Incontro tra il Ministro delegato per gli Affari Europei, Victor Negrescu, e il Segretario di Stato italiano per gli Affari Europei, Sandro Gozi: L’Italia ribadisce il suo sostegno all’adesione della Romania nello Spazio Schengen

0
77

Il Ministro delegato agli Affari Europei, Victor Negrescu, martedì 24 ottobre 2017, ha avuto una consultazione con il Segretario di Stato italiano per gli Affari Europei, Sandro Gozi, presente a Bucarest in visita di lavoro. I due ufficiali hanno salutato l’eccellenza delle relazioni tra la Romania e l’Italia ed hanno espresso il desiderio di consolidare la cooperazione sul piano europeo e la coordinazione delle loro posizioni, specialmente negli ambiti in cui i due paesi abbiano punti di vista simili.

Il Ministro delegato ha presentato lo stadio dei preparativi per la presa della Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea da parte della Romania, nella prima metà dell’anno 2019, sottolineando l’interesse della parte romena per l’esperienza Italiana di gestione dei mandati precedenti. Sono stati toccati i principali temi di dibattito a livello europeo, soprattutto in merito al futuro bilancio dell’Unione, alla sicurezza interna e al processo di Brexit.

I due ufficiali hanno avuto scambi di opinione anche sulle misure prese in ambito europeo, per il rafforzamento della zona euro e dell’Unione Economica e Monetaria, più esattamente di quanto sia importante mantenere rilevanti la Politica di Coesione e la Politica Agricola Comune, all’interno del futuro quadro finanziario pluriennale. Durante le discussioni, il dignitario italiano ha ribadito il sostegno del suo paese, in favore dell’adesione della Romania nello Spazio Schengen.

“La realizzazione di un dialogo profondo con l’Italia sui temi di comune interesse può contribuire non solo al successo della Presidenza del nostro paese, ma anche al rafforzamento della voce romena in veste di promotrice dei valori e dei principi europei. Ha ribadito allo stesso tempo, il desiderio che il nostro paese porti a termine il processo di integrazione nello Spazio Schengen, e che rimangano aperte le prospettive d’integrazione nella zona euro”, ha dichiarato Victor Negrescu.

NO COMMENTS