Il Presidente Iohannis ha promulgato il budget di stato e quello sulle previdenze sociali: Chiedo al Governo responsabilità

0
461

Il Presidente Klaus Iohannis ha annunciato giovedì di aver promulgato la legge sul budget di stato e quella sul budget per le previdenze sociali, sottolineando che chiede al Governo tre cose: “responsabilità, responsabilità, responsabilità”.

“Le entrate del bilancio sono, nei commenti di alcuni, ottimiste, a parere mio, sopravvalutate. Le spese previste sono molto esose. L’approccio eccessivamente ottimista al bilancio può essere visto come un esempio, da mettere a confronto con le entrate del bilancio generale consolidato l’anno scorso e quanto previsto per quest’anno, in cui si constata un crescita del 14% senza che ci sia alcuna spiegazione del modo in cui si arrivi a questa crescita fenomenale. Il 14% è moltissimo per un budget generale consolidato”, ha affermato il capo dello stato in una dichiarazione per la stampa.

Egli ha sottolineato il fatto che saranno previsti stanziamenti d’impegno “di una somma mai vista, superiore ai 50 miliardi”.

“Ad ogni modo, l’ho deciso oggi e l’ho anche già fatto, ho promulgato tanto il bilancio quanto il budget per le previdenze sociali. Il paese ha bisogno di un budget e il Governo, che ha assunto l’impegno di attuare questo bilancio, ora ha la possibilità di dimostrare come lo realizzerà. Per il Governo ho un messaggio semplice in merito all’esercizio del bilancio che ho appena promulgato – chiedo al Governo tre cose: responsabilità, responsabilità, responsabilità”, ha affermato Iohannis.

Il Premier, Sorin Grindeanu, giovedì prima della seduta di governo, ha detto ai ministri che, a causa della mancata promulgazione del budget, sarebbe esistito il rischio che le misure del programma di governo fossero messe in dubbio. La plenaria delle due camere del Parlamento ha adottato martedì, 7 febbraio, il progetto di Legge sul budget dello stato per l’anno 2017 e il progetto di Legge sul budget delle previdenze sociali, contro cui hanno votato PNL, USR e PMP.

Il Presidente Klaus Iohannis martedì, dopo un lungo colloquio con il capo dell’Esecutivo e con il ministro delle Finanze, Viorel Stefan, ha dichiarato di essere preoccupato dal bilancio e di averlo riferito al Governo.

“Dopo una prima analisi fatta, il budget è problematico e rischioso. Sono previste entrate che, a mio parere, sono sopravvalutate. D’altro canto, sono previste spese molto esose. Esiste il rischio reale di superare il limite del 3%. Non possiamo non vedere che qui abbiamo a che fare con una somma straordinariamente grande per i cosiddetti stanziamenti d’impegno. Ci sono stanziamenti d’impegno previsti per un valore di 54 miliardi e che peseranno sui bilanci degli anni a venire. Ho riferito tutte queste cose al Governo, a sua volta con un proprio punto di vista che renderà noto anche nello spazio pubblico”, ha dichiarato Klaus Iohannis dopo l’incontro col premier, Sorin Grindeanu.

In replica, il capo dell’Esecutivo ha dichiarato di non comprendere la preoccupazione espressa dal presidente Klaus Iohannis in merito al budget di stato per il 2017, anche se si tratta di un progetto “ambizioso”.

“Sarà il più chiaro possibile, il budget non è stato visto ieri per la prima volta. Ci sono stati incontri pubblici tra il Governo e l’Amministrazione Presidenziale due o tre settimane fa, e poi con il CSAT. Non ci sono state altre discussioni rispetto a quanto appare sul sito e non ho creduto fosse il caso, perché parliamo di un progetto di legge adottato dal Parlamento nel modo più trasparente possibile. La preoccupazione, che ho capito il signor presidente ha trasmesso, io non la condivido. È vero che si tratta di un progetto ambizioso ma è un progetto di budget che contiene tutte le misure presenti nel programma di governo, ed è normale che lo sia. Allo stesso modo, siamo ambiziosi per quel che riguarda l’assorbimento dei fondi europei, diversamente da quanto accaduto l’anno scorso. (…) Nel momento in cui l’assorbimento dei fondi europei è pari a zero, com’è stato l’anno scorso, se riesci ad attrarre anche un milione di euro sei già ambizioso”, ha affermato Sorin Grindeanu.

NO COMMENTS