La Romania si prepara per assumersi, dal 1 gennaio prossimo, la presidenza semestrale di turno del Consiglio UE

0
65

Tramite l’attività che svolgerà per sei mesi, Bucarest mirerà a garantire uno sviluppo durevole ed equo a tutti gli stati membri e ad ottenere risultati concreti per i cittadini europei – ha affermato la premier Viorica Dancila, mercoledì, in un discorso nella plenaria del Parlamento. Dal canto suo, a Bruxelles, il ministro con delega agli affari europei, Victor Negrescu, ha dato assicurazioni che la Romania è pronta ad assumersi dal 1 gennaio la presidenza del Consiglio dell’Unione. Nei colloqui con più commissari europei, il ministro ha parlato delle priorità della Romania per l’anno prossimo in settori come il budget e le risorse umane, la ricerca, l’energia e la concorrenza. Victor Negrescu afferma che la Romania auspica che la politica di coesione, che riguarda la convergenza economica, sociale e territoriale, sia un elemento centrale nel budget europeo. Quanto alla politica agricola, Bucarest desidera misure per la diminuzione dei divari per quanto riguarda le sovvenzioni, il sostegno ai giovani farmers e agli sfruttamenti agricoli competitivi che portano prodotti di qualità sul mercato europeo. Un altro settore sull’agenda delle priorità è la ricerca e l’innovazione. La Romania desidera accesso equo alle risorse del settore oppure stipendi uguali per tutti i ricercatori, a prescindere dalla loro provenienza.

NO COMMENTS