La Romania ha segnato al Rally di Sanremo, il 90-esimo anniversario del primo campione della competizione

0
47

Una strada nella famosa città italiana ha preso il nome di Ernest Urdareanu

Il Retromobil Club Romania ha annunciato che al famoso Rally di Sanremo sono stati presenti anche equipaggi della Romania. Inoltre, il viaggio in Italia è stato pensato come un’arco nel tempo, nel contesto in cui la loro presenza vuole segnare la vittoria di 90 anni fa nel Rally di Sanremo del pilota romeno Ernest Urdareanu, il primo campione della competizione, occasione in cui una strada della città italiana ha preso il suo nome. Dall’11 al 14 aprile 2018, in Italia si è svolta una nuova edizione del Rally di Sanremo. Come annunciato da Retromobil Club Romania sulla sua pagina Facebook, tre equipaggi della Romania sono stati presenti alla competizione. Questi hanno rappresentato i colori del Paese e del club e hanno segnato, in un arco nel tempo, la vittoria di 90 anni del pilota romeno che ha vinto la prima competizione organizzata nella città italiana. La prima edizione, organizzata nel 1928, del Rally di Sanremo fu vinta dal pilota romeno Ernest Urdareanu, al volante di una Fiat 520. Per celebrare questa vittoria, 90 anni dopo l’evento, dalla Romania hanno partecipato tre equipaggi con auto d’epoca, due di Costanza e uno di Bucarest. L’inizio ufficiale del viaggio è stato fatto prima di Pasqua, il 6 aprile, a Costanza, la città di provenienza dei due equipaggi, uno di questi al volante di un auto d’epoca simile a quello con cui Ernest Urdareanu ha vinto la prima edizione del Rally di Sanremo. Più precisamente, l’equipaggio formato dal pilota Gabriel Balan e dal co-pilota Costel Racu hanno guidato una Fiat 520, costruita nel 1928 e restaurata l’anno scorso, mentre quello guidato dal pilota Cristian Antoniewicz e dal co-pilota Toma Paul hanno guidato una Mercedes 170. Sono stati poi raggiunti a Bucarest dall’equipaggio composto da George Danciu e Razvan Badulescu, al volante di una Dodge DG8 del 1931, il punto di partenza verso la destinazione – l’Italia – essendo la piazza davanti al Palazzo del Parlamento.

Gli equipaggi sono arrivati a Sanremo il 13 aprile, quando è stato annunciato che le autorità italiane, per segnare la vittoria di 90 anni fa del primo pilota vincitore della competizione, rispettivamente il romeno Ernest Urdareanu, hanno dato il suo nome ad una strada della città. L’assegnazione del nome “Ernest Urdareanu” ad una strada di Sanremo durante l’edizione 2018 del rally è più che giustificata, dato che nel 1929, un anno dopo aver vinto il primo premio, Urdareanu si classificò al secondo posto, al volante di una Fiat.

Ernest Urdareanu fu uno dei più stretti collaboratori del re Carol II. Come anche il re, era appassionato di auto, essendo uno dei pochi romeni a distinguersi nel periodo interbellico nel settore degli automobili.

Il Rally di Sanremo è uno dei rally su asfalto più famosi al mondo. Come annunciato anche dagli organizzatori, la competizione ha incluso anche una storica gara delle auto d’epoca, a cui hanno partecipato anche gli equipaggi romeni.

La manifestazione storica si è svolta tra il 13 e il 14 aprile 2018 ed i percorsi sono stati: il 13 aprile, partenza da P.zza Colombo-Sanremo (sezione 1) intorno a pranzo e arrivo (seconda sezione) alle 21.00, P.zza Borea d’Olmo – Sanremo. Il 14 aprile, la partenza (terza sezione) in P.zza Borea d’Olmo – Sanremo, in mattinata, l’arrivo (finale) la sera in P.zza Colombo – Sanremo.

Fonte foto: Facebok Retromobil

NO COMMENTS