Il Direttore dell’ICE-Agenzia di Bucarest Luca Gentile: 50 anni di attività e dieci edizioni del Festival italiano in Romania, sono i numeri con i quali celebriamo la Festa della Repubblica

0
134

Ogni anno l’Ufficio ICE – Agenzia di Bucarest celebra la Festa della Repubblica con una ampia rassegna di eventi di promozione del Made in Italy organizzate nell’ambito del Festival Italiano. Anche quest’anno la decima edizione, realizzata sotto il Patrocinio dell’Ambasciata d’Italia, prevede una serie di eventi dedicati alla promozione dello stile di vita italiano in un percorso che abbraccia la gastronomia, la moda, il design e la cultura. Invito gli amici romeni a trascorrere momenti piacevoli e approfittare delle promozioni nei più importanti ristoranti italiani di Bucarest, nei più rinomati negozi di moda, nei maggiori show room di arredamento. Il tutto in una cornice di festa con animazioni e musica, mostre, degustazioni, offerte speciali, dimostrazioni culinarie e altre sorprese.  Per promuovere il Made in Italy in Romania organizziamo eventi mirati agli operatori di settore come l'”Italian Wine & Food Day”, giunto alla quinta edizione, una presentazione con degustazione di vini e prodotti alimentari italiani e la terza edizione dell'”Italian Beauty and Care Day”, dedicato ai prodotti per la cura della persona.

I romeni già sanno che il Made in Italy è sinonimo di qualità. Noi ci proponiamo di dare continuità a questa consapevolezza e di contribuire a tradurla in abitudini e naturalmente anche in comportamenti d’acquisto. Per questo lo slogan del Festival è “Aducem Italia mai aproape de tine”: vogliamo portare l’Italia ancora più vicino a voi. Per saperne di più, invitiamo tutti a visitare il sito del Festival: www.festivalitalian.ro.

Per gli imprenditori italiani in Romania c’è ancora tanto spazio in cui essere protagonisti. La collaborazione tra Italia e Romania è ampia e collaudata da anni. Il mercato romeno promette molto, sostenuto da importanti progetti pubblici e privati, con una disponibilità ragguardevole di fondi comunitari che diverranno – con l’elaborazione dei relativi progetti – via via più rilevanti nei prossimi anni.

Non mi riferisco solo ai prodotti tradizionali del nostro export, agroalimentare, arredo e abbigliamento, ma anche alle grandi opere edili e infrastrutturali, ai servizi e a tutte le altre opportunità che la Romania offre grazie anche ai fondi comunitari. Abbiamo appena concluso con successo la missione ICE-ANCE-OICE in Romania organizzata nell’ambito dell’attività promozionale 2018, che ha visto la partecipazione di 45 aziende italiane attive nel settore delle costruzioni per infrastrutture (stradali, ferroviari, ospedalieri, industriali) nonché di studi di ingegneria, progettazione e restauro che hanno incontrato il 17 aprile scorso a Bucarest 80 rappresentanti di autorità locali, associazioni di categoria e operatori romeni del settore edile, consulenza e progettazione.

L’Agenzia ICE di Bucarest intende agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta di business e offrire supporto alle aziende che vogliono attivare proficui rapporti d’affari. L’anno prossimo l’ICE Agenzia di Bucarest, accreditata come Sezione Promozione e Scambi dell’Ambasciata d’Italia, festeggerà il cinquantesimo anniversario della sua presenza in Romania. Anni in cui ci siamo costantemente impegnati a rendere servizi per entrare nel mercato romeno, fornire ai nostri clienti un contributo di conoscenza operativa del mercato per sostenere la loro progressiva integrazione nel contesto internazionale e ormai costituiamo per loro un punto di riferimento. Gli imprenditori italiani sono stati tra i primi ad aver colto le opportunità offerte dalla svolta rivoluzionaria di quasi trent’anni fa, quando la Romania si aprì all’economia di mercato, e hanno continuato a credere, negli anni, in questo Paese. Da allora la nostra presenza si è consolidata e diversificata, fino a coprire l’intero territorio. Oggi le nostre imprese si inseriscono con rinnovato slancio nel nuovo scenario economico in cui i legami tra i nostri Paesi sono sempre più forti, sia per l’importante presenza italiana in Romania che per la numerosa comunità romena presente nella penisola. La Romania è da tempo uno dei principali partner dell’Italia dal punto di vista economico. L’Italia continua ad essere, da oltre dieci anni, il principale paese investitore per numero di aziende registrate. Quanto all’interscambio commerciale, il nostro Paese mantiene la seconda posizione dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari al 10,5%.

NO COMMENTS