Lettori italiani, invitati speciali al congresso internazionale dei medici veterinari per animali da compagnia ospitato dal Casinò di Sinaia

0
375

Il Casinò di Sinaia è stato ospite di una manifestazione d’ambito medico. Si tratta dell’XI edizione del Congresso Internazionale dell’Associazione dei medici veterinari per animali da compagnia, svoltosi nel periodo 10-12 novembre. Manifestazione con tradizione, che sostiene la qualità e l’istruzione continua dei medici veterinari, l’evento riunisce decine di rappresentanti del settore, i cui invitati speciali sono stati gli specialisti italiani, in qualità di lettori.

Il Congresso Internazionale dell’Associazione dei medici veterinari per animali da compagnia è un evento annuale, divenuto già una tradizione negli eventi che hanno luogo alla fine dell’anno, nella più famosa stazione di Valea Prahovei, Sinaia, presso il Centro Internazionale di Conferenze, Casinò Palace.

È considerato il più grande e più importante evento dedicato ai medici veterinari per animali da compagnia della Romania, divenendo allo stesso tempo anche il luogo di riferimento per l’incontro dei medici curanti di tutto il paese, dei professori e delle compagnie importatrici che producono e distribuiscono prodotti veterinari. Hanno avuto luogo dibattiti su vari argomenti del settore, dall’oftalmologia alla dermatologia, ortopedia, endoscopia, cardiologia, risonanza magnetica, medicina interna; contemporaneamente hanno avuto luogo anche mostre e presentazioni di libri di medicina veterinaria. Il Congresso è stato anche una buona occasione per i medici curanti di condividere la loro esperienza, di presentare una serie di casi considerati insoliti nell’esperienza clinica e chirurgica veterinaria.

Tra le presentazioni fatte si sono annoverate anche quelle sul taglio cesareo per l’anaconda; l’ecografia nella cura del cavallo; la chirurgia della palpebra; l’approccio complesso del pirometro per cani e gatti; la riproduzione ecc. Allo stesso tempo hanno avuto luogo anche presentazioni scientifiche sostenute da personalità di spicco in varie specializzazioni della medicina veterinaria, lettori romeni e stranieri di prestigio, tra cui anche Roberta Caccamo e Stefano Nicoli. Roberta Caccamo è una nota specialista italiana, co-autrice e autrice di alcune pubblicazioni scientifiche nell’ambito della medicina veterinaria, partecipante a conferenze e corsi del settore. Ha frequentato nell’anno 2000 un programma di master in medicina veterinaria presso l’Università di Torino, ottenendo poi anche un dottorato, all’interno della stessa facoltà, con una tesi sulla broncoscopia ai gatti. Dal 2005 lavora presso la Facoltà di Medicina di Torino, come medico veterinario principale, e collaboratore nella sezione endoscopia per animali piccoli. Quest’anno ha ottenuto un diploma di master, presso l’Università di Pisa, in nefrologia e urologia per cani e gatti. Inoltre, lavora come endoscopista freelance per animali piccoli in varie strutture veterinarie. Per quanto riguarda il Dott. Stefano Nicoli, egli è responsabile dell’Unità operativa veterinaria per incontinenza urinaria dell’Istituto Veterinario di Novara, in Italia. È uno dei maggiori esperti in incontinenza urinaria veterinaria. L’unità operativa veterinaria per incontinenza urinaria è stata aperta per fornire ai proprietari di cani e gatti l’aiuto terapeutico necessario, offrendo le più avanzate soluzioni mediche e chirurgiche.

Va menzionato che l’Associazione dei medici veterinari per animali da compagnia è un’associazione professionale fondata nell’anno 2006 per rappresentare gli interessi dei medici veterinari e per i professionisti autonomi specializzati in animali da compagnia. Il suo scopo è offrire ai suoi membri la possibilità di perfezionare continuamente l’attività professionale nello studio, tramite varie forme di educazione medica. Dal 2009, i congressi dell’associazione si svolgono esclusivamente a Sinaia, in una grande struttura, destinata ad accogliere oltre 450 partecipanti, il Casinò di Sinaia. Negli ultimi due anni, come anche in questa XI edizione, la manifestazione ha riunito presentazioni simultanee svolte in quattro sale e workshop su vari temi scientifici.

“Tutte queste manifestazioni e le partecipazioni sempre più numerose ci hanno incoraggiato a portare l’Associazione dei medici veterinari per animali da compagnia là dov’era il suo posto, vale a dire nella famiglia delle grandi associazioni internazionali. È stato un passo molto importante, che ci ha permesso di partecipare con regolarità a congressi organizzati con certi standard, di beneficiare di programmi di formazione e di entrare nel circuito normale degli scambi professionali. In questo modo, il termine “globalizzazione” ha iniziato ad avere senso anche per i professionisti dell’ambito veterinario”, sostiene la direzione dell’associazione. Da menzionare che negli ultimi anni è stata registrata una vera esplosione del numero di animali da compagnia nella zona urbana. Il fenomeno è registrato in tutto il mondo, dove la media degli animali da compagnia è del 8’% cani e gatti, e il 20% altri animali da compagnia – pesci, rettili, uccelli, roditori, cavalli ecc., e questa crescita esponenziale è stata accompagnata anche da una richiesta di servizi medici di qualità.

I medici specialisti italiani sono stati invitati a Sinaia, nel contesto in cui l’Associazione dei medici veterinari per animali da compagnia ha il ruolo di informare i membri sulle novità scientifiche e tecniche del settore, di organizzare conferenze, seminari e congressi nel paese, di promuovere nuove tecniche terapeutiche, di facilitare il contatto culturale e scientifico tra i veterinari romeni e quelli dell’estero e di contribuire allo sviluppo del settore veterinario in Romania tramite la promozione, il sostegno e l’avvio di progetti a carattere scientifico per lo sviluppo professionale continuo degli specialisti veterinari.

 

NO COMMENTS