Mirela Calugareanu nominata al posto di Bogdan Stan

0
151

La nuova direzione ANAF intende inquadrare il disavanzo di bilancio nel 3% del PIL

Il Premier Mihai Tudose martedì ha sollevato dal suo incarico il presidente dell’Agenzia Amministrativa Fiscale (ANAF), Bogdan Stan, sostituendolo con Mirela Calugareanu, direttore esecutivo di Riscossione presso la Direzione Generale delle Finanze Pubbliche di Bucarest. Il nuovo presidente ANAF, insieme a suo marito, possiede quattro terreni, tre dei quali intravillani, una casa di 220 metri quadrati nella Capitale, una casa per le vacanze e un appartamento.

La sostituzione di Bogdan Stan, a sei mesi dalla sua nomina in carica, è avvenuto in seguito all’insoddisfazione, espressa tanto dal Premier Sorin Grindeanu quanto dal Premier Mihai Tudose, in relazione al livello di riscossione.

Lunedì, il Presidente del PSD, Liviu Dragnea, alla fine della seduta della coalizione di governo, ha dichiarato di aver chiesto al Premier Mihai Tudose di analizzare “molto attentamente e con il massimo rigore” l’attività dell’ANAF e di prendere le misure che ritenga realmente necessarie per migliorare l’attività dell’istituzione, di cui nemmeno lui è “troppo soddisfatto”.

“Accorderemo maggiore attenzione alla relazione Fisco-contribuente”

“Insieme al Ministero delle Finanze faremo tutto il necessario per inquadrarci nel disavanzo del 3% del PIL”, ha dichiarato il nuovo Presidente dell’Agenzia Nazionale di Amministrazione Fiscale (ANAF), Mirela Calugareanu, quando le è stata assegnata questa carica.

“Ugualmente, accorderemo una maggiore attenzione alla relazione Fisco-contribuente, da un parte, con l’intento di promuovere un loro adattamento volontario e, d’altra parte, per aumentare la loro fiducia nell’istituzione fiscale”, ha ancora dichiarato il nuovo Presidente dell’ANAF.

Mirela Calugareanu è stata nominata presidente, con il titolo di Segretario di Stato, dell’Agenzia Nazionale di Amministrazione Finanziaria, a seguito della decisione del Primo Ministro, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 0573 del 18 luglio 2017.

“Mirela Calugareanu dispone di una vasta esperienza in ambito fiscale, con oltre 26 anni tra attività di riscossione delle entrate pubbliche e di amministrazione pubblica generica. I principali obiettivi stabiliti dalla nuova direzione ANAF puntano a rendere più efficiente la riscossione degli introiti statali, il recupero delle somme non incassate dallo stato e la realizzazione di nuovi introiti statali, previsti per quest’anno”, si legge in un comunicato dell’ANAF.

Tudose sul nuovo direttore dell’ANAF, Mirela Calugareanu: O sarai un’eroina oppure saremo coperti di ridicolo entrambi

Il Premier Mihai Tudose martedì ha dichiarato che il nuovo capo dell’ANAF, Mirela Calugareanu, è una persona molto rispettata e molto decisa, “una signora che si rende conto di giocarsi la carta della sua carriera con questa nomina – o sei un’eroina, oppure saremo coperti di ridicolo entrambi”.

“Ho ricevuto numerose proposte dal signor Ministro Ionut Misa. Ci siamo consultati. Abbiamo parlato con ognuno dei candidati in questione. Sì, ho scelto una donna in merito alla quale abbiamo avuto le stesse referenze – molto rispettata e molto decisa, una signora che si rende conto di giocarsi la carta della sua carriera con questa nomina – o sei un’eroina, oppure saremo coperti di ridicolo entrambi”, ha dichiarato Mihai Tudose per Realitatea TV.

Egli ha tenuto a sottolineare come Mirela Calugareanu non abbia “assolutamente nessun colore politico”.

Allo stesso tempo, il Premier ha menzionato i motivi che l’hanno spinto a sollevare Bogdan Stan dall’incarico.

“Nelle ultime due settimane ho aspettato dall’ex direzione dell’ANAF che fossero prese alcune misure, capaci di dare nuovo impulso a un determinato tipo di disciplina finanziaria-fiscale, che ho chiesto dal primo giorno di mandato. Ho detto che intendo rappresentare un paese forte, amichevole con i cittadini onesti. Ho chiesto all’ANAF una strategia per una buona riscossione, non una strategia tipo western, in cui vediamo gli agenti rincorrere le vecchiette che vendono prezzemolo in piazza e far pressione proprio sulla gente oneste, per ricavarci qualcosa in più”, ha affermato Tudose.

Egli ha poi aggiunto di aver chiesto una strategia doganale coerente, per bloccare il contrabbando “di tutti i tipi” in Romania.

“Inizierò a occuparmi della grande evasione, perché non se ne può più”, ha aggiunto Tudose.

Alla domanda su come commenti le dimissioni di Bogdan Stan, il Presidente Iohannis martedì ha dichiarato: “Questo dovreste chiederlo a chi l’ha licenziato, probabilmente non ha fatto bene il suo lavoro”.

NO COMMENTS