Perché sembra utile a Teodorovici il condonno fiscale:

0
94

Vogliamo far ripartire una parte importante dell’economia

Il condonno fiscale ha il ruolo di cancellare i debiti storici delle aziende statali per ridiventare interessanti sul mercato, ha dichiarato lunedi’ il ministro delle finanze, Eugen Teodorovici.

“Vogliamo fare qualcosa per far ripartire una parte importante dell’economia? Cioe’, quelle aziende statali con debiti storici che non possono fare niente in questo senso”, ha dichiarato il ministro delle Finanze su Antena3.

Il ministro ha affermato che lo stato romeno ha anche l’accordo del Fondo Monetario e della Commissione Europea per applicare questo meccanismo, e poi c’e’ da menzionare anche la ristrutturazione delle società interessate secondo i modelli del settore privato.

Nel caso delle società private e delle persone fisiche con debiti con interessi e sanzioni, il ministro ha affermato che anche in questi casi dovrebbe essere preso in considerazione un meccanismo simile. “Anche in questo caso dobbiamo pensare a un meccanismo del genere perché il mercato dev’essere equo, per quanto possibile, che non sia soltanto una zona con aiuti dello stato, cioè, a uno dai, ad un altro non lo dai in questo settore”, ha aggiunto Eugen Teodorovici.

Il ministro ha specificato inoltre che il meccanismo del condonno fiscale applicato nel 2015 ha funzionato facendo portare più soldi al bilancio dello Stato.

Ludovic Orban: Con il condonno fiscale, il governo vuole premiare quelli che non pagano

Il presidente del PNL, Ludovic Orban, ha detto lunedì che dopo aver modificato le leggi della giustizia e il codice penale a favore dei delinquenti, il governo vuole ora premiare le persone che non pagano, attraverso un progetto di condonno fiscale.

“Il PNL è decisamente contro il progetto di condonno fiscale proposto dal signor Vâlcov, non so se anche il ministro delle finanze, Teodorovici sosterrà questo progetto. Sembra che il vero slogan del PSD sia ingiustizia fino alla fine. Dopo aver modificato le leggi di giustizia e il codice penale ma non per il 99% dei cittadini romeni che rispettano la legge, elaborando un codice penale e leggi di giustizia a favore dei delinquenti o dei possibili delinquenti, anche nel settore fiscale, l’attuale governo premia quelli che non pagano, dando il terribile segnale alla società che quello che paga le tasse e le imposte è uno stupido e non gode di alcun tipo di riconoscimento da parte del governo. Invece hanno il sostegno del governo quelli che non pagano”, ha detto Ludovic Orban, lunedì, alla fine della riunione dell’Ufficio Esecutivo del partito.

Il consigliere di Stato della premier Viorica Dăncilă, Darius Vâlcov, aveva annunciato una settimana fa che la misura del condonno fiscale è prevista nel programma governativo e include la cancellazione dei debiti di alcune società, ma ha detto che “tali cose  vengono fatte, non discusse”.

Dopo alcuni giorni dalle dichiarazioni di Valcov, il ministro delle finanze ha detto che il condonno fiscale statale potrebbe rappresentare un vantaggio per le compagnie statali “con debiti storici”, menzionando che sono in corso analisi a livello del ministero, e una decisione in tal senso verrà presa alla fine dell’estate .

“Nell’economia romena ci sono alcune società, compagnie statali e persino società private, ma qui mi riferisco a quelle statali, che hanno migliaia, forse decine di migliaia di dipendenti e debiti storici e per le quali, se non vengono prese alcune misure, sicuramente tra qualche anno, potrebbero essere adottate misure di fallimento, perché la Commissione europea non ti permette più di dare aiuti di Stato, o se dai gli aiuti, nel tempo può essere interpretato come un aiuto statale mascherato, e la Commissione europea ti chiede di recuperarlo”, ha dichiarato Teodorovici.

Liviu Dragnea, sul condonno fiscale: una simile misura va analizzata molto bene nel governo

Il presidente del PSD, Liviu Dragnea, ha detto che un documento per il condonno fiscale dev’ essere analizzato molto bene dal governo, in modo che le misure adottate siano positive per l’ambiente imprenditoriale, e che non sia “frustrante per chi ha pagato i propri debiti.”

“Lo dico con molta determinazione e con grande amicizia, questo è un atto che verra’ adottato e di cui non si parla molto. Può produrre nella mente di alcuni uomini d’affari un pensiero del tipo “restiamo un attimo in attesa con il pagamento dei debiti, perche’ chissà cosa decidono questi “. Tale atto dev’essere molto ben analizzato all’interno del governo, dev’essere analizzato molto bene nella coalizione, vanno fatte delle simulazioni, e poi adottato con delle misure benefiche per l’ambiente imprenditoriale, che non siano frustranti per quelli che hanno pagato i loro debiti”, ha dichiarato martedi’ il leader del PSD, Liviu Dragnea.

NO COMMENTS