Italia, nella classifica delle imprese con capitale straniero a Prahova

0
301

A Prahova, l’Italia si mantiene nella classifica dei paesi i cui imprenditori hanno scelto di sviluppare i propri affari in Romania. La conferma arriva da una statistica recente, da cui risulta che, tra le società con capitale straniero registrate ufficialmente nella contea, quelle con capitale italiano sono al primo posto.

In base alle informazioni ricevute dal Registro delle Imprese di Prahova, all’inizio dell’anno 2017 erano registrate 2.457 società con partecipazione di capitale straniero, con investitori provenienti tanto da paesi dell’Unione Europea quanto da altri continenti, compresi gli stati più ricchi del mondo. Tuttavia, secondo i dati ufficiali, risulta che il primo posto è occupato dall’Italia, con 631 imprese, cui seguono gli imprenditori dalla Germania, Turchia, Francia, Regno Unito e dell’Irlanda del Nord, Spagna, Cipro, Grecia, Repubblica Moldova, Olanda, USA. Allo stesso tempo, sempre secondo i dati statistici, risultano interessati a sviluppare i propri affari nella contea anche imprenditori degli Emirati Arabi Uniti, di Monaco, Danimarca, Giappone, Costa d’Avorio, San Marino, Filippine e Qatar, e in alcuni casi si tratta proprio di un debutto legato alla presenza sul territorio di Prahova di alcuni imprenditori di questo paese.

Quanto alle imprese con capitale italiano, le più numerose, 342, hanno la sede sociale nel municipio di residenza della contea – Prahova. Inoltre, nell’ambiente urbano, la situazione delle imprese con capitale italiano è la seguente: Campina – 41 società, Azuga – 2 imprese, Baicoi – 15, Boldesti-Scaeni – 5, Breaza- 16, Busteni – 6, Comarnic – 6, Mizil – 14, Sinaia – 11, Plopeni – 8, Slanic – 3, Urlati – 2, Valenii de Munte – 8. Nell’ambiente rurale, la presenza degli imprenditori italiani è la seguente: Valea Calugareasca – 7 imprese, Barcanesti – 6, Blejoi – 6, Filipestii de Padure – 8, Filipestii de Targ – 8, e la lista può continuare.

Quanto al settore delle imprese di Prahova con capitale italiano, la gamma rispecchia tutti i settori, vale a dire: fabbricazione di fibra in vetro, commercio al dettaglio, fabbricazione di oggetti da viaggio e di cuoio, mobili, commercio all’ingrosso di materiale legnoso e materiali di costruzione, commercio all’ingrosso, taglio e piallatura del legno, commercio all’ingresso di macchine e attrezzature, fabbricazione di oggetti da imballaggio di plastica, mediazioni nel commercio tessile, tubi d’acciaio, fabbricazione di oggetti di vetro, commercio all’ingrosso di cosmetici e profumeria, fusione di ghisa, coltivazione di cereali e legumi, attività di consulenza, fabbricazione di latticini e formaggi, produzione di energia elettrica ecc.

A Prahova, gli imprenditori italiani hanno trovato buone opportunità per ampliare i loro affari anche grazie al fatto che, sia le autorità regionali che quelle locali ma soprattutto la direzione della Camera di Commercio e Industria Prahova, hanno dimostrato una grande disponibilità in favore del partenariato romeno-italiano. Di conseguenza, negli ultimi anni, il Consiglio Regionale Prahova e la Camera di Commercio e Industria Prahova hanno firmato accordi di cooperazione con la Provincia di Brescia e la Provincia Regionale di Siracusa, mentre con la Regione Abruzzo è stato stipulato un memorandum. Inoltre, un ruolo particolare è svolto dalle mostre EuroPrahova – manifestazione tradizionale di promozione della contea all’estero – organizzate in Italia nel 2011 e l’anno scorso. Non ultimo, dall’inizio del maggio 2015, la rappresentante ufficiale degli imprenditori italiani che svolgono la propria attività in Romania – Confindustria – ha anche una filiale a Prahova, con sede presso la Camera di Commercio e Industria Prahova – e questo rappresenta un forte segnale di fiducia sia per l’ambiente d’affari della contea che per lo sviluppo delle relazioni economiche tra l’Italia e la Romania. Così, anno dopo anno, il numero delle società con capitale italiano è cresciuto, e la creazione di altre 27 nuove imprese l’anno 2016 lo dimostra.

La presenza di imprenditori italiani a Prahova è stato un passo vincente per entrambe le parti: ad esempio secondo uno studio sui risultati registrati dalle società straniere a Prahova, nel solo 2015 il profitto delle imprese con capitale italiano è stato di 10 milioni di lei, mentre a livello regionale, le imprese italiane hanno offerto più di 3.000 posti di lavoro.

NO COMMENTS