Traian Basescu e sua moglie sono diventati anche cittadini moldavi. Una repubblica cara come il mio paese

0
468

L’ex presidente Traian Basescu e la moglie, Maria Basescu, hanno ricevuto giovedì la cittadinanza della Repubblica Moldova. La cerimonia ha avuto luogo presso l’Ambasciata della Repubblica Moldova in Romania dove hanno deposto il giuramento di fedeltà.

“Ringrazio il presidente Timofti, che tramite questo decreto mi ha accordato il diritto di diventare cittadino della Repubblica Moldova. Una repubblica a me cara come il mio paese, una repubblica a cui mi sento legato per cultura, educazione, lingua e soprattutto solidarietà. La solidarietà è stata ciò che, negli ultimi 10 anni, mi ha fatto intraprendere azioni a favore dei cittadini della Repubblica Moldova e del percorso europeo, dell’indipendenza che la Romania l’ha riconosciuta per prima. Certo la relazione bilaterale, al di là di essere un rapporto del anima tra i cittadini della Moldova e della Romania, ha avuto alti e bassi, ma ricordo con piacere i momenti in cui abbiamo potuto sostenerci reciprocamente”, ha dichiarato Traian Basescu.

“Ho deciso di aumentare il numero delle borse assegnate dallo stato romeno ai giovani moldavi. Parlo meno di interconnessioni. Parlo meno del gasdotto che va a Chisinau, parlo meno delle autostrade fino a Chisinau. Possiamo costruire tutto. Ma parlerò invano perché tutti questi romeni della Moldova hanno vissuto più di 50 anni in seria propaganda sovietica. Ci sono persone che, all’epoca dell’Unione Sovietica, avevano imparato che la Romania vuol loro male. Certo, alcuni forse mi giudicano aspramente per non aver inviato al Parlamento la legge sul trattato di frontiera.

Ho la convinzione che neanche il presidente Iohannis invierà quella legge in Parlamento, perché sia promulgata.

Il nostro obbligo è continuare a sostenere lo sviluppo della Repubblica Moldova. Oggi mi fermo qui e sono fiero di aver realizzato il sogno di una cittadinanza valida a ovest del Nistro.

“Igor Dodon ha attaccato il decreto presso la Corte Costituzionale della Repubblica Moldova, e la Corte ha deciso che il decreto non è costituzionale.”, ha aggiunto Basescu.

All’uscita dalla sede dell’ambasciata, Traian Basescu era atteso da un gruppo di simpatizzanti e sostenitori.

Traian Basescu ha già ricevuto la cittadinanza della Repubblica Moldova tramite il decreto del presidente Nicolae Timofti, firmato all’inizio del mese di giugno.

Traian Basescu ha aggiunto che è un dovere del nostro paese sostenere il progresso della Repubblica Moldova.

“Ho la convinzione che la Repubblica Moldova abbia un solo percorso – verso ovest, verso l’Unione Europea e, perché no, verso la Romania se i suoi cittadini lo desidereranno. È nostro dovere sostenere il progresso della Repubblica Moldova.

Sono fiero di aver realizzato il sogno di avere una cittadinanza valida su tutto il territorio romeno, da ovest fino al Nistro.

Per ora non posso votare. Il giuramento è l’ultimo documento del dossier, ma resta da vedere se riceverò i documenti fino a domenica”, ha aggiunto Traian Basescu.

NO COMMENTS