Incontro tra il premier Sorin Grindeanu e il direttore di Enel Romania

0
283

Georgios Stassis riafferma l’interesse strategico del gruppo italiano in Romania

Il Premier Sorin Grindeanu e il direttore di Enel Romania, Georgios Stassis, martedì hanno avuto un incontro presso Palazzo Victoria, ed i principali temi toccati sono stati la sicurezza energetica della Romania e le opportunità d’investimento in quest’ambito.

Secondo un comunicato stampa, il capo dell’Esecutivo ha sottolineato la preoccupazione del Governo per la sicurezza delle forniture dei consumatori, per i prezzi competitivi, per l’efficienza del sistema energetico e il sostegno alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

A sua volta, Georgios Stassis ha riaffermato in quest’occasione l’interesse strategico che il gruppo italiano ha in Romania, dove l’Enel è presente come produttore di energia elettrica rinnovabile, distributore e fornitore di energia elettrica. I piani Enel in Romania prevedono la crescita degli investimenti, che nei prossimi due anni totalizzeranno circa 330 milioni di euro. Allo stesso modo, l’Enel ha investito finora circa 3 miliardi di euro nello svolgimento delle sue attività locali.

Georgios Stassis ha mostrato come l’Enel pagherà fino alla fine di quest’anno la somma superiore a 400 milioni di euro, dovuto allo stato romeno dopo la decisione della Corte Internazionale d’Arbitraggio di Parigi.

L’Enel investirà 330 milioni di euro in Romania, nel 2017 e nel 2018

Il Gruppo italiano Enel, detentore in Romania di tre degli otto distributori di energia elettrica, qualche giorno prima dell’incontro tra il Premier Grindeanu e Georgios Stassis, ha annunciato l’investimento di 329 milioni di euro per modernizzare le reti di distribuzione, quest’anno e nel 2017.

Per l’anno 2017, tra gli oltre 151 milioni di euro d’investimento previsti per la Romania, 139 milioni rappresentano la somma allocata per le operazioni di distribuzione. Nel 2018, gli investimenti programmati saranno maggiori, raggiungendo i 178 milioni di euro, di cui 168 per il miglioramento della prestazione degli impianti.

L’Enel porta così avanti un programma di investimenti, il cui livello ha superato i 3 miliardi di euro da quando ha fatto ingresso nel mercato romeno. Il valore degli investimenti realizzati nelle reti di distribuzione, nel periodo 2005-2006 raggiunge 1,58 miliardi di euro, secondo un comunicato della compagnia.

“L’Enel è un investitore importante nel settore energetico romeno, con una presenza forte in tutti i segmenti principali della sua strategia a livello di gruppo: distribuzione, clienti ed energia rinnovabile. Porteremo avanti il programma di investimento per migliorare la qualità dei servizi, tramite un aumento del grado di automatizzazione delle reti di distribuzione, come anche tramite lo sviluppo di canali di comunicazione con i clienti e di offerte di servizi dal valore adeguato”, ha dichiarato Georgios Stassis, Country Manager Enel in Romania.

Grazie alla modernizzazione delle reti di distribuzione, le tre compagnie E-Distribuzione – che coprono le regioni della Muntenia del Sud, Banato e Dobrogia – sono tra gli operatori di maggior rendimento nella distribuzione di energia elettrica in Romania per la qualità dei servizi offerti negli ultimi anni, dichiara l’Enel.

“In conformità ai dati riportati dall’Autorità Nazionale di Regolamentazione in materia di Energia (ANRE) per il 2015, l’indicatore SAIDI (durata media delle interruzioni non pianificate per ciascun cliente) per l’E-Distribuzione Muntenia è stato di 221 minuti, il miglior livello del paese, dal momento che la media nazionale è di 308 minuti. E-Distribuzione Dobrogia e l’E-Distribuzione Banato hanno avuto, allo stesso modo, rendimenti migliori rispetto alla media del paese, con SAIDI rispettivamente di 234 minuti e 247 minuti. Nel 2016, gli indicatori di rendimento sono migliorati ancora, in conformità ai dati preliminari, fino a circa 175 minuti per E-Distribuzione Muntenia, e continuano a diminuire anche nel caso delle altre due compagnie di distribuzione”, ha mostrato ancora l’Enel.

Presente sul mercato romeno dal 2005, la compagnia Enel in questo momento è il maggior investitore privato nell’ambito energetico ad operare nel settore di distribuzione e fornitura di elettricità, come anche nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. L’Enel ha più di 3.100 dipendenti in Romania ed offre servizi a 2,8 milioni di clienti.

NO COMMENTS