La prima modifica del bilancio per il 2017, approvata dal Governo

0
245

I membri dell’Esecutivo, durante la seduta di mercoledì, hanno approvato il progetto di modifica del bilancio, nella condizione in cui è stata registrata una crescita economica del 5,8% nel primo semestre, e questo ha determinato una crescita del PIL di 21,9 miliardi di lei. Tutte le istituzioni pubbliche hanno assicurato i fondi operativi.

“La crescita economica del 5,8% registrata nel primo semestre ha portato alla revisione positiva della crescita economica per l’anno 2017 del 5,2%, partendo dall’elaborazione del budget all’inizio dell’anno 2017, del 5,6%. Così, il PIL nominale stimato è cresciuto di 21,9 miliardi di lei, più esattamente da 815,2 miliardi di lei a 837,1 miliardo di lei. In queste condizioni, il Governo realizza una modifica del bilancio positiva, inquadrandosi nel deficit di 2,96% del PIL. Le entrate pubbliche consolidate aumentano con un saldo di 1060,7 milioni di lei, le spese pubbliche consolidate aumentano con un saldo di 1705,2 milioni di lei, mentre il deficit del budget si mantiene al 2,96% del PIL, in base al criterio di cassa”, ha dichiarato il Ministro delle Finanze, Ionut Misa, all’inizio della seduta di Governo.

Secondo Misa, le entrate pubbliche consolidate aumentano con un saldo di 1060,7 milioni di lei, menzionando che le entrate pubbliche consolidate sono generalmente composte dal bilancio statale, dai bilanci locali, per le assicurazioni sociali di stato, per le assicurazioni di disoccupazione, per il fondo nazionale unico di assicurazione sociale della sanità, dal bilancio delle istituzioni finanziate integralmente o parzialmente da profitti propri, dal budget CNAIR.

“È necessario prendere in considerazione tutti questi bilanci. I profitti e le spese pubbliche consolidate saranno calcolate tramite l’aggregazione di questi bilanci, dopo l’eliminazione dei trasferimenti tra loro, e rappresenteranno il processo di consolidamento. Allo stesso modo si determinerà anche l’indicatore di riferimento, il deficit del bilancio consolidato. Con la modifica del bilancio, le entrare sono state aggiornate tenendo presente gli incassi realizzatati nei primi sei mesi di quest’anno, come anche le misure legislative approvate durante l’anno”, ha aggiunto Misa.

Egli ha inoltre dichiarato come alcuni bilanci, che costituiscono il bilancio pubblico consolidato, abbiano registrato diminuzioni delle entrate – il bilancio dello stato, meno 1.326,5 milioni di lei, mente altri bilanci hanno registrato aumenti nelle entrate – il bilancio per le assicurazioni sociali, più 633,1 milione di lei, i bilanci locali, più 1.989 milioni lei, il cui risultato nel saldo è un aumento delle entrate di 1.060,7 milioni di lei, quindi “una modifica positiva”.

“La prima modifica del bilancio per il 2017 è stata approvata oggi dal Governo, nell’ambito di una registrazione di crescita economica del 5,8% per il primo semestre, che ha determinato una crescita del PIL di 21,9 miliardi di lei, secondo le stime della Commissione Nazionale di Prognosi, da 815,2 miliardi di lei a 837,1 miliardi di lei. Le entrate pubbliche consolidate aumentano, nel saldo di 1.060,7 milioni di lei, le spese pubbliche consolidate aumentano nel saldo di 1.705,2 milioni di lei, mentre il deficit del budget si mantiene al 2,96% del PIL, secondo il criterio di cassa”, precisa un comunicato stampa dell’Esecutivo.

In base a quest’ultimo, tutti gli istituti pubblici hanno assicurato integralmente i fondi necessari a coprire le spese operative.

“Allo stesso modo, con la modifica del budget si assicura il pagamento degli aumenti salariali per le diverse categorie di personale statale, approvati quest’anno, l’incremento dell’assegnazione di borse di studio per l’intero anno accademico, lo svolgimento del Programma di stimolazione finanziaria della piccola e media imprenditoria, Start-up Nation-Romania, l’avvio di selezioni di quanti beneficeranno di sussidi statali atti a promuovere investimenti d’impatto maggiore nell’economica, il pagamento in anticipo dei fondi di sostegno per gli agricoltori”, si menziona nella fonte citata.

Al Ministero della Sanità è stata assicurata la somma supplementare di 431 milioni di lei per le retribuzioni al personale, in teoria per il personale medico delle unità sanitarie. Per il Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale sono stati aumentati i fondi di 1,8 miliardi, in base a regimi di pagamento diretti per superficie. Tali somme assicureranno integralmente il pagamento anticipato per la creazione di colture nell’anno 2018. Allo stesso tempo, si assicurerà il cofinanziamento dei progetti proposti all’interno del Programma Nazionale di Sviluppo Rurale 2014-2020, istituito da FEADR.

“Al Ministero degli Interni sarà destinata la somma supplementare di 1,2 miliardi per l’assicurazione dei diritti salariali e delle pensione militare di stato della polizia, per assicurare sostegni atti a mantenere operative le aeronavi, l’acquisizione di equipaggiamenti di protezione per la polizia. Al Ministero per gli Affari, il Commercio e l’Imprenditoria è stata assegnata in modo supplementare, a completamento dei fondi europei (500 milioni di lei) per il Programma Star-up Nation, la somma di 250 milioni di lei. Al Ministero del Lavoro e della Giustizia Sociale è stata assicurata la somma di 795 milioni di lei per le pensioni e il diritto all’assistenza sociale. Al Ministero delle Finanze Pubbliche – Azioni Generali è stata assicurata la somma di 2.464 milioni di lei per il prefinanziamento del bilancio statale, nel caso di temporanea indisponibilità dei fondi europei”, informa l’Esecutivo.

Lo stesso precisa che la modifica del bilancio non avrà influenza sul bilancio del Ministero della Difesa Nazionale.

“I tagli al bilancio sono stati realizzati principalmente presso il Ministero di Sviluppo Regionale, di Amministrazione Pubblica e dei Fondi Europei (-1.980 milioni di lei), il Ministero dei Trasporti (-6,249,1 milioni di lei), il Ministero delle Comunicazione e delle Società Informatiche (-303,4 milioni di lei), principalmente dalle somme afferenti i progetti di finanziamento tramite fondi europei, legati all’approvazione con ritardo del bilancio per l’anno 2017, ritardo nelle procedure di acquisizione, che ha determinato come conseguenza un grado ridotto di esecuzione del budget per primi otto mesi di quest’anno. Per i Ministeri cui siano stati diminuiti gli stanziamenti di bilancio, non sono stati ridotti anche gli stanziamenti d’impegno corrispondenti, in modo da non inficiare il processo di contrattazione dei progetti finanziati con i fondi europei e dei lavori d’investimento. La diminuzione guarda solo agli stanziamenti di bilancio (contante) che non potranno essere più usati nei prossimi 4 mesi”, informa il Governo.

Allo stesso modo, nel bilancio del Ministero delle Finanze – Azioni generali, sono stati inclusi stanziamenti impegno per una somma di 638 milioni di lei, per il Programma “Aiuti statali per il finanziamento dei progetti d’investimento”, atti ad avviare il processo di selezione di quanti beneficeranno dell’aiuto dello stato a favore di investimenti con impatto economico maggiore.

NO COMMENTS