UniCredit, riconosciuta come “Il miglior fornitore di servizi di Trade Finance” nel Euromoney Trade Finance Survey 2017

0
497

UniCredit è stata riconosciuta come “Il miglior fornitore di servizi Trade Finance”, sia nell’Europa dell’Est e Centrale che nell’Europa dell’Ovest, in seguito all’Euromoney Trade Finance Survey 2017.

Il sondaggio, che ha ricevuto più di 4000 risposte da parte delle compagnie che utilizzano i servizi di trade finance, ha riconosciuto così l’eccellenza di questo tipo di servizi offerti da UniCredit. Le competenze della banca nell’ambito del trade finance sono sostenute dall’esperienza solida legata ai  suoi prodotti e dalla conoscenza impareggiabile dei suoi principali mercati europei, accanto a una larga presenza offerta dalla sua rete internazionale di succursali, rappresentanze e dalle 4.000 banche corrispondenti.

UniCredit ha realizzato investimenti significativi nel settore trade finance tramite lo sviluppo di piattaforme innovative: supply chain finance e l’Obbligo di Pagamento Bancario (BPO – Bank Payment Obligation). La banca fa parte di una serie di iniziative di collaborazione legate a Blockchain, che includono il consorzio bancario R3, e ha sviluppato progetti-concetto per due soluzioni di finanziamento del commercio basati su blockchain.

Trade finance è un pilone del piano multiannuale di UniCredit e un punto strategico per la sua missione di banca semplice pan-europea, che offre una rete unica nell’Europa Occidentale, Centrale e dell’Est alla sua base estesa di clienti, tramite la sua Divisione di Corporate & Investment Banking.

Claudio Camozzo e Jan Kupfer, i coordinatori globali del GTB (Global Transaction Banking), hanno dichiarato: “Siamo contenti che UniCredit sia stato designato miglior fornitore di Trade Finance sia nell’Europa Centrale e Orientale che nell’Europa Occidentale da Euromoney Trade Finance Surve 2017. Questo premio è un testimone della nostra attività innovativa nell’ambito del trade finance e della nostra capacità di connettere clienti di tutto il mondo tramite un pacchetto completo di prodotti che serve i clienti che spaziano da compagnie di piccola scala fino a grandi multinazionali”.

Inoltre, la banca ha dominato la competizione nella zona europea, così designata “migliore fornitore interno di Trade Finance”, in Bosnia ed Herzegovina, Bulgaria, Croazia, Ungheria, Polonia, Romania, Serbia e Turchia.

Paolo Spada, il capo della GTB dell’Europa Centrale e dell’Est, ha dichiarato: “Questo riconoscimento come miglior fornitore di Trade Finance nell’Europa Centrale e dell’Est, per il quarto anno consecutivo, è un onore. Siamo fieri della nostra presenza impareggiabile in vari paesi. La nostra presenza come leader regionale, combinata con tecnologia top ed esperienza sui prodotti, ci colloca in una posizione eccellente per offrire ai nostri clienti servizi al più alto livello”.

 

#InvestEU: Accordo tra FEI e UniCredit per la concessione di crediti nel valore di 160 milioni di euro alle PMI innovative

Il Fondo Europeo di Investimenti (FEI) e UniCredit hanno firmato la settimana scorsa il contratto di Garanzie InnovFin concesso alle PMI per rendere più dinamico l’accesso al finanziamento per le imprese piccole, medie e mid-caps innovative in 8 paesi. Questa transazione gode del supporto di Horizon 2020, il Programma-quadro per Ricerca e Innovazione della UE, e del Fondo Europeo per Investimenti Strategici (FEIS), pilone del Piano di Investimenti per l’Europa (Investment Plan for Europe).

Quest’accordo permetterà a UniCredit, tramite le sue sussidiarie, di offrire finanziamento supplementare per 160 milioni di euro alle compagnie innovative di Bosnia ed Herzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania e Serbia.

Le banche di Bosnia, Herzegovina e Serbia beneficeranno del sostegno di una garanzia offerta da FEI e sostenuta tramite Horizon 2020 (Programma dell’UE di Ricerca e Innovazione), mentre i contratti di garanzia con le banche del gruppo UniCredit di Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Romania avranno alla base il sostegno del Piano di Investimenti per Europa.

Il vice presidente della Commissione Europea, Jyrki Katainen, responsabile dei posti di lavoro, crescita, investimenti e competitività, ha dichiarato: “Quest’accordo è una notizia eccellente per le piccole compagnie innovative di questi 8 paesi. Il finanziamento supplementare di 160 milioni di euro tramite quest’accordo dimostra che il Piano di Investimenti gioca un ruolo cruciale per la Commissione Europea nel suo obbiettivo di sostenere le PMI a creare posti di lavoro, innovare e crescere”.

Il direttore esecutivo del FEI, Pier Luigi Gilibert, ha aggiunto: “Quest’accordo di garanzia a livello del gruppo UniCredit per le PMI sarà di grande aiuto per i paesi ad Ovest dei Balcani e dell’Europa dell’Est nel sostenere l’attività d’innovazione e imprenditorialità. Sono fiducioso che la rete UniCredit degli 8 paesi prenderà di mira le compagnie con alto potenziale di crescita, che avranno la capacità di trasformare il finanziamento ottenuto in crescita economica e in nuovi posti di lavoro”.

Carlo Vivaldi, il Capo della Divisione CEE di UniCredit, ha dichiarato: “Siamo fermamente impegnati nel sostenere le piccole e medi imprese dell’Europa Centrale e dell’Est (CEE). Grazie alla nuova facilità di garanzia e alla nostra rete estesa, possiamo sostenere più intensamente lo sviluppo delle PMI innovative di vari paesi dove i nostri clienti avranno un accesso più facile al finanziamento e beneficeranno di costi migliori del credito”.

La transazione riflette l’impegno dell’UE nel proporre iniziative rapide e concrete per velocizzare le transazioni finanziarie e poter così incentivare la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo nell’UE.

Il Fondo Europeo di Investimenti (FEI) è parte componente del Gruppo della Banca Europea di Investimenti. La sua missione centrale è sostenere le imprese micro, piccole e medie d’Europa, facilitando l’accesso al finanziamento. FEI proietta e sviluppa capitale di rischio e di sviluppo, garanzie e strumenti di micro-finanziamento rivolti a questo segmento del mercato.

UniCredit è un Gruppo Pan-Europeo forte, con un modello semplice di banca commerciale e un sistema completo di Banca Corporate e di Investimenti, che mette alla disposizione di 25 milioni di clienti una rete unica nell’Ovest, Centro e l’Est Europa.

UniCredit offre perizia locale e internazionale e sostiene i suoi clienti a livello globale, offrendo loro accesso impareggiabile a banche top nei 14 mercati principali e in altri 19 paesi a livello globale. La rete europea dell’UniCredit include Italia, Germania, Austria, Bosnia ed Herzegovina, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Serbia e Turchia.

NO COMMENTS