Romania, Italia, Gran Bretagna, Bulgaria, Spagna, Germania e Ungheria – partner nel progetto europeo COALESCCE

0
79

Le fonti di energia alternativa e la crescita dell’efficienza energetica sono diventati temi più che importanti per gli stati europei, dal momento che la protezione dell’ambiente e i cambiamenti climatici sono argomenti d’attualità a livello globale. In questo senso, anche le tematiche dei progetti europei si sono adattate a questo tipo di richiesta, e il progetto COALESCCE ne è un esempio, realizzato all’interno del programma INTERREG EUROPE, in cui la Romania è un paese partner accanto a Gran Bretagna, Italia, Bulgaria, Spagna, Germani e Ungheria.

L’Agenzia per l’Efficienza Energetica e l’Energia Rinnovabile “AE3R Ploiesti – Prahova” ha annunciato che rappresenterà la Romania all’interno del progetto europeo COALESCCE – Crescita della capacità di approcciare il concetto di “Comunità energetica”, realizzato all’interno del programma INTERREG EUROPE, in cui la Romania è paese partner accanto a Gran Bretagna, Italia, Bulgaria, Spagna, Germani e Ungheria. Il progetto ha anche l’obiettivo generale di aumentare il grado di realizzazione delle strategie energetiche locali, basate sugli interessi reali delle comunità quanto a sviluppo dell’indipendenza, aumento della sicurezza e diversificazione del mercato del lavoro in ambito energetico, nonché adattamento ai cambiamenti climatici. Allo stesso modo, lo scopo di questo progetto è accrescere il livello d’ approccio comunitario per la fornitura locale di energia da fonti rigenerabili in tutta l’Europa, con l’intento di ridurre le emissioni di carbone e di combattere l’impoverimento dei combustibili. All’interno del progetto COALESCCE sono organizzati scambi di esperienza tra partner, che rappresentano un gruppo omogeneo costituito da organizzazioni regionali con gli stessi obiettivi. Dopo i seminari di specialità e in base alle informazioni fornite dai partner, sarà realizzato un rapporto per ciascuna regione, con l’intento di identificare gli strumenti finanziari necessari più adatti ad agevolare gli investimenti e alla successiva creazione di un set di proposte, che avranno lo scopo di migliorare la legislazione esistente in materia.

D’altra parte, nel periodo 4-8 dicembre 2017 ha avuto luogo il più recente scambio di esperienze all’interno di questo progetto, la riunione a Debretin, regione Hajdù-Bihar, cui ha preso anche parte AE3R Ploiesti-Prahova insieme agli altri partner inglesi, italiani, bulgari, spagnoli, tedeschi di cui l’Ungheria è stata ospite. Ancora, fino al 2019, quando il progetto terminerà, ogni paese partner all’interno ospiterà scambi d’esperienza per valutare l’implementazione delle “energie comunitarie”. “Per questo progetto, l’energia comunitaria è definita come assicurazione di infrastrutture energetiche, infrastrutture che generino energia principalmente da fonti rinnovabili. Allo stesso tempo, si punta anche a misure di efficienza energetica gestite da gruppi comunitari, che sia detenuta totalmente o in parte dalle comunità locali, con lo scopo di migliorare l’ambiente e migliorare la produzione d’energia all’interno della popolazione locale, piuttosto che rivolgersi ai grandi gruppi nazionali e multinazionali” hanno annunciato quelli della AE3R Ploiesti – Prahova.

L’Agenzia per l’Efficienza Energetica e l’Energia rinnovabile Ploiesti Prahova – AE3R – è un’organizzazione non governativa, no-profit, orientata verso strategie di ricerca energetica, la cui mansione è promuovere l’efficienza energetica e l’uso di risorse alternative di energia; l’uso razionale dell’energia e lo sviluppo delle potenziali risorse di energia alternative, basate su tecnologie innovatrici; l’implementazione di progetti legati all’efficienza energetica; informazione e sessioni d’istruzione, promozione e realizzazione di campagne di sensibilizzazione su efficienza energetica e utilizzo di fonti di energia alternativa. L’agenzia fa parte della rete europea delle agenzie regionali di management energetico (Regional Energy Agencies – IEE Energy Management Agencies) ed è un organismo qualificato d’identificazione e valutazione dei problemi energetici e dell’ambiente. Il suo obiettivo è adattare la legislazione locale alle direttive europee e alla legislazione nazionale in materia di efficacia energetica e protezione dell’ambiente; affiliazione e/o sviluppo di partenariati, come anche azioni di cooperazione regionali, nazionali o internazionali; sostenere gli organismi pubblici e privati nella definizione di politiche energetiche riguardanti la tecnologia e la ricerca, l’associazione con queste ultime per la realizzazione di programmi di efficienza energetica, l’utilizzo di energia non convenzionale e la protezione dell’ambiente, ecc.

 

NO COMMENTS