Mihai Fifor: Nel Mar Nero abbiamo una presenza quasi permanente di navi alleate, vogliamo dimostrare che è un mare aperto, in cui esiste un fornitore di sicurezza

0
37

Il Ministro romeno della Difesa Nazionale, Mihai Fifor, ha dichiarato martedì che esiste “una presenza quasi permanente di navi alleate” nel Mar Nero, perché Romania che vuole dimostrare che il Mar Nero è “un mare aperto in cui esiste un fornitore di sicurezza”. Alla domanda se sono stati intercettati aerei russi dello spazio aereo romeno, ha evitato dare una risposta chiara, anche se in precedenza in un’intervista per Associated Press, aveva detto che la Romania affronta quotidianamente aggresioni da parte della Russia.

“Ci stiamo preparando per il summit, un summit in cui abbiamo tutte le ragioni per pensare che la complessa situazione nel Mar Nero verrà discussa in un formato separato. Stiamo lavorando per mesi a questo obiettivo, così come ci siamo organizzati in modo che la Romania potesse ospitare un comando a tre stelle e riteniamo di poter raggiungere anche questo obiettivo. Il nostro ruolo è quello di dimostrarci un alleato forte, un alleato credibile e, insieme alla Polonia, un pilastro della stabilità sul fianco orientale dell’Alleanza del Nord Atlantico “, ha dichiarato martedì Mihai Fifor.

Alla domanda se dall’arrivo di aerei britannici in Romania sono stati intercettati aerei russi nello spazio aereo romeno, Fifor ha dichiarato: “Gli aerei britannici stanno sostenendo le forze aeree romene per le azioni di polizia aerea e stiamo facendo questo ormai da tempo in partenariato. Stanno intorno alla base di Mihail Kogalniceanu “. Il ministro della Difesa ha anche affermato che nel Mar Nero esiste “una presenza quasi permanente di navi alleate”.

“Vogliamo dimostrare che il Mar Nero sia un mare aperto, in cui esiste un fornitore di sicurezza, e la Romania è uno di questi”, ha detto Fifor.

In precedenza, Mihai Fifor aveva dichiarato in un intervista per The Associated Press che la Romania affronta quodianamente aggressioni da parte della Russia e deve difendersi da un’ondata di attacchi informatici.

“Non penso sia un giorno senza una sfida” da parte della Russia nello spazio aereo o nelle acque territoriali della Romania, ha detto Fifor, aggiungendo che il governo sta lavorando “per scoraggiare tali azioni il più possibile e nella maniera più efficiente possibile”.

Tuttavia, Fifor ha dichiarato che la Romania vuole essere il principale pilastro di sicurezza della NATO nell’Europa sud-orientale.

NO COMMENTS