Progetto internazionale implementato dalla fondazione ACRA-CSC- Italia completato con successo

0
192

L`Asociazione `Asistenza e programmi di sviluppo durevole – Agenda 21` ha anunciato la conclusione, con successo, alla fine dell`anno scorso, del progetto EAThink 2015. Per tre anni, alunni, insegnanti, esperti in pedagogia e rappresentanti delle comunità locali di 12 paesi europei e due dall`Africa hanno svolto attività progettate per aiutare i giovani a capire l`importanza di temi come i sistemi alimentari alternativi, il consumo responsabile, la costruzione di orti e serre didattici. Alla fine dell`anno scorso è stato concluso il progetto EAThink 2015 svolto per tre anni. Intitolato „Apprendimento globale per il cambiamento. L`impegno dei giovani europei – dalle serre didattice speriemntali ai sistemi di alimentazione sostenibili„, il progetto è stato implementato, tra 1 gennaio 2015-31 dicembre 2017, dalla fondazione ACRA – CSC – Italia, in parteneriato con organizzazioni di altri 11 paesi europei e del Burkina Faso e Senegal. In Romania, l`Asocizione `Asistenza e programmi per lo sviluppo durevole – Agenda 21` è stato il coordinatore nazionale del progetto implementato in parteneriato con il Ministero dell`Educazione Nazionale, applicato in 19 scuole dei dipartimenti di Buzău, Prahova e Ilfov e del municipio di Bucarest. E i paesi coinvolti sono stati Austria, Croazia (i dipartimenti Primorsko – Goransk e Istarska, Zagrabia), Cipro, Francia, Ungheria, Italia (le regioni Lombardia, Piemonte e Veneto), Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna (Valle de Aiztondo), Burkina Faso e Senegal. L`obiettivo del progetto è stato l`agevolazione della comprensione e del coinvolgimento degli alunni e degli insegnanti nelle sfide dello sviluppo globale, incentrate sui sistemi sostenibili di alimentazione e agricoltura su piccola scala in Austria, Croazia, Cipro, Francia, Ungheria, Italia, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slvenia, Spagna. Per quanto riguarda la Romania, il progetto ammontava come beneficiari quasi 9.500 alunni e più di 250 insegnanti. Le azioni hanno compreso la realizzazione di 20 orti e serre didattiche create da più di 1000 alunni insieme ai loro insegnanti. Nello stesso tempo, più di 100 insegnanti hanno acquisito competenze nel campo dell`educazione globale e centinaia di alunni sono stati coinvolti nel concorso europeo di fotografia scolastica col tema „L`alimentazione e i sistemi alternativi di produzione„.

Cinque servizi fotografici sono stati selezionati per essere presentati a ExpoMilano2015. Si sono svolti anche una serie di attività di apprendimento tramite visite a delle fattorie. Una simile visita, alla fattoria di bovini Valdostana nel comune Valea Doftanei nel dipartimento di Prahova, ha effettuato anche un gruppo di alunni e insegnanti della Scuola Economica „Virgil Madgearu„ di Ploiești, trattandosi di un azione di volontariato. Con questa azione si è cercato di educare i giovani per una vita sana e il loro coinvolgimento responsabile nelle sfide del sviluppo globale, tramite l`uso razionale delle risorse, nello spirito di un sviluppo sostenibile. Inoltre la visita cercava anche la permanente sensibilizzazione alla responsabilità per il rispetto del diritto di tutti gli uomini ad una vita decente, tramite l`accesso al cibo. D`altra parte la partecipazione al processo di produzione di certi prodotti ecologici è stata utile per gli alunni, che hanno avuto la possibilità di scoprire come la fattoria di Valea Doftanei è stata capace di adattare una nuova razza bovina nella zona – la razza Valdostana che viene dall`Italia –, per ottenere materie prime della migliore qualità. La fattoria di Valea Doftanei è l`unico allevamento di bovini della razza Valdostana-Pezzata Rossa e Pezzata Nera-Valle d`Aosta 1892 in Romania, risultato di un`associazione tra un`allevatore romeno e un`associazione del nord-ovest d`Italia – Associazione Regionale Allevatori Valdostani (AREV) – Valle d`Aosta 1892 e il Consiglio comunale di Valea Doftanei. Le basi per questo allevamento sono state poste nel 2009 e il progetto prevedeva la collaborazione di un`allevatore di Valea Doftanei con l`Associazione Regionale Allevatori Valdostani (AREV) – Aosta, Italia, e con coloro che detengono i diritti su questa razza bovina.

Per quanto riguarda il progetto EAThink2015, l`evento di chiusura è stato organizzato in Italia, a Milano, alla fine dello scorso anno. La tavola ronda ospitata dall`Italia ha rappresentato l`apice del progetto che ha coinvolto del tutto più di 4000 insegnanti e 29.000 alunni della scuola elementare e media di 14 paesi che si sono impegnati per acquisire gli strumenti didattici per superare i problemi posti dallo sviluppo globale.

NO COMMENTS