Dalla Stazione Sinaia, il Treno Reale parte per il viaggio annuale nella Giornata Nazionale

0
499

Chi desideri vedere cosa significhi discendere da una famiglia di “sangue blu”, avrà questa possibilità a metà di questa settimana, più precisamente il 30 novembre e 1 Dicembre quando rappresentanti della Casa Reale Romena prenderanno parte al viaggio annuale del Treno Reale, in occasione della Giornata Nazionale, partendo dalla Stazione Sinaia con destinazione Sibiu. Durante il viaggio, il Treno Reale si fermerà in più città, in stazioni, per decine di minuti affinché il pubblico possa visitare le carrozze.

Secondo un annuncio ufficiale della Casa Reale della Romania, la Principessa Ereditaria Margareta e il Principe Radu, accompagnati dalla Principessa Maria, prenderanno parte al viaggio annuale del Treno Reale, l’1 Dicembre.

Il viaggio comincerà il 30 novembre, dalla Stazione Sinaia, e si concluderà il 1 Dicembre, nella Stazione di Sibiu. Il viaggio di quest’anno è dedicato all’anniversario dei 150 anni dalla fondazione della Casa Reale della Romania e dalla promulgazione della Costituzione del 1866.

Sul Treno Reale saranno presenti le Famiglie Reali del Belgio e della Bulgaria, mentre gli invitati d’onore del Custode della Corona saranno Le Loro Maestà, il Re Simeone II e la Regina Margherita di Bulgaria e Sua Altezza Reale, il Principe Lorenz del Belgio. Inoltre, al viaggio sono stati invitati allievi olimpici, professori, personalità della società civile, ma anche rappresentanti delle autorità locali.

In questo contesto, la Famiglia Reale ha invitato agli abitanti delle città in cui si fermerà il Treno Reale – vale a dire Sinaia, Busteni, Predeal, Brasov, Codlea, Fagaras, Avrig e Sibiu – a prendere parte a quest’evento, per celebrare uno dei più importanti atti della storia della Romania moderna – la Grande Unione.

Concretamente, il Treno Reale arriverà nella Stazione Reale di Sinaia il 30 novembre alle ore 15:47, e l’accesso del pubblico sarà libero durante l’accoglienza delle altezze reali. Inoltre, nello stesso giorno, tra le ore 16:30 – 18:30, il Treno Reale potrà essere visitato nella Stazione di Sinaia.

Dopo la partenza da Sinaia, la prima fermata sulla “via ferrata” del Treno Reale è programmata per la mattina del 1 Dicembre, nella Stazione di Busteni, alle ore 10:36, dove si fermerà per 17 minuti.

La seconda fermata, e sempre per 17 minuti, avrà luogo nella Stazione di Predeal, alle ore 11:08. Poi nella Stazione di Brasov, alle ore 12:02, quando il treno si fermerà per 22 minuti. La fermata successiva è programmata per 10 minuti, nella Stazione di Codlea.

La quinta fermata sarà per 30 minuti nella Stazione di Fagaras, alle ore 13:42. In quest’occasione, la Famiglia Reale visiterà la mostra fotografica “Casa Reale della Romania in immagini”, allestita nella sala della stazione e realizzata dall’artista fotografo Daniel Angelescu. Nella Stazione di Avrig, la fermata è programmata alle ore 15:23 per 26 minuti.

Tempo sufficiente per la Famiglia Reale di visitare la mostra fotografica nella sala della stazione, che celebra 125 anni dalla costruzione della Stazione di Avrig e dall’inaugurazione dei lavori di costruzione della linea ferroviaria Sibiu-Avrig-Fagaras-Brasov.

L’ultima fermata del treno, nel giorno del 1 Dicembre, sarà nella Stazione di Sibiu, alle ore 16:35, e l’accesso del pubblico al treno sarà libero, come per le precedenti fermate. Inoltre, il Treno Reale potrà essere visitato nello stesso giorno nella Stazione di Sibiu, tra le ore 17:00 – 18:30.

Arrivata a destinazione, nella sera dell’1 Dicembre, a Sibiu, la Famiglia Reale prenderà parte al concerto dedicato alla Giornata Nazionale, nella Sala Thalia della Filarmonica di Stato. Inoltre, secondo il programma stabilito, nel corso della visita presso il municipio Sibiu, la Famiglia Reale incontrerà i rappresentanti dell’autorità locale e del clero, personalità della cultura e d’arte, e altri illustri rappresentanti della comunità di Sibiu.

Va precisato che per il viaggio annuale nella Giornata Nazionale e la partenza del Treno Reale dalla Stazione Sinaia non sono per niente casuali, poiché Sinaia è l’unica città della Romania che può vantare due stazioni reali.

La vecchia stazione è stata costruita nell’anno 1886 dalla Direzione Generale delle Ferrovie Romene, per volontà di re Carol I.

Qui si fermava – e si ferma ancora – il più famoso treno d’Europa – l’Orient Express. Va menzionato che sulla banchina appare anche una targa commemorativa per il primo ministro romeno Ion Gheorghe Duca, assassinato dai legionari nel 1933 proprio in questo luogo. L’altra stazione fu costruita tra gli anni 1938 – 1940, per ordine del re Carol II, secondo i progetti del rinomato Duiliu Marcu, l’architetto che ha progettato a Bucarest il palazzo della CFR, l’Hotel Athene Palace e la Biblioteca dell’Accademia Romena, ma anche il palazzo dell’Opera di Timisoara. È un edificio di pietra che porta le insegne reali di Carol II – il doppio segno della CC, visibile ancora oggi sui pomelli delle porte – riservato esclusivamente alla famiglia reale e ai suoi ospiti. La costruzione è dotata anche con uno scalo di smistamento per il treno reale, e nel salone ufficiale di ricevimento, oltre delle finestre fornite di pesanti tende, si trova anche una pittura murale quadrata, di 5,50 mq.

L’affresco, che rappresenta una scena di caccia reale in cui appaiono 8 personaggi a grandezza naturale, porta l’iscrizione Basarab Voievod, secol XIV. Questo salone non può essere visitare, ma chi viaggi in treno non potrà dimenticare facilmente la Stazione Reale Sinaia. Quest’ultima nel periodo comunista ha ospitato un treno presidenziale, che ha portato qui il presidente americano Gerald Ford e Nicolae Ceausescu. E questo perché fino al 1989 è stata la “stazione presidenziale”, e dopo 1990 è tornata ad essere la “Stazione reale Carol II”, e ad essere utilizzata come sala di protocollo.

NO COMMENTS