Artisti romeni che si sono distinti a Firenze, presenti nella mostra aperta presso il Castello Cantacuzino di Buşteni

0
154

Una nuova mostra è stata inaugurata presso il Castello di Cantacuzino a Buşteni, dove gli amanti dell’arte sono invitati ad un’indimenticabile viaggio nel mondo dell’arte. Si tratta di una mostra collettiva, dove i lavori sono firmati dai membri della Società degli Artisti Figurativi Romeni, tra questi anche due artisti che si sono distinti in Italia, a Firenze.

Il 17 marzo 2018, al Castello Cantacuzino di Bușteni, presso la Galleria d’Arte è stata inaugurata una nuova mostra che potrà essere visitata entro il 10 giugno 2018. Si tratta della mostra con il titolo „Dalla prima espressione…”, con lavori firmati da membri della Società degli Artisti Figurativi Romeni, rispettivamente Theodora Daniela Capãt, Cornel Corcãcel, Corneliu Drãgan-Târgoviște, Marusia Nițã, Raul Popa, Lucian Prunã e Liviu-Adrian Sandu, cioè i vincitori del concorso di progetti organizzato nel 2017 dal Castello Cantacuzino. Da notare che due degli artisti nominati si sono distinti anche in Italia.

Marusia Niţa, laureata della sezione di Arte Decorativa, con la specializzazione pittura murale presso l’Università delle Arti di Bucarest, insegna presso la Sacred School of Art di Firenze e lavora nel suo studio privato a Sesto Fiorentino. Lucian Prunã, laureato del master della sezione di Arte Sacra presso la Facoltà di Teologia Ortodossa di Bucarest, è uno dei laureati del corso estivo organizzato dall’Accademia di Arte di Firenze.

In questo contesto, la mostra del Castello Cantacuzino può essere considerata un viaggio nel mondo dell’arte, con personaggi mitologici scolpiti, un Scrooge di terracotta, paesaggi urbani, ma anche torsi e ritratti espressivi.

Gli organizzatori della mostra hanno voluto ricordare: “Theodora Daniela Capãt combina perfettamente l’immaginazione con il realismo, Cornel Corcãcel gioca molto con i colori viventi e freschi, mentre Corneliu Drãgan-Targoviste porterà gli amanti dell’arte in varie regioni attraverso i suoi paesaggi urbani. I visitatori potranno ammirare anche le opere in terracotta dello scultore Liviu Adrian Sandu, un’ artista interessato all’espressione degli atteggiamenti e delle espressioni umane, ma anche le opere di Marusia Niţă, un’artista che evidenzia attraverso le sue sculture la forza del corpo umano, la contrazione dei muscoli e la loro reazione al movimento.

Il viaggio nel mondo dell’arte continuerà con il pittore Lucian Prunã, che crea per quello che guarda una storia al di là degli oggetti statici, gli elementi di pittura essendo posizionati strategicamente in modo che l’artista possa realizzare un’armonia. Inoltre, nella Galleria d’Arte del Castello Cantacuzino, i turisti potranno scoprire i personaggi del pittore Raul Popa, attentamente studiati, lavori che fanno nascere forti emozioni”.

Gli artisti che hanno esposto i loro lavori in questa mostra, inclusi quelli che si sono distinti in Italia, sono membri della Società degli Artisti Figurativi Romeni, costituita per promuovere l’eccellenza artistica, per ristabilire l’alto livello di una volta delle prestazioni artistiche nel disegno, nella pittura e nella scultura, per  riportare all’attenzione dello spettatore la bellezza dei paesaggi e del corpo umano liberato dalle trasfigurazioni o dalle mutilazioni del XX-esimo secolo. La Galleria d’Arte del Castello Cantacuzino fu costituita nel 2015, la prima mostra essendo dedicata al pittore spagnolo Salvador Dali. Poi furono messi in mostra i lavori grafici degli artisti Pablo Picasso, Marc Chagall, Vincent van Gogh, Henri Matisse, ma furono organizzate anche mostre di arte contemporanea con lavori firmati da artisti romeni. Il Castello Cantacuzino fu costruito nel 1911, su richiesta del principe Gheorghe Grigore Cantacuzino, e all’inaugurazione fu una delle più moderne costruzioni europee. Nel 2010, il castello fu aperto per la visita turistica, trasformato in un nuovo obiettivo turistico sulla Valle della Prahova.

NO COMMENTS