Italia, primo partner del distretto di Prahova per le attività di esportazione nel 2017

0
83

Secondo certi dati statistici presentati dalla Camera di Commercio e Industria Prahova, l`Italia è stata, nel 2017, il primo paese partner del distretto di Prahova per le attività di esportazione. „I principali partner della contea di Prahova per l`attività di esportazione nel 2017 sono stati: Italia (19%), Germania (12,4%), Francia (6,9%), Gran Bretagna (6,2%), Repubblica Moldova (4,7%)”, come indicato nella suddetta statistica. Per quanto riguarda i princcipali gruppi di prodotti esportati dalle aziende di Prahova, secondo la Classificazione combinata – categorizzazione delle merci usata sia nella preparazione delle dichiarazioni doganali che per quella della dichiarazione Intrastat –, si tratta di: auto, macchine, apparecchiature elettriche (36%), prodotti alimentari, bevande, tabacco (16, 9%), prodotti minerali (16%), prodotti tessili e abbigliamento (7,7%).
Dai dati presentati dalla Camera di Commercio e Industria Prahova è emerso che, nel 2017, l`Italia, con 8,3%, è stata al terzo posto per quanto riguarda i principali partner della contea di Prahova per le attività di importazione, ai primi posti ritrovandosi la Germania con 23% e la Russia con 14,2%, al quarto posto il Kazakhstan con 6,6% e poi la Polonia con 5,7%. I principali gruppi di prodotti importati dalle aziende di Prahova, secondo la Classificazione combinata, sono stati: prodotti minerali (22,1%), auto, macchine, apparecchiature elettriche (15,7%), prodotti alimentari, bevande, tabacco (14,2%), metalli comuni e articoli in tali materie (9,2%).
Il fatto che l`Italia è il principale partner della contea di Prahova, sia per l`esportazione che per l`importazione, è dovuto ad un motivo preciso. Dalle più di 2.400 aziende a participazione estera esistenti nel 2017 nel distretto di Prahova, la maggior parte sono con partecipazione italiana – 645 aziende, al secondo posto si ritrovano quelle con investitori tedeschi (213 aziende) e al terzo quelle con investitori turchi (160 aziende). Gli investitori italiani hanno trovato buone opportunità per l`espansione dei loro affari in Romania, in Prahova, attirati dal fatto che oltre a l`esistenza di tutte le utenze, il municipio capitale di distretto è a solo 60 km da Bucarest e Ploiesti può essere ragiunto sull`autostrada (A3). Per quanto riguarda latticità delle aziende a participazione italiana, la maggior parte sono nel campo del commercio all`ingrosso e al minuto, seguite de quelle volte alla riparazione delle auto e delle moto, le transazioni immobiliari, l`industria manufatturiera, servizi di intermediazione finanziaria e assicurazioni, edilizia, produzione e fornitura di energia elettrica e termica, gas, acqua calda e aria condizionata, attività professionali, scientifiche e tecniche, alberghi e ristoranti, attività di servizi amministrativi e di supporto, spedizione e stoccaggio, agricoltura, silvicoltura e pesca, fornitura di acqua, salubrità, gestione dei rifiuti, attività di risanamento ecc. Va detto che tra i motivi per i quali gli investitori italiani hanno scelto Prahova, negli ultimi anni, per lo sviluppo delle loro imprese in Romania, c`è anche il fatto che sia i rappresentanti delle autorità locali e dipartamentali che la Camera di Commercio e Industria Prahova sono stati molto aperti allo sviluppo del partenariato romeno-italiano. In questo senso, il Consiglio Dipartamentale Prahova e la Camera di Commercio e Industria Prahova hanno firmato un protocollo con le provincie di Brescia e Siracusa e la regione Abruzzo. E dal 2015 il rappresentante ufficale degli uomini d`affari italiani che svolgono attività in Romania – Confindustria – ha una filiale anche in Prahova, con sede alla camera di Commercio e Industria, il che rappresenta un segnale forte sia per il contesto imprenditoriale del dipartimento che per lo sviluppo delle relazioni economiche tra l`Italia e la Romania. In più, la presenza degli imprenditori italiani in Prahova rappresenta una cosa positiva per entrambe le parti, nel contesto in cui, nel 2015, secondo una ricerca che ha evidenziato i risultati conseguiti dalle imprese straniere, in Prahova l`utile delle aziende con partecipazione italiana è stato di 10 milioni di lei e nel dipartimento le aziende italiane hanno fornito più di 3000 posti di lavoro.

NO COMMENTS