Conversazioni Iohannis-Tusk a Bucarest: la Romania non accetta proposte che portino a un’Europa con diverse velocità

0
292

Il Presidente Klaus Iohannis venerdì ha ricevuto a Palazzo Cotroceni il Presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, occasione in cui ha affermato che la Romania non intende accettare proposte che portino a un’Europa con diverse velocità.

Secondo un comunicato dell’Amministrazione Presidenziale, Donald Tusk si è occupato del processo di consultazione dei membri del Consiglio Europeo per la preparazione di un documento, una sorta di tabella di marcia con i passi da compiere nel processo di consolidamento dell’UE, e che sarà discusso nelle future riunioni del Consiglio.

“Durante le discussioni, il Presidente Klaus Iohannis ha ribadito con fermezza la posizione della Romania, contraria ad accettare proposte che conducano a un’Europa a più velocità o a un’Europa dai cerchi concentrici. Un’opzione di questo tipo non farebbe altro che rendere ancora più profonde le differenze tra gli stati membri”, si legge nel comunicato citato.

Il capo dello Stato ha affermato come il principio comprensivo debba avere un ruolo essenziale nel processo di consolidamento dell’Unione Europea.

“L’avanzamento all’interno di una formula di unità e coesione, senza frammentazioni tra gli stati membri, dovrà essere il principale obiettivo europeo”, si menziona del comunicato.

Il Presidente Iohannis si è espresso in favore di un’Europa unita, forte, coesa e coerente, più vicina ai suoi cittadini e con un profilo globale forte.

“Questo desiderio definirà l’azione della Romania durante il suo turno alla presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, nel primo semestre del 2019”, precisa l’Amministrazione Presidenziale.

In questo contesto, si è discusso anche degli elementi legati alla preparazione del Summit che si terrà a Sibiu nel 2019.

NO COMMENTS