Giovanni Villabruna, nuovo Presidente di Confindustria Romania

0
383

Il 30 gennaio, con alcuni  mesi di anticipo sul calendario previsto, gli Associati di Confindustria Romania si sono riuniti numerosi per un’Assemblea Straordinaria Elettiva allo scopo di nominare il nuovo Presidente e la Giunta Nazionale.

Il Presidente uscente Mauro Maria Angelini non ha potuto presenziare per motivi personali e, pertanto, l’Assemblea è stata aperta dal Vice Presidente Vicario in carica, Giulio Bertola, il quale dopo una breve introduzione ha lasciato la parola al Direttore Generale, Rocco Ferri per le spiegazioni necessarie sulle procedure statutarie della votazione.

L’elezione di Giovanni Villabruna, (ANSALDO NUCLEARE – GRUPPO ANSALDO ENERGIA)  è avvenuta con un eccezionale risultato, riportando un consenso del 97% da parte degli Associati, a dimostrazione sia dell’attenzione che ha suscitato questa prestigiosa candidatura che per il crescente interesse che riscuote il progetto associativo confindustriale.

Il Presidente neoletto  vanta una presenza professionale ultra trentennale  in Romania, ed è una figura di grande rilievo sia nella comunità italiana presente in questo Paese che presso le Autorità Italiane e Romene.

<..occorre perseverare nella ricerca costante dell’ottimizzazione e dell’avanzamento. Questa è la ragione per la quale sento forte la necessità di puntare subito a nuovi traguardi per accorciare i tempi del miglioramento> ha dichiarato Villabruna a testimonianza della nuova operatività che vuole adottare in Confindustria Romania<Sono profondamente convinto che la Rappresentanza associativa in Confindustria raffiguri una missione che richiede dedizione e responsabilità, ma anche attitudine all’ascolto, capacità di comprensione dei singoli casi ed immedesimazione nei problemi specifici degli Associati, indifferentemente che siano Piccole, Medie o Grandi Aziende, così da essere sempre in grado di rispondere al meglio alle loro esigenze>

Tra i principali temi da affrontare con priorità, il Presidente Villabruna si è soffermato sullo Sviluppo associativo non solo inteso come crescita numerica ma anche qualitativa, guardando positivamente alle motivazioni che possano aggregare le imprese italiane e allontanando personalismi e futili argomenti che contribuiscono a generare  inutili divisioni, dannose per il buon andamento del business.

Nel proseguo della Relazione d’insediamento, il neoeletto Presidente, ha richiamato la necessità di un maggior dialogo con le Grandi imprese localizzate nel Paese, per rafforzare la loro presenza all’interno di Confindustria Romania, rivolgendo anche un messaggio di riflessione alle Grandi banche italiane presenti in Romania, intese come partner indispensabili a sostegno dello sviluppo soprattutto per le Piccole e Medie Imprese.

Un richiamo anche ai settori di grande interesse per la crescita della Romania, come l’Agricoltura, intesa in senso piu’ allargato come Agroindustria, all’ Energia, alle Costruzioni/Infrastrutture e all’Ambiente. Settori nei quali le Imprese italiane competono quotidianamente, spesso affrontando molte difficoltà e rischiando talvolta di essere ingiustamente penalizzate anche dal punto di vista finanziario. Lungaggini burocratiche, crescita del costo del lavoro, mancanza di manodopera sono alcuni dei problemi del fare impresa in questo Paese e il ruolo di Confindustria Romania dovrà essere quello di supportare i propri Associati, in maniera competente, autorevole, proattiva e propositiva e in collaborazione con le altre istituzioni patronali romene.

Prima della presentazione della sua “squadra di governo”, il Presidente di Confindustria Romania, Giovanni Villabruna, ha concluso la Relazione d’insediamento  sensibilizzando gli Associati sull’importanza di contribuire non solo a parole, ma con i fatti al “fare Sistema Italia” senza pregiudicare l’identità confindustriale e chiaramente l’indipendenza operativa dell’Associazione. La squadra del Presidente Villabruna per il prossimo biennio è composta da:

Alessandro Romei (RINA SIMTEX) come Vice Presidente Vicario; Giulio Bertola (ADV COMMUNICATION)- Delegato ai Rapporti con Confindustria; Nicola Longo Dente (UNICREDIT); Roberto Falato (BOSCOLO & PARTNERS CONSULTING)– Tesoriere; Fausto Mastrini (AUTO PERUGIA)– Delegato alle PMI; Wolfgang Meier (PIRELLI); Alessio Miconi (OMA ROMANIA)– Delegato alle Relazioni Industriali e Marco Nicastro  (AGRO MAGISA) – Delegato Agroindustria.

<Condivisione degli obiettivi, professionalità, competenza, disponibilità temporale, piacere della sfida ed “entusiasmo nel fare” dei singoli candidati sono stati  i parametri principali della scelta della squadra > conclude Villabruna

A completare la squadra del Presidente si aggiungono i  4 consiglieri eletti dall’Assemblea:  Vincenzo Gaudino (TELECOMPONENTI ROMANIA); Luca Rabbia (GOLD PLAST); Davide Crovetti (SCG BUILDING); Andrea Infriccioli (BANCA IFIS)

L’Assemblea ha potuto contare sulla presenza, in qualità di Ospite d’onore nella parte finale dei lavori, di S.E. l’Ambasciatore d’Italia a Bucarest, Marco Giungi che, durante i suoi saluti, si è soffermato sull’importanza della sinergica operatività tra i vari componenti del Sistema Italia a favore dell’imprenditoria italiana nel Paese ed ha voluto confermare la caratteristica di ente indipendente di Confindustria Romania per valorizzare ancora di più la collaborazione tra pubblico e privato. In sala anche i vertici degli altri componenti del Sistema Italia in Romania: il Direttore dell’ICE Luca Gentile, il Direttore dell”istituto di Cultura Ezio Peraro e il Presidente della CCIpR, Roberto Musneci.

NO COMMENTS