Il pilota italiano di rally Simone Tempestini ha ricevuto la cittadinanza romena

0
837

La richiesta della Federazione Romena di Automobilismo Sportivo (FRAS) perché Simone Tempestini diventi cittadino romeno ha ricevuto, mercoledì, una risposta favorevole da parte della Commissione per la Cittadinanza dell’Autorità Nazionale per la Cittadinanza, e in questo contesto, secondo la legge, il Ministero della Gioventù e dello Sport ha dato inizio la procedura per la concessione della cittadinanza romena.

Simone Tempestini, nato a Treviso nel 1994, parteciperà all’ultima tappa di Junior WCR come cittadino romeno, dopo che mercoledì la sua richiesta ha ricevuto una risposta favorevole nella seduta di governo.

Così, il pilota della squadra Napoca Rally Academy rappresenterà ufficialmente la Romania nella stagione 2017 del Campionato Mondiale di Rally, momento in cui concorrerà in minimo 6 tappe di WRC2.

“Sono molto contento che sia stata presa questa decisione e che d’ora in poi potrò rappresentare la Romania anche nelle tappe del Campionato Mondiale. Anche se le procedure sono appena iniziate, per me è molto importante sapere che d’ora in avanti potrò rappresentare la Romania”, ha dichiarato Simone Tempestini.

Nel weekend, Simone Tempestini e Giovanni Bernacchini hanno cominciato l’ultima tappa inclusa nel calendario Junior WRC, il Rally della Gran Bretagna e la penultima tappa del Campionato Mondiale di Rally.

Dopo essere diventato campione mondiale nei junior, dopo i risultati del Giro di Corsica, il junior del Napoca Rally Academy aveva grandi chance di vincere anche un secondo titolo mondiale, nel WRC3. Con un avanzo di 14 punti rispetto a Michel Fabre e Fabio Andolfi nel WRC3, Simone Tempestini aveva bisogno di un anticipo di 26 punti per essere certo di vincere il titolo nel WRC3, prima dell’ultima tappa della stagione australiana, tappa cui non parteciperà.

Il rally della Gran Bretagna si è svolto nel periodo 27 – 30 ottobre ed è una delle tappe più difficili del calendario. Simone Tempestini ha gareggiato per l’ultima volta con il modello DS3 R3 Max, mentre dal 2017 correrà in almeno 6 tappe con il modello DS33 R5 nel  WRC2.

 

Requisiti per la concessione della cittadinanza romena

Secondo le modifiche adottate l’anno scorso, i cittadini romeni o le persone senza cittadinanza che abbiano contribuito in modo significativo alla promozione della cultura, della civiltà e della spiritualità romena potranno ricevere la cittadinanza romena in condizioni più facili rispetto a quelle stabilite in presente. È stato stabilito inoltre un regime derogatorio anche per quanto riguarda l’acquisizione della cittadinanza romena da parte di chi potrebbe contribuire alla promozione dell’immagine della Romania tramite performance particolari nell’ambito dello sport, rappresentando il nostro paese nei lotti nazionali, e che esprima l’attaccamento alla Romania e al sistema di valori romeno.

Nel caso di persone capaci di contribuire in modo significativo alla promozione dell’immagine della Romania tramite performance particolari nell’ambito dello sport, la cittadinanza romena si concede tramite Decisione di Governo iniziata dal Ministero della Gioventù e dello Sport, in base all’avviso dell’Autorità Nazionale per la Cittadinanza, che verifica l’adempimento da parte dei richiedenti alle seguenti condizioni previste nella legislazione in vigore:

Provano, tramite comportamento, azioni e atteggiamento, la lealtà nei confronti dello stato romeno, non svolgono e non sostengono azioni contro l’ordine di diritto o contro la sicurezza nazionale e dichiarano di non aver svolto in passato tali azioni;

Hanno compiuto l’età di 18 anni;

Sono noti per il buon comportamento e non sono mai stati condannati nel paese o all’estero per un’infrazione che li rendesse indegni di essere cittadini romeni

Le federazioni sportive internazionali, tenendo conto dello specifico di ciascun ramo dello sport, permettono la naturalizzazione degli sportivi, stabilendo per loro criteri di partecipazione in competizioni e conferendo loro il diritto di rappresentare un altro stato, in condizioni specifiche, da caso a caso.

NO COMMENTS