Il PNL chiede che la Corte Costituzionale respinga la notifica che Calin Popescu Tariceanu intende inviare sul caso Belina:

0
59

L’irresponsabilità di questo signore ha raggiunto limiti difficili da immaginare in qualsiasi paese dell’Unione Europea

Il Partito Nazional Liberale (PNL) chiede che la Corte Costituzionale (CCR) respinga come inammissibile la notifica che il leader dell’ALDE, Calin Popescu Tariceanu, ha annunciato farà lunedì, per il caso Belina. I liberali ritengono che Tariceanu dia prova di irresponsabilità e di utilizzare la propria carica nell’interesse dei suoi alleati politici.

“Abbiamo preso atto con stupore della decisione del Presidente del Senato, Calin Popescu Tariceanu, di inviare una notifica alla Corte Costituzionale sul caso Belina, in cui è stata avviata un’inchiesta penale relativa alla modalità in cui è stata trasferita tale proprietà. Richiamiamo l’attenzione sul reale obiettivo del signor Tariceanu e sul significato del suo gesto, di un’assurdità giuridica senza precedenti”, sostiene il PNL.

I liberali credono che, attraverso la notifica alla CCR nel caso Belina, Tariceanu chieda, in realtà, l’immunità per l’emissione delle Decreti Governativi, in modo che nessuno risponda più nel caso in cui sia violata una legge o ci siano pregiudizi.

“La convalida di un’interpretazione di questo tipo apre la strada a inimmaginabili abusi nell’ambito delle risorse pubbliche, che si tratti di proprietà o di fondi pubblici. Pertanto, se si accogliesse la richiesta del signor Tariceanu, dal giorno successivo il Governo PSD-ALDE non avrebbe più alcun limite nel gestire in modo fraudolento i soldi pubblici o le proprietà, tramite i Decreti di Governo. Fondamentalmente, la Romania è una stato di diritto e le sanzioni per la violazione della legge in vigore devono valere per tutti”, spiegano i liberali.

Il PNL perciò richiede che la CCR respinga come inammissibile la notifica annunciata da Tariceanu, ritenendo che questi utilizzi la propria carica nell’interesse dei suoi alleati politici.

“L’irresponsabilità di questo signore ha raggiunto limiti difficili da immaginare in qualsiasi paese dell’Unione Europea”, ha sottolineato il PNL.

NO COMMENTS