percorso
documentario sul contributo delle donne romene nella Prima Guerra Mondiale, come combattenti nella guerra o dietro le trincee, come infermiere, come membri della Croce Rossa, negli ospedali di guerra o come attiviste nelle varie associazioni costituite con per sostenere i rifugiati e gli orfani di guerra.

Parti importanti della mostra sono dedicate alla Regina Maria, il cui contributo all’organizzazione della Croce Rossa romena e al servizio di ambulanza fu essenziale. La mostra presenta anche la dedizione con cui la regina ha fatto, nonostante le circostanze molto difficili, innumerevoli visite sul fronte e negli ospedali di guerra per far riprendere il coraggio dei soldati e dei feriti. Propone allo stesso tempo, una ricca galleria di ritratti di donne aviatore, ufficiale, avvocato – vere eccezioni nell’epoca – infermiere, scrittrici, attiviste per l’emancipazione delle donne, suore che hanno partecipato alla guerra.

NO COMMENTS