Roma ha ospitato una nuova edizione di EXPO Romania – Italia

0
182

La tradizionale fiera EXPO România-Italia è stata organizzata quest’anno a Roma, nella prima settimana di maggio, rispettivamente nel periodo 4-6 maggio 2018.

Rispetto alle edizioni precedenti, l’edizione di quest’anno, l’ottava, è stata pensata per essere speciale, dedicata al Centenario della Grande Unione.

Come annunciato dagli organizzatori di quest’evento, tra cui il Ministero per l’Ambiente di Affari, Commercio e Imprenditoria, le azioni sono state progettate in modo tale che, durante i tre giorni, la comunità romena in Italia ha avuto l’opportunità di partecipare ad un forum economico il cui scopo principale è stato quello di ripristinare la fiducia degli investitori romeni in Europa, e di quelli italiani nell’economia romena, ma anche molte altre manifestazioni.

E’ stata organizzata anche una Fiera dei posti di lavoro, dove i romeni che vogliono tornare in Romania hanno potuto presentare i curriculum e hanno potuto addirittura fare dei colloqui di lavoro.

Da menzionare che nell’ambito della prima edizione dell’evento è nata la Camera di Commercio e Industria della Romania in Italia (CCIRO), nel patrimonio della quale è entrata la fiera. A partire da quest’anno, EXPO România-Italia è stata organizzata indipendentemente da CCIRO, diventando un’entità distinta.

Tutti i tre giorni di questa manifestazione sono stati progettati come un evento di grande interesse per la comunità romena in Italia, i principali beneficiari di quest’evento essendo i membri della comunità romena della regione Lazio, i romeni emigrati in Italia e in Europa, ma anche le famiglie miste (italo-romene), ma anche le istituzioni pubbliche romene e italiane, i cui rappresentando avranno l’occasione di gettare le basi di una collaborazione ancora più stretta.

EXPO România-Italia fu allestita presso Club Atlantico di Roma, con 100 stand per visitatori.

Il programma di EXPO Romania-Italia ha coperto diversi eventi, quali: un forum economico, la manifestazione “Il patto con la diaspora”, la fiera dei posti di lavoro, seminari, presentazioni, incontri tra rappresentanti dell’amministrazione pubblica centrale e locale romena e italiana, una maratona del film romeno.

Per quanto riguarda il forum economico, il suo scopo principale è stato quello di dare agli investitori romeni in Europa e a quelli italiani la fiducia nell’economia romena.

L’evento si è rivolto anche ai romeni che hanno avviato attività in Italia, specialmente per questi essendo raccolte informazioni sulle agevolazioni fiscali nel contesto economico romeno, sulle opportunità di sviluppo sul mercato romeno, incluso l’accesso a varie fonti finanziamento, ecc.

D’altra parte, un altro obiettivo di EXPO Romania – Italia è stato la promozione del partenariato comunitario attraverso il gemellaggio tra località romene e italiane.

Al fine di motivare i romeni di tornare a casa in condizioni favorevoli, nell’ambito dell’evento di Roma fu organizzata anche una Fiera dei posti di lavoro. Con il motto “La Romania ci chiama a casa”, questa Fiera dei posti di lavoro ha avuto l’obiettivo di offrire informazioni sulle offerte di lavoro disponibili in Romania e sui livelli degli stipendi ai romeni che vogliono tornare in Romania.

Proprio per questo, a questa Fiera dei posti di lavoro i romeni che vogliono tornare in Romania hanno potuto presentare il proprio curriculum.

Va aggiunto che, all’ottava edizione del 2018, la tradizione di EXPO Romania-Italia è dovuta prima di tutto all’esistenza di un grande numero di comunità romena in Italia.

Secondo l’Istituto Italiano di Statistica, all’inizio dell’anno scorso c’erano 1.168.552 cittadini residenti sul territorio italiano e più di 100 associazioni romene in Italia. D’altra parte, dal punto di vista politico ed economico, le relazioni tra Romania e Italia sono diventate, soprattutto negli ultimi vent’anni, sempre più vicine, i due stati hanno firmato nel 2008 anche un Partenariato Strategico Consolidato.

Non per ultimo, stando al Ministero romeno degli Affari Esteri, l’Italia si trova al secondo posto nella classifica dei partners commerciali dello stato romeno, sul sesto posto nella classifica degli investitori stranieri, realizzato in base al capitale investito, e al primo posto nella classifica degli investitori stranieri per numero di società commerciali attive sul mercato romeno.

Per quanto riguarda lo svolgimento di EXPO România-Italia, c’è da menzionare che nel programma sono stati inclusi anche spettacoli, come quelli del maestro Nicolae Botgros, Mioara Velicu e dall’Orchestra ”Lăutarii”, concerti di musica popolare con Ilie Caraș, Dinu Iancu Sălăjanu, Elisabeta Turcu e i gruppi folcloristici ”Dor Călător” e ”Arțărașul”, ma anche un concerto del cantante Aurelian Temișan,  presentatori essendo il Presidente dell’Associazione dei Romeni in Italia, Eugen Terteleac e Vlad Ionescu.

NO COMMENTS