Liviu Dragnea: il PSD propone al presidente Klaus Iohannis di iniziare le consultazioni con i partiti sulla situazione UE

0
183

Il leader PSD, Liviu Dragnea, ha precisato giovedì che la sua formazione intende proporre al presidente Klaus Iohannis di dar inizio alle consultazioni con i partiti politici, nella prospettiva della partecipazione della Romania ai dibattiti sul futuro dell’Europa, per stabilire una visione promossa in modo unitario.

“Nella prospettiva della partecipazione della Romania ai dibattiti sul futuro dell’Europa, il PSD propone al presidente Klaus Iohannis di avviare le consultazioni con i partiti politici per stabilire una visione comune, che sia promossa in modo unitario sul piano esterno, a tutti i livelli politici e diplomatici”, ha precisato Dragnea, giovedì in un comunicato.

Dragnea sottolinea l’importanza di stabilire, all’interno di queste consultazioni, un meccanismo di lavoro permanente, con rappresentanti di tutti i partiti parlamentari e dell’Amministrazione Presidenziale, che abbia come obbiettivo l’armonizzazione degli approcci politici sul piano esterno, nel senso di sostenere l’interesse nazionale della Romania nella relazione con le istituzioni europee.

Secondo il leader socialdemocratico, il PSD manifesta il proprio sostegno chiaro per realizzare un consenso politico relativo all’interesse nazionale della Romania all’interno della UE.

Dragnea ritiene che la Romania debba adottare una posizione ferma contro un’Europa con più velocità, che debba esprimere anche una posizione ferma che sostenga l’uguaglianza tra i membri della UE e che rifiuti categoricamente qualsiasi scenario su un’Europa con più velocità o un’Unione in cerchi concentrici.

“Nell’opinione del PSD, definire una posizione chiara e unitaria della Romania in rapporto alla situazione attuale della UE deve diventare un obiettivo comune, che riunisca l’intera classe politica romena”, ha mostrato Dragnea.

 

Raluca Turcan: Dragnea, l’ultimo che potrebbe invitarsi da solo a Cotroceni; La posizione della Romania, chiarita

Il presidente ad interim del Partito Nazionale Liberale (PNL), Raluca Turcan, ha dichiarato giovedì che Liviu Dragnea e Calin Popescu Tariceanu sono gli ultimi che potrebbero autoinvitarsi alle consultazioni con il capo dello stato sulla situazione della UE, suggerendo al leader del PSD di adottare un comportamento europeo e “di fare un passo indietro”.

“Liviu Dragnea scopre adesso i valori europei e gli interessi della Romania. Troppo tardi, se teniamo conto delle sue azioni nell’ultimo periodo, contrarie questi valori, come sarebbe l’idea di stato di diritto e di uguaglianza di fronte alla legge o il consolidamento delle istituzioni democratiche”, ha dichiarato il presidente ad interim del PNL Raluca Turcan, in un comunicato rilasciato per MEDIAFAX.

Raluca Turcan ha suggerito a Liviu Dragnea di assumere un comportamento politico in spirito europeo, “di procedere come ogni altro politico di un paese occidentale che riceve una condanna, di fare un passo indietro fino alla riabilitazione”.

Liviu Dragnea dovrebbe leggere le dichiarazioni del presidente Iohannis e chiedere ai suoi colleghi del Parlamento Europeo se non è chiara la posizione della Romania, ha affermato Turcan.

“Se non è chiara la posizione della Romania, invito il signor Dragnea a consultare i comunicati stampa relativi alle posizioni ufficiali espresse dal presidente Klaus Iohannis, che ha insistito molto chiaramente e fermamente per un’Europa con partner uguali, senza <<più velocità>> o <<cerchi concentrici>>. Soprattutto, farebbe meglio a interpellare i suoi colleghi del Parlamento Europeo riguardo le posizioni espresse in modo altrettanto chiaro dagli europarlamentari della Romania”, ha sostenuto il leader ad interim del PNL.

Turcan ha affermato che in questo modo, Liviu Dragnea si renderà conto di essere l’ultima persona, insieme a Calin Popescu Tariceanu, a potersi autoinvitare alle consultazioni a Palazzo Cotroceni, sulla posizione della Romania nella UE.

“Alla fine, si renderà conto di essere l’ultima persona, insieme a Calin Popescu Tariceanu, a potersi autoinvitare alle consultazioni con il capo dello stato su un argomento che è stato già chiarito”, ha sostenuto Raluca Turcan.

NO COMMENTS