La Chiesa Nera di Brasov – l’attrazione turistica più fotografata dalla Romania

0
94

La Chiesa Nera è la più grande attrazione turistica della città di Brasov, visitata ogni anno da oltre 250.000 turisti

La Chiesa Nera di Brasov è conosciuta non solo in Romania, ma anche in tutta l’Europa, per la sua bellezza e unicità. Il luogo di culto è stato costruito in stile gotico 500 anni fa ed è la più grande chiesa dalla Romania, avendo delle dimensioni impressionanti.

Attorno alla chiesa si respirano un sacco di leggende affascinanti, un altro motivo per cui i turisti sono attratti come una calamita dal monumento simbolo di Brasov. La Chiesa Nera può vantare di un numero di record che difficilmente possono essere superati, e cioè, è il più grande luogo di culto tra Vienna ed Istanbul, mentre all’interno si trova il più grande organo dal continente europeo e la più grande collezione di tappeti vecchi provenienti dall’Asia Minore.

La costruzione della chiesa iniziò nel 1383 a Braşov, e decine di lavoratori hanno lavorato alla sua costruzione per circa 100 anni. Inizialmente, il luogo di culto fu chiamato la Chiesa di Santa Maria, ma dal 1686 è stata nominata la Chiesa Nera in seguito ad un incendio che ha colpito l’intera città e l’ha trasformato in un rudere.

Il luogo di culto è stato chiamato la “Chiesa Nera”, a causa del fumo che ha annerito le sue pareti. Dopo l’incendio, la costruzione della chiesa è stata riavviata.

La leggenda del bambino dalla Chiesa Nera

Sulla Chiesa Nera si può ammirare una statua un po’ atipica. Si tratta di un bambino che d l’impressione che sta per cadere.

Secondo le leggende, questa statua raffigurerebbe un apprendista molto abile che è stato ucciso per invidia dal capo-mastro. Questo lo avrebbe spinto dalla chiesa ed è morto. Ma dopo un po’, il capo-mastro è venuto a sapere che l’apprendista lo ammirava tanto. Schiacciato dal rimorso, il mastro ha deciso di erigere una statua in memoria del ragazzo.

Un’altra leggenda dice che, in realtà, la statua raffigura il figlio di un altro artigiano che ha lavorato alla costruzione del luogo di culto, e che cadde accidentalmente dalla chiesa. Con il cuore lacerato dal dolore, il padre del ragazzo ha eretto la statua in memoria di suo figlio.

Un portale di Google che permette la condivisione di foto con obiettivi turistici di tutto il mondo, che si trovano sulla mappa, indica che la Chiesa Nera è l’attrazione turistica più fotografata della Romania. E non c’è da stupirsi se si considera che solo nel 2014 l’emblema di Brasov sia stato visitato da oltre 260.000 turisti dal paese e dall’estero.

La Chiesa Nera è considerata il secondo obiettivo turistico importante della contea, che segue dopo il Castello di Bran, conosciuto come il castello di Dracula. Il luogo di culto ha una capienza di 5.000 posti a sedere e misura 90 metri di lunghezza, 37 metri di larghezza e la torre croce ha 65 metri.

 

Fonte: http://www.imperialtransilvania.com

NO COMMENTS