Dancila: Non mi dimetto finché ho il supporto del presidente del PSD e della coalizione

0
73

Sono una persona responsabile, non voglio creare instabilità

Il primo ministro Viorica Dancila ha dichiarato giovedì al Consiglio nazionale dei pensionati del PSD che non si dimetterà dal governo finché avrà il sostegno del presidente del PSD e della coalizione di governo. Dancila ha dichiarato di essere una persona responsabile e di non voler creare instabilità.

La premier ha detto che ha promesso a Liviu Dragnea di portare a buon fine il programma di governo.

“Non mi dimetto finché ho il supporto del presidente del partito, della coalizione di governo e anche il vostro supporto”, ha detto Viorica Dancilă. Dancila ha dichiarato di essere una persona responsabile e di non voler creare instabilità.

“Sono una persona responsabile, per 9 anni sono stata europarlamentare e sono responsabile per i cittadini romeni e per la Romania che devono seguire la giusta strada, non per creare instabilità nel mio Paese, perché quando si crea instabilità le opinioni esterne non sono quelle che contano per il nostro Paese. Voglio che la Romania sia un esempio, un esempio creato dal PSD in termini di crescita economica, e voglio portare a buon fine il mio mandato “, ha detto Viorica Dancila.

“Anche se Iohannis ha annunciato una situazione apocalittica, abbiamo registrato il maggior incremento del potere d’acquisto”

Nel suo intervento pubblico di giovedì, il capo dell’Esecutivo ha colto l’opportunità di rispondere al presidente Klaus Iohannis dopo che il capo dello stato ha criticato all’inizio della settimana i risultati economici dell’ultima parte dell’anno.

“Anche se questa settimana, il presidente Iohannis ha annunciato che ci confrontiamo con una situazione apocalittica per quanto riguarda i risultati economici del primo trimestre, ieri, l’Istituto Nazionale di Statistica ci ha informato che abbiamo registrato il più alto incremento del potere d’acquisto degli stipendi in Romania, rispetto a febbraio, il mese precedente, ma anche rispetto a tutto il periodo dopo il 1990. L’Istituto Nazionale di Statistica ha annunciato ufficialmente che il reddito medio in Romania è cresciuto dell’8,7% a marzo 2018 rispetto al mese di febbraio 2018. Nello stesso periodo, l’inflazione era dello 0,3% con un conseguente aumento del potere d’acquisto dell’8,4%. I dati ufficiali hanno confermato che febbraio 2018 è stato il mese con la più bassa disoccupazione in Romania, pari al 3,94%”, ha detto Viorica Dancila all’inizio della riunione di governo in risposta all’attacco di lunedì del capo dello stato al PSD e al governo.

Il presidente Klaus Iohannis ha attaccato il programma del PSD, affermando che questo si trovi in una situazione di contrapposizione alla logica economica e che il PSD non riesce a seguire nemmeno il proprio programma, mettendo in pericolo il futuro del Paese. Il capo dello stato ha chiesto di nuovo le dimissioni del primo ministro Viorica Dancila, accusando l’esecutivo di non attirare fondi e di non occuparsi degli investimenti.

“Oggi sono stati pubblicati i dati che indicano l’esecuzione del bilancio per il primo trimestre del 2018,  dati pubblicati in ritardo. Farò riferimento a questi dati che indicano l’esecuzione delle finanze pubbliche.” (…) Il programma di governo PSD è stato fin dall’inizio contrapposto ad una logica economica elementare. Il PSD ha proposto ai romeni lil ribasso delle tasse e delle imposte, d’altra parte ha proposto una forte crescita delle spese di bilancio per gli stipendi, per le pensioni e per le strade, per le scuole. Per gli economisti, ma anche per le persone interessate, questo approccio fu sorprendente. Si tratta di una specie di magia economica proposta dai socialdemocratici. Il ribasso delle imposte, l’aumento degli stipendi e la realizzazione di tutte le altre cose è un’equazione che difficilmente sarà portata a buon fine. Dobbiamo vedere quanto dura ancora questa illusione creata dal PSD”, ha dichiarato il presidente Klaus Iohannis.

NO COMMENTS