Un anno dalla tragedia del Colectiv:

0
482

La band “Goodbye to Gravity” ha presentato il videoclip “Heed to Call”

“Il clip è dedicato agli amici che abbiamo perso. Ricordatevi di loro”.

Il nuovo videoclip dei “Goodbye to Gravity” è “Heed to Call” ed è stato presentato giovedì scorso, solo 10 giorni prima della commemorazione per l’anno trascorso dalla tragedia del club Colectiv. Nell’incendio, quattro membri della band rock sono morti. L’unico rimasto in vita è il solista Andrei Galut.

“Questo video è stato girato durante una rappresentazione live dell’aprile 2015. Purtroppo, le cose non sono andate secondo i piani. Il video è dedicato agli amici che abbiamo perso. Ricordatevi di loro”, si mostra all’inizio del clip “Heed the call”.

Sulla pagina di Facebook della band Goodbyeto Gravity si legge un messaggio commovente. Si ricorda il momento in cui la band preparava l’album “Mantras of War”. Il rock dei Goodbye to Gravity si è disperso nella sera della tragedia, in cui hanno perso la vita 64 persone e 160 sono state ferite: “L’amore per la musica che condividevano i cinque artisti è stato messo a tacere.” Ecco l’intero messaggio della band su Facebook:

“A quasi un anno dall’ultimo post su questa pagina, ritorniamo con il messaggio più difficile che abbiamo mai scritto. In questo periodo, nel 2015, la band Goodbye to Gravity si preparava a presentare il nuovo album dal titolo “Mantras of War”. La band aveva moltissimi progetti: girare i più ambiziosi videoclip della sua carriera, offrire concerti eccezionali e partire in un lungo tour nazionale seguito dal primo europeo. La musica contava più di tutto, e i ragazzi volevano che arrivasse a tante persone.”, scrivono i rappresentanti della band sulla pagina ufficiale di Facebook.

“Nella notte del 30 ottobre tuttavia la speranza si è trasformata in cenere. Quasi tutto ciò che era stato  preparato per i fan è andato perduto. L’amore per la musica che condividevano i cinque artisti, è stato messo a tacere. Non potremo mai sederci in prima fila ai loro concerti, per rallegrarci a suon di pezzi forti, ricchi di significati. Ciò che possiamo fare è di non dimenticare la forza travolgente della creazione della band. È di nuovo ottobre, un anno più tardi. Piangiamo ancora i cari che abbiamo perso e ci ricordiamo di loro e di quello che hanno lasciato”, scrivono i rappresentanti della band su Facebook.

I rappresentanti della band ricordano il messaggio del brano “Heed to Call”, l’energia pura della musica e l’eredità immortale della band Goodbye to Gravity.

“<Heed the Call> è un brano che doveva avere un’altra sorte. Il videoclip è stato girato inizialmente per mettere in evidenza l’energia pura che infondevano i concerti della band e la devozione dei cinque musicisti alla loro arte. Adesso, la melodia e il clip hanno un significato più profondo – ci ricordano dall’eredità immortale della band e ci mostrano che i Goodbye to Gravity saranno sempre con noi, nei nostri cuori. Continueremo a onorare il ricordo della band con attività future che potrete seguire su questa pagina, che sarà aggiornata con nuove informazioni”.

Alla fine, i rappresentanti della band inviano un messaggio per il solista Andrei Galut: “(…) Vi invitiamo a visionare il videoclip qui sotto, realizzato nella memoria di Alex, Mihai, Vlad e Bogdan e di tutti coloro che abbiamo perso. I nostri pensieri sono rivolti ad Andrei, che lotta ancora per la sua salute con interventi chirurgici e procedure di recupero”.

NO COMMENTS