Incontro del Presidente del Senato della Romania con la Presidente del Senato d’Italia

0
121

La questione dei diritti dei cittadini romeni che vivono e lavorano in Italia, sull’agenda delle discussioni

Il Presidente del Senato della Romania, Calin Popescu-Tariceanu, ha incontrato govedì  Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato italiano, in occasione della partecipazione a Bucarest ai lavori del 19 ° riunione dell’Associazione dei Senati d’Europa (ASE) che si è svolta nel periodo 14-15 giugno.

Il presidente del Senato ha dimostrato la grande importanza che la Romania attribuisce alle relazioni bilaterali e al partenariato allargato con l’Italia in termini politici, nonché alla cooperazione economica. Tariceanu ha sottolineato il dinamismo degli scambi commerciali e il loro potenziale di crescita, nonché la necessità di mantenere e sostenere i diritti dei cittadini romeni che vivono e lavorano in Italia e danno un contributo significativo alle economie di entrambi i Paesi.

Călin Popescu-Tăriceanu ha sottolineato i passi istituzionali adottati dal Parlamento nel contesto dei preparativi per l’assunzione da parte della Romania della presidenza semestrale del Consiglio dell’UE nella prima parte del prossimo anno e l’impegno del Senato ad assumere un ruolo più attivo nei dibattiti sul futuro programma legislativo dell’Unione europea. Tariceanu ha sottolineato inoltre l’importanza dei principali fascicoli da gestire durante la presidenza romena, compresi i negoziati sul quadro finanziario pluriennale 2021-2027. Ha sottolineato che è necessario che i senati europei affrontino in via prioritaria i temi chiave per i cittadini europei, in particolare quelli relativi al raggiungimento degli obiettivi di coesione e convergenza.

Il Presidente del Senato ha ringraziato l’Italia per aver deciso di unirsi alla Brigata multinazionale Eud-Est di Craiova, costituita in seguito alle decisioni prese durante il vertice NATO di Varsavia del 2016, nonché di contribuire con ufficiali al suo comando. L’autorità romena ha dimostrato che la partecipazione degli alleati alle misure di difesa e dissuasive del Mar Nero, attraverso l’operazionalizzazione della presenza rafforzata della NATO su tutto il fianco orientale, è una priorità per la Romania e gli impegni assunti dall’Italia in questo senso vengono apprezzati.

NO COMMENTS