La Città di Alba Iulia riprendono gli spettacoli di ricostituzione antica

0
532

Una della manifestazione apprezzate soprattutto dai turisti – gli spettacoli di ricostruzione antica – è ripresa presso la Cittadella di Alba Iulia. Il primo evento ha avuto luogo il primo giorno di Pasqua, e le rappresentazioni continueranno a svolgersi ogni venerdì della settimana, fino alla metà di ottobre di quest’anno.

Presso la Cittadella “Alba Carolina” di Alba Iulia, il 17 aprile 2017, durante il primo giorno di Pasqua, sono stati riavviati gli spettacoli di antica ricostruzione sostenuti da Garda Apulum. Gli spettacolo sono sostenuti dal Comune di Alba Iulia con l’appoggio del Museo Nazionale e dell’Associazione per la Storia Viva – entrambe dello stesso municipio. Secondo gli organizzatori, gli spettacoli avranno luogo settimanalmente, ogni venerdì, alle ore 19:00, fino alla metà del mese di ottobre 2017. Il gruppo di ricostruzione storica antica, Garda Apulum, è composto da quattro formazioni – Legione XIII Genima, Lupii Apoulonului, Ludus Apulensis e Magna Nemesis. Queste ultime sono state costituite e presentate ufficialmente nel 2012, come momento di realizzazione pratica di alcuni progetti svolti dal Museo Nazionale dell’Unità di Alba Iulia, sotto la coordinazione dello storico Liviu Zgarciu e Tudor Rosu. Tutte le quattro formazioni sono costituite da volontari di Alba Iulia che ricostituiscono aspetti militari e civili della storia daco-romana, con lo scopo di valorizzare e proteggere l’enorme patrimonio romano di Alba Iulia.

Per chi assiste alle rappresentazioni, si tratta di vere lezioni di storia mescolate e momenti di divertissement, visto che i presenti, soprattutto i bambini, possono partecipare attivamente alle lotte tra daci, romani e gladiatori, e possono anche decidere i loro destini.

Il 17 aprile, ad esempio, quando ha avuto luogo il primo spettacolo di quest’anno, il primo gruppo ad essere apparso di fronte agli spettatori e ad aver dato dimostrazioni di tecnica militare, maestria e forza è stata la Legione XIII Gemina. Chi ha rappresentato i romani portava l’armatura, in testa elmi confezionati in ferro, e stringeva in pugno armi e scudi. Chi ha interpretato i daci, ha indossato elmi, cotta di maglia, in metallo o pelle, e le loro armature erano ispirate alle immagini che si ritrovano sulla celebre Colonna Traiana a Roma, mentre i gladiatori hanno impressionato per i loro muscoli.

Ad Alba Iulia hanno luogo spettacoli di questo tipo perché la città è stata fondata dai romani, più esattamente, nell’anno 106, quando Decebal venne sconfitto da Traiano e la Legione XIII Gemina ha edificato una fortezza nel luogo in cui è stata fino al suo ritiro.

NO COMMENTS