La guerra civile non ci sarà

0
335

Il presidente del Senato Calin Popescu-Tariceanu parla di guerra civile. Si tratta, certamente, di una minaccia. Non è stato il solo ad aver pensato di chiamare gente contro le centinaia di migliaia di protestatari di tutto il paese. Ha cercato di farlo anche Nicolae Ceausescu nel 1989, ma per lui è stata la scelta peggiore. È stato fischiato mentre parlava e un paese intero lo ha visto per pochi attimi sconvolto. Molti hanno capito allora che per lui era venuta l’ora fatale. Per Ion Iliescu invece la strategia è stata vincente. Prima chiamò gli operai delle grandi fabbriche di Bucarest. E dopo aver stravinto le prime elezioni, per farla finita una volta per tutte con le proteste, chiamerà i minatori, che faranno una vera strage nella capitale. Le contromanifestazioni sono da tempo una specialità dei socialdemocratici. Ma non sono spontanee. Oggi aspettiamo ancora che Ion Iliescu e i suoi fedelissimi di allora siano giudicati per aver organizzato le milizie terroriste dei minatori, braccio armato dei servizi segreti guidati da Virgil Mugureanu. Per fortuna oggi l’SRI non è più agli ordini del potere socialdemocratico. Hanno cercato, con l’aiuto del latitante Sebastian Ghita, di metterlo in crisi ma finora non ci sono riusciti. Il partito può sbrigarsela da solo, ma non tutti i socialdemocratici sono dalla parte di Liviu Dragnea. Non tutti sono corrotti e non tutti vogliono rubare nel nome della legge. E non troppi votanti socialdemocratici appoggiano queste scelte del governo. È moralmente difficile fare il tifo per il furto in modo così aperto. Dunque, la guerra civile non ci sarà. Non ancora. Perché l`attuale potere aspetterà un momento migliore. Forse la gente si accontenterà con il ritiro del decreto sulla depenalizzazione dell’abuso d`ufficio e di altri reati di corruzione, ma il rischio è di subire tra non molto tempo altri colpi, ancora più duri. Queste proteste potrebbero invece essere solo l’inizio di una vera svolta politica. Per farla finita con i politici che vogliono solo più impunità.

NO COMMENTS