L’Ambasciatore Italiano, Marco Giungi ha presentato le lettere credenziali al Presidente Iohannis. L’Italia e la Romania riaffermano l’interesse comune a mantenere una relazione privilegiata

0
186

Il Presidente della Romania, Klaus Iohannis, ha ricevuto mercoledì a Palazzo Cotroceni la signora Maria Eugenia Echevarria Herrera, Ambasciatore designato della Repubblica del Perù, Marco Giungi, Ambasciatore designato della Repubblica Italiana, Gilberto Ouattara, Ambasciatore designato della Repubblica della Costa d’Avorio, Ker Vicseth, Ambasciatore designato del Regno di Cambogia, in occasione della presentazione delle lettere credenziali di questi ultimi.

Il Presidente Klaus Iohannis ha dato il benvenuto a ciascun ambasciatore ed ha augurato loro successo dello svolgimento del mandato, assicurando l’assoluto sostegno delle autorità romene in questo senso.

Secondo un comunicato dell’Amministrazione Presidenziale, in occasione dell’incontro con l’Ambasciatore Italiano, Marco Giungi, il Presidente della Romania avrebbe sottolineato l’importanza di mantenere a buon livello le relazioni privilegiate esistenti tra i due paesi, riflesse nel Partenariato Strategico Consolidato e nei frequenti contatti politici ad alto livello. Mentre parlava delle eccellenti relazioni politiche, economiche e culturali tra i due paesi, l’ambasciatore della Repubblica Italiana ha assicurato al governo l’apprezzamento del suo paese per il contributo valoroso della comunità romena allo sviluppo della società italiana. A sua volta, il Presidente Klaus Iohannis ha sottolineato come le due comunità – quella romena in Italia e quella italiana in Romania – rappresentino i pilastri del legame esistente tra i due paesi. In questo contesto, ha espresso la propria speranza affinché sia mantenuta una buona collaborazione con la parte italiana nel processo di risoluzione dei problemi con cui si confronta la comunità romena in Italia. I due interlocutori hanno salutato la solidità e il dinamismo della relazione economica bilaterale, giacché l’Italia è uno per principali partner economici della Romania, ed hanno espresso allo stesso tempo la convinzione che questa possa intensificarsi ancora, soprattutto facilitando la presenza rilevante in Romania delle compagnie italiane. L’Ambasciatore della Repubblica Italiana ha manifestato il proprio interesse per una migliore coordinazione bilaterale all’interno dell’UE, anche in merito alla riforma del quadro finanziario pluriannuale nella tappa post Brexit. A sua volta, il Presidente della Romania ha salutato favorevolmente la posizione presa dall’Italia in merito al futuro dell’Europa, che dimostrerebbe comprensione rispetto all’approccio della parte romena. I due interlocutori hanno toccato anche argomenti riguardanti l’evoluzione legata alla dimensione sociale dell’Unione Europea.
Prima di essere ricevuto dal Presidente Iohannis, il nuovo ambasciatore Italiano a Bucarest, Marco Giungi, è stato ricevuto venerdì 5 maggio dal Ministro degli Affari Esteri Teodor Melescanu.

Il capo della diplomazia romena ha fatto all’ambasciatore italiano i suoi migliori auguri per il mandato in Romania e gli ha assicurato la cooperazione e il sostegno assoluti del Ministero degli Affari Esteri in questo senso.

I due ufficiali hanno avuto uno scambio di opinioni in merito allo stadio e alle prospettive delle relazioni romeno-italiane, tanto in ambito bilaterale quanto in quello multilaterale. Il Ministro Melescanu e l’ambasciatore Giungi hanno discusso anche della cooperazione economica romeno-italiana, ponendo l’accento sulla dinamica della presenza significativa in Romania delle compagnie italiane.

Un’attenzione speciale è stata accordata al ruolo particolare, all’interno delle relazioni bilaterali, della comunità romena in Italia – la più grande comunità romena all’estero e la maggiore comunità di stranieri in Italia, e della comunità italiana in Romania. Le due parti hanno sottolineato la necessità di approfondire il dialogo e la cooperazione in materia, tenendo anche presenti i problemi con cui si confronta la comunità romena in Italia.

In virtù dell’attaccamento pro-europeo dei due paesi, si è posto l’accento sulla necessità di una cooperazione bilaterale approfondita all’interno dell’UE, che contribuisca al costante consolidamento del progetto europeo, con attenzione particolare all’unità e alla coesione.

Marco Giungi è diplomatico di carriera e sostituisce in questa veste l’ex ambasciatore della Repubblica Italiana a Bucarest, Diego Brasioli (ambasciatore nel periodo 2013-2017).

NO COMMENTS