Il premier Dacian Ciolos: non mi candido. Spero ci sarà una vita anche dopo le elezioni parlamentari, e spero sarà attiva

0
491

Corteggiato intensamente nell’ultimo periodo dal Partito Nazionale Liberale (PNL) e dall’Unione Salvate la Romania (USR), il Premier Dacian Ciolos giovedì ha rilasciato dichiarazioni con chiarimenti aggiuntivi in merito alla sua candidatura per le elezioni parlamentari di dicembre. Il premier ha dichiarato che non si candiderà alle elezioni parlamentari di quest’anno, dopo che Klaus Iohannis gli ha chiesto di esprimere la sua preferenza.

Ciolos ha ripetuto come all’inizio del suo mandato, abbia deciso di non entrare in un partito politico e di non creare una formazione politica, aggiungendo che questo non significa che non ci sarà una vita dopo le elezioni parlamentari, e ha aggiunto che spera sarà una vita “attiva”.

“Stabilità non significa anche stagnamento. In quest’ambiente regionale assai volatile dal punto di vista politico e da quello economico, in Romania abbiamo bisogno di segnali di stabilità, proprio per dare prospettiva e sviluppo, tanto più in un anno elettorale. Di stabilità, di equilibrio e di obiettività quanto possibile quando sei spinto a prendere decisioni, a decidere in alcuni momenti come fare per andare avanti”, ha affermato il capo dell’Esecutivo nel discorso tenuto durante un evento organizzato dall’Istituto Aspen.

Ciolos ha ricordato di essersi impegnato come primo ministro della Romania “quest’anno e per questo mandato, proprio per consolidare l’obiettivo che ci siamo assunti – stabilità, equilibrio, obiettività”.

“Ho anche detto che non mi candiderò alle elezioni parlamentari di quest’anno, non entrerò in alcun partito politico e non creerò un partito politico, proprio per poter focalizzare la mia credibilità e  l’energia in un singolo progetto, anche se di breve durata, capace di dare il senso di questa stabilità e portare le cose avanti, in collaborazione con tutte le forze positive, costruttive, proattive che desiderino sostenere e implicarsi in tale progetto. Certo, questo non significa che non ci sarà una vita anche dopo le elezioni parlamentari. Spero che ci sarà e spero sarà una vita attiva”, ha sottolineato Ciolos.

La settimana scorsa, il presidente Klaus Iohannis ha dichiarato che, personalmente, crede sarebbe meglio per Dacian Ciolos continuare i progetti, ma in tal caso dovrebbe dichiarare almeno “la simpatia o l’adesione o la preferenza” per il partito con cui potrebbe collaborare in futuro, dopo le elezioni parlamentari.

NO COMMENTS