Così simili

0
120

I nostri Paesi assomigliano più di quanto si pensava. Vi faccio alcuni esempi. Se Beppe Grillo sogna un futuro senza carceri, i socialdemocratici di Liviu Dragnea fanno i primi passi in questa direzione. Una via un po` difficile se pure una Corte Costituzionale amica si è dichiarata contraria alla proposta di scontare certe pene a casa. Intanto i delinquenti già liberi per volontà dell`attuale governo si godono la libertà prematura tornando a colpire chi capita sulla loro strada. Per quanto riguarda un futuro condono fiscale, sia la Lega che i socialdemocratici romeni sono pronti. In ogni caso, i soldi sono più che mai un rompicapo per i politici. E se la Giustizia fa il suo lavoro senza gurdare in faccia nessuno, si grida al complotto politico. Lo fa il vicepremier italiano chiedendo aiuto al presidente Mattarella. Lo fanno i socialdemocratici nostrani minacciando il presidente Iohannis, colpevole di voler mandare in prigione il loro capo. Succede un po` come nella finale del `Caimano` di Nanni Moretti. E se Dragnea è riuscito a sbarazzarsi del suo nemico giurato, il capo della Direzione Nazionale Anticorruzione, adesso vuole anche lasciare la signora Kövesi senza scorta. Stesso discorso per i nemici politici in Italia. E se nel caso di Roberto Saviano il ministro dell`Interno non è andato finora oltre la minaccia, la professoressa Donatella di Cesare è già senza scorta. L`aveva ricevuta dopo che era stata presa di mira dai neofascisti. Probabilmente in questa recente decisione sono contati meno i libri su Heidegger, non solo uno dei più importanti pensatori del Novecento, ma anche un testardo antisemita. La docente di filosofia all’ Università La Sapienza ha scritto su temi molto attuali, come la tortura o gli immigrati. E non nel senso voluto dall`attuale governo o dalle forze politiche ancora più a destra della Lega, che pensano di abolire il reato di tortura. Chi parla di `crimini contro l`ospitalità` non può godere della stima di Matteo Salvini, disposto a tutto per farla finita con l`immigrazione. E deve cavarsela senza scorta, come probabilmente anche la signora Kövesi.

NO COMMENTS