Il gruppo di bambini dell’Associazione degli Italiani in Romania ha partecipato alla Giornata Internazionale della Danza UNESCO

0
94

Su iniziativa dell’Unione Ellenica in Romania, la Giornata Internazionale della Danza UNESCO fu celebrata nella contea di Prahova.

Per celebrare l’evento, gruppi delle minoranze della Romania sono stati presenti a Ploiești, tra cui anche il gruppo di bambini dell’Associazione degli Italiani in Romania– RO.AS.IT.

Il 29 aprile 2018, su iniziativa dell’Unione Ellenica in Romania, attraverso il suo presidente, deputato di Prahova, Dragoş Gabriel Zisopol, in partenariato con la Filarmonica Paul Constantinescu di Ploieşti, TVR e con il Consiglio Internazionale della Danza UNESCO, è stata celebrata la Giornata Internazionale della Danza UNESCO.

Gli spettatori presenti a quest’evento, ospiti della Filarmonica di Ploiesti, hanno assistito ad un giro del mondo nel ritmo della danza. In un intervallo di tre ore, otto gruppi artistici rappresentanti delle minoranze della Romania, si sono esibiti in danze tradizionali di vari Paesi.

Poiché è stato il promotore dell’evento di Ploiesti, l’Unione Ellenica in Romania ha avuto il piu’ grande numero di gruppi che si sono esibiti sul palcoscenico, due di Prahova – “Hara” e “Kymata”, a cui si sono uniti quelli di Targoviste e Bucarest.

Sono stati invitati anche i gruppi dell’Unione degli Armeni dalla Romania, dell’Unione dei Bulgari e degli Italiani dalla Romania.

Il Gruppo artistico ”Academic Star” della Casa di Cultura degli Studenti di Ploiesti ha interpretato danze tradizionali spagnole, ebraiche e brasiliane, le danze popolari romene essendo presentate dal gruppo della Casa di Cultura I.L. Caragiale di Ploiești. Ognuno dei gruppo che si sono esibiti sul palcoscenico hanno presentato grazie al ritmo e alla musica un vero spettacolo.

L’Associazione degli Italiani in Romania– RO.AS.IT. è stata rappresentata dal gruppo di bambini L’Allodola. Composto da otto ragazze e tre ragazzi con età tra i 7 e i 14 anni, il gruppo ha presentato un programma di danze tradizionali di tutte le regioni italiane.

In costumi dai colori vivaci, le ragazze tenendo il ritmo delle canzoni e battendo il tamburino, il gruppo ha presentato sei danze tradizionali provenienti da sei regioni italiane, ricevendo tanti applausi da parte degli spettatori.

Da menzionare che il 29 aprile è stata dichiarata la „Giornata Internazionale della Danza” nel 1982, su iniziativa del Comitato di Danza dell’Istituto Internazionale di Teatro, principale partner di UNESCO per le arti dello spettacolo.

In questo modo viene celebrata la danza come arte ma anche il fondatore del balletto moderno, Jean Georges Noverre, nato il 29 aprile 1727, la danza essendo considerata una forma universale di espressione artistica, che supera le frontiere politiche, culturali ed etniche.

NO COMMENTS