La IT romena, molto apprezzata in Italia

0
62

Una delle persone di successo di Galati, in diretta connessione economica con le banche italiane, è la signora Rozalia Nistor, manager della IT SELIR. Questa società è l’acronimo delle parole SELLA-informatica e Romania. Il suo debutto è avvenuto 20 anni fa, quando Rozalia Nistor tornava dall’Italia, appena laureatasi presso scuola di business – Master of Business Administration (MBA) dell’Università Bocconi di Milano. Dopo essersi preparata in ambito informatico e d’alta tecnologia, la giovane di Galati ha avuto l’idea di creare relazioni di collaborazione con una banca italiana, aprendo così l’Azienda SELIR di Galati. Parallelamente ai buoni risultati che apparivano, la collaborazione è andata avanti, assicurando una joint venture pari al 10% del capitale autoctono, 90% capitale italiano, dal momento che l’azienda faceva parte del Gruppo Banca Sella.

Con 8 programmatori di partenza, capaci di realizzare applicazioni software per istituzioni finanziarie, l’azienda di Galati con il sostegno italiano ha inaugurato nel 2003 anche servizi amministrativi di back-office, mentre nel 2007 è apparsa una struttura di call-center, divenuta in seguito contact-center.

In quel momento, l’azienda Sellir offriva anche assistenza clienti in materia di carte di credito, di apparati specializzati POS e ATM e servizi di internet banking.

Il 2008 e il 2010 sono stati caratterizzati da un altro salto: sono apparse altre due strutture informatiche, per servizi di supporto clienti interni al gruppo. Ciò che è necessario sottolineare è che il periodi di crisi economica non ha danneggiato l’azienda in nessun modo, poiché essa lavora al 100% per l’esportazione, da cui anche lo stato romeno ha tratto profitto. Solo nel 2013 le tasse e le imposte versate dalla compagnia sono state di 3,5 milioni di lei, vale a dire una cifra maggiore dei profitti. Questo nelle condizioni in cui la maggior parte dei servizi SELIR sono destinati ai partner italiani del Gruppo Banca Sella. Un vantaggio per l’azienda di Galati sostenuta dagli italiani è costituito dal personale informatico, economico, specializzato in back-office, contabilità e informatica di gestione e operatori per il contact-center, le cui conoscenze della lingua italiana sono eccellenti. In questo momento, l’azienda SELIR prepara ancora una sede a Galati, che permetterà l’aumento del numero dei dipendenti fino a 360 persone

NO COMMENTS