MUTUA MBA la più grande mutua sanitaria italiana in Romania

0
214

Dal mese di luglio 2017, anche gli italiani in Romania, potranno usufruire dei servizi associativi di Mutua Mba, la più grande mutua sanitaria italiana per numero di soci. Mutua Mba non è un assicurazione, agisce con ottica cooperativistica e mira a salvaguardare la salute e la qualità di vita dei suoi associati.La forza negoziale garantita dall’alto numero di iscritti, permette a MBA di ottenere convenzioni medichestrategiche e il coinvolgimento delle strutture private con migliore reputazione. Il compito di diffondere la cultura della mutualità accanto a quella della prevenzione,in Romania,è stato assegnato ad uno specialista della comunicazione e dell’associativismo rivolti alla comunità italiana, Giulio Bertola.<Ho avuto modo di conoscere MBA Mutua, attraverso un’esperienza sanitaria complessa capitata ad una persona a me cara che, per fortuna, ha avuto poi un prosequio positivo proprio grazie all’intervento delle garanzie del sussidio MBA. Le formule assicurative tradizionali non sono alla portata di tutti per difficoltà di accesso e per gli alti costi, per cui le persone rinunciano a tutelarsi. Non penso sia saggio affidarsi alla fortuna, oltretutto di questi tempi dove le patologie gravi sono in aumento.> dichiara Giulio Bertola

Ma cosa significherà MBA MUTUA per gli italiani in Romania?
<Prevenzione, Salute , Assistenza, Sostegnoe…non solo per gli Italiani. Il team di specialisti MBA ha messo a punto uno dei sussidi più completi oggi disponibili per gli associati, chenon ha niente a che vedere con le tradizionali polizze assicurative. Mutua MBA accoglie senza distinguo persone di ogni età, professione, qualsiasi sia il loro stato di salute o storia clinica e li assiste per tutta la loro vita.

Che grado di affidabilità ha la Mutua ?
<Basta prendere atto delle convenzioni istituzionali siglate in Italia con: Esercito, Aeronautica, Carabinieri, Polizia di stato, Ministero dell’istruzione, Ministero delle finanze, Enasarco, etc, e le recenti acquisizioni per incorporamento, ricordiamo nel 2015 il FASV – Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa di Assolombarda (Confindustria) eadesso nel 2017 la Cardea Cassa Mutua, per poi proseguire con il controlloannuale esercitatoda parte del Ministero dello Sviluppo Economico italiano. Possiamo anche dimensionare Mutua MBA con i numeri: oltre 2.000 promotori mutualistici, oltre 350.000 assistiti, 1 centrale salute con 40 operatori di call center, oltre 3.000 strutture sanitarie convenzionate, oltre 100.000 pratiche lavorate annualmente.

Lei dott.Bertola è un imprenditore molto conosciuto e ha una grande esperienza associativa maturata ai vertici di Confindustria Romania, quale è stato lo stimolo che l’ha portata ad affrontare questo nuovo impegno ?
<Ho partecipato, per le mie competenze professionali, alle più importanti internazionalizzazioni di aziende italiane in Romania, ed ognuna di esse era limitata al proprio settore di operativitá: energia, gas, automotive, tessile, retail, trasporti, etc. Per MBA Mutua édiverso, anche se per certi versi é un concetto di aggregazione assimilabile all’esperienza associativa che ho maturato in Confindustria, in questo caso si tratta di pianificare la promozione di una cultura mutualistica ed assistenziale trasversalea tutti. L’obiettivo quindi non é tutelare un business o intraprendere azioni sindacali ma informare e sensibilizzare chiunque senta l’irrinunciabile responsabilitá di mettere in sicurezza il proprio nucleo famigliare.
Fare impresa oggi e come essere degli eroi al fronte, ma non bastano professionalità e tenaciasenza il bene primario, la salute ! In tutti questi anni ho conosciuto centinaia di imprenditori italiani in Romania, qualcuno ha rinunciato, qualcuno purtroppo è anche mancato, ma molti sono ancora quí e lottano giornalmente per quello che hanno costruito.Per questo motivo, penso sia doveroso rendere disponibile a tutti gli italiani e ai loro cari, conviventi/coniugi e figli italo/romeni, un supporto sanitario affidabile e moderno, che tenga anche in considerazione la tutela di questi nuovi nuclei famigliari che sono le future generazioni di questo straordinario partnernariato umano tra Italia e Romania.>

NO COMMENTS