Il terzo governo PSD-ALDE è stato investito

0
270

Dancila: l’obiettivo del mio mandato è quello di piazzare l’economia della Romania tra le prime venti dell’UE fino al 2020

Il nuovo governo romeno presieduto dalla socialdemocratica Viorica Dancila è stato convalidato lunedi dalle due Camere del Parlamento, riunite in sessione straordinaria. In precedenza, i ministri designati erano stati ascoltati dalle commissioni competenti. Il governo PSD-ALDE ha ottenuto 282 voti favorevoli, nelle condizioni in cui l’investitura richiedeva 233, 136 contrari e  un’astensione.

L’UDMR e le minoranze hanno deciso di sostenere il nuovo governo, mentre i partiti all’opposizione – PNL, USR e PMP – hanno votato contro. Il nuovo gabinetto annovera 28 membri, di cui 4 vicepremier.

Viorica Dancila aveva dichiarato davanti alla plenaria del Parlamento che l’obiettivo del suo mandato è quello di piazzare l’economia della Romania tra le prime venti dell’UE fino al 2020. In tal senso, la Dancila ha precisato che si propone di aumentare gli investimenti per la modernizzazione dell’infrastruttura, la crescita dei redditi per la popolazione, la riforma dell’amministrazione e la riduzione della burocrazia.

“L`obietivo del mio mandato è che fino al 2020 la Romania sia nel prima parte della classifica delle più forti economie dell`UE, perché i giovani non partino più all`estero e chi è già partito ritoni a casa. Per raggiungere questo obiettivo ho tre principali orientamenti: l`aumento degli investimenti per modernizzare l`infrastruttura, il proseguimento della crescita dei redditi della popolazione, la riforma dell`amministrazione e la riduzione della burocrazia”, ha dichiarato Viorica Dancila davanti alle due Camere riunite.

Inoltre, lei ha detto che per quanto riguarda gli investimenti, ha il vantaggio di non partire da nulla, come accade dopo il governo tecnocrate.

“Per quanto riguarda gli investimenti, ho il vantaggio di non partire da nulla, come accade all`inizio del primo governo PSD-ALDE, dopo quello tecnocrate. Perciò ringrazio I governi del 2017, che hanno lavorato per l`attuazione dei progetti di investimenti e lo sblocco dei fondi europei”, ha dichiarato lei.

Il premier designato ha detto che nel suo mandato l`assorbimento dei fondi europei partirà da quasi 11%, e fino al 2020 questi aumenteranno fino a 30 miliardi di euro.

(…) “Comincerò il mio mandato dall`assorbimento dei fondi europei di quasi 11%. Questo ci permetterà di giungere a 30 miliardi di euro di fondi europei assorbiti fino al 2020, cioè un tasso di assorbimento di  72,5%”, ha affermato Dancila.

Iohannis: Esiste una linea rossa che il governo non ha il permesso di superare e ledere l’indipendenza della giustizia è inaccettabile

Sempre lunedi, i membri del nuovo governo hanno prestato giuramento nelle mani del capo dello stato, Klaus Iohannis.

Il presidente ha auspicato che l’investitura del terzo governo PSD-ALDE ponga fine a quello che ha chiamato “il saltellare governativo” che ha portato al degrado del clima sociale e a uno stato d’anima che non può essere benefico allo sviluppo di una società.

“Siamo arrivati già al terzo governo PSD-ALDE. Sicuramente non è questa la prestazione che aspettavano i romeni. Spero che con l`insediamento del terzo governo finisca questo saltarello governativo che ha portato l`anno scorso ad uno stato d`animo che non può favorire lo sviluppo di una società. “, ha detto il presidente ai membri del governo Dancila.

Lui li ha avvertiti che cominciano il loro mandato in un contesto del tutto non favorevole.

“Dovrete convincere, partendo con un capitale di fiducia ristretto. A vostro carico sarà anche il fallimento dei precedenti due governi proposti dalla stessa coalizione e avete tanto più l`obbligo di sforzarvi perche la situzione torni normale “, ha detto Iohannis.

“Esiste una linea rossa che il governo non ha il permesso di superare e ledere l’indipendenza della giustizia è inaccettabile”, ha ammonito il presidente. Iohannis ha sottolineato che la maggioranza non deve ignorare il segnale inviato da centinaia di migliaia di romeni che continuano a sostenere in strada lo stato di diritto.

Dragnea, dopo il voto di fiducia accordato dal parlamento al governo Dancila: io e i miei colleghi abbiamo la speranza che resterà in carica fino al 2010

Il presidente del PSD, Liviu Dragnea, ha dichiarato il lunedì scorso dopo il voto di fiducia accordato dal parlamento al governo Dancila, che ha fiducia che questa resterà in carica fino alla fine del mandato nel 2020, e il premier presenterà periodicamente valutazioni del livello di attuazione del programma di governo.

“(…) Il governo della signora Dancila ha tutti I requisiti per attuare il programma di governo e raggiungere gli obiettivi proposti. Avrà il sstegno del parlamento, della coalizione. Sono convinto che gestirà molto bene la relazione tra il governo e la coalizione politica, tra il governo e il parlamento e anche tra il governo e l`opposizione… io e I miei colleghi abbiamo la speranza che resterà in carica fino alla fine del mandato”, ha dichiarato Liviu Dragnea alla fine del voto in parlamento.

Inoltre, lui dice che il premier designato presenterà “senza dubbio” lo stato dell`attuazione del programma di governo. Dragnea ha affermato anche che la relazione tra il partito e il nuovo governo sarà naturale.

 

Juncker si congratula con Dancila per la carica di premier ed offre il sostegno della CE per preparare la presidenza romana dell`UE

Il presidente della Commissione Europea (CE) Jean-Claude Juncker si è congratulato martedì con Viorica Dancila, la prima donna premier della Romania, e gli auguro ”solo successi”, considerando, in un messaggio postato su Twitter, che ”l`UE non sarebbe completa senza la Romania, come ne la Romania sarebbe completa senza I valori dell`UE”.

Juncker ha allegato al messaggio un comunicato nel quale si congratula con Dancila anche da parte della Commissione. Lui fa cenno al suo discorso sullo ”stato dell`Unione di settembre”, nel quale ricorda che ha detto che ”l`Unione Europea non sarebbe completa senza la Romania” e aggiunge che ”la romania non sarebbe completa senza l`ancora costante rappresentata dai valori dell`Unione Europea per I cittadini, la società e l`economia” della Romania.

”La Commissione rimarrà il vostro partner costante e di fiducia per promuovere questi valori e per sviluppi in tutti i campi dove ono necessari”, si mostra nel comunicato.

Tusk, lettera di congratulazioni al nuovo premier della Romania

Il presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, ha trasmesso una lettera di congratulazioni al nuovo premier della Romania, Viorica Dancila. L’esponente europeo sottolinea che il regno della legge e il progresso irreversibile nella lotta alla corruzione, in conformità alle grandi attese della società romena, sono fondamentali affinché la gente possa beneficiare pienamente di tutte le opportunità offerte dall’appartenenza all’UE. L’importante responsabilità del Governo di Bucarest nel sostenere i valori europei starà alla base della prosperità, della stabilità e della sicurezza della Romania e dell’Unione, ha affermato Donald Tusk. In più, egli ha ricordato che la Romania assumerà la presidenza del Consiglio UE, nel primo semestre del 2019.

NO COMMENTS