La mostra “Architettura e Regalità” ammirata anche in Italia, a Venezia

0
146

Presentata per la prima volta al pubblico romeno presso il Castello Pelisor di Sinaia, nel mese di maggio 2016, in occasione della Giornata della Regalità, la mostra “Architettura e Regalità” potrà essere ammirata questa primavera anche in Italia, a Venezia. Presso la galleria “Gino Valle”, sotto l’egida dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, la mostra dal tema “Architettura e Regalità” è rimasta aperta dal 27 marzo al 9 aprile 2017. L’esposizione è stata organizzata dall’Amministrazione del Municipio di Bucarest, tramite il Centro di Creazione, Arte e Tradizioni, l’Istituto Culturale Romeno e l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, in collaborazione con l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia. La mostra “Architettura e Regalità” si è svolta sotto gli auspici della Famiglia Reale della Romania, ed è stata firmata da personalità appartenenti al mondo culturale e architettonico, come il Prof. Dott. Razvan Theodorescu, il Prof. Arch. Augustin Ioan e il Prof. Dott. Arch. Marius Marcu-Lapadat. Per l’Università di Architettura di Venezia, l’evento ha goduto della coordinazione del Prof. Dott. Marco Pagocnik, del Prof. Dott. Renato Bocchi e di Giulia Marcon.

La mostra illustra tre temi principali: “L’architettura dei re e delle regine della Romania” – sezione che mette in evidenza il ruolo diretto dei re e delle regine romeni nella realizzazione di alcuni tra i maggiori edifici del paese, dai Castelli di Peles e Pelisor ai Palazzi Reali di Bucarest, fino ai progetti delle Loro Altezze, la Principessa Ereditaria Margareta e il Principe Radu, a Savarsin e Curtea Veche; “L’architettura rappresentativa in Romania, influenzata dalla corona e dai monarchi” – tema dedicato all’influenza dei reali nella società, nella configurazione di una direzione architettonica in Romania; “L’esposizione delle esposizioni regali” che illustra l’architettura come un progetto esterno alla monarchia, in favore della società, ma anche per l’estero, un’architettura nel modo in cui la Corono della Romania desiderava essere vista dall’esterno, all’Esposizione Generale del 1906, nei padiglioni Regali della Romania del 1930, a Parigi e a New York. Affinché la mostra avesse una forma particolare, è stata completata dal film documentario “Le residenze dei Regnanti di Romania”, ideato e scritto dall’accademico, Prof. Dott. Razvan Theodorescu.

Tra gli edifici presentati all’interno dell’esposizione, è apparso anche il Castello di Peles, di Sinaia, costruito su iniziativa del Re di Romania, Carol I. Questo castello è uno degli edifici storici più importanti della Romania, dalle caratteristiche uniche e, grazie al suo valore storico e artistico, rimane uno dei maggiori monumenti europei di questo tipo, risalente alla seconda metà del XIX secolo.

D’altra parte, bisogna menzionare il fatto che l’esposizione “Architettura e regalità” è stata presentata per la prima volta al pubblico in Romania, presso il Castello Pelisor di Sinaia, nel periodo 7 – 22 maggio 2016, in occasione del Giorno della Regalità, per i 150 anni dall’arrivo di Carol I in Romania e dall’istituzione della Dinastia  Regale, come anche in occasione dei 135 dalla proclamazione del Regno di Romania. La mostra si è svolta in presenza delle loro Altezze Regali, la Principessa Elena di Romania e di sua eccellenza, il signor Alexander Nixon. La mostra è stata poi portata a Berlino, presso l’Ambasciata di Romania, su invito di Emil Hurezeanu, ambasciatore romeno in Germania, e poi a Vienna.

NO COMMENTS