Mihai Razvan Ungureanu si è dimesso dalla direzione SIE

0
502

La supplenza alla direzione dell’istituzione sarà assicurata dal generale Silviu Predoiu

Il capo del Servizio di Informazioni Estere (SIE), Mihai Razvan Ungureanu, ha sorpreso tutti all’inizio della settimana scorsa, quando si è dimesso. Subito è stata veicolata l’idea che sarebbe andato via a causa degli scontri ripetuti con il capo della Direzione Nazionale Anticorruzione, Laura Codruta Kovesi, ma l’informazione è stata sostituita da una ancora meno credibile. Mihai Razvan Ungureanu avrebbe lasciato la direzione SIE perché gravemente malato. A questa spiegazione non ha creduta nessuno, perché nel giorno in cui è comparsa l’informazione, Ungureanu si trovava nella Facoltà di Storia dove tiene dei corsi e non sembrava affatto malato.

“L’Amministrazione Presidenziale ha ricevuto presso l’Ufficio del Presidente della Romania le dimissioni del direttore SIE, Mihai-Razvan Ungureanu. Il presidente Klaus Iohannis ha accettato le dimissioni, e la direzione SIE dovrà essere garantita nel prossimo futuro dal signor generale Silviu Predoiu”, ha annunciato la Presidenza all’inizio della settimana scorsa, in un comunicato.

Allo stesso tempo, tramite lo stesso comunicato è stato annunciato che il generale Silviu Predoiu assumerà la supplenza fino alla nomina di un altro capo.

Subito dopo, lo stesso giorno, il presidente della Commissione parlamentare di controllo del SIE, Mihaita Calimente, ha dichiarato che Mihai Razvan Ungureanu l’aveva chiamato per dirgli che si sarebbe dimesso per ragioni di salute.

“Inizialmente ho pensato si trattasse di un conflitto tra Cotroceni e il direttore del Servizio. Questo anche a seguito delle voci che hanno circolato tutta l’estate. In seguito, ho ricevuto una telefonata da parte del direttore Razvan Ungureanu, in cui mi comunicava di prenderlo sul serio quando afferma che le sue dimissioni sono dovute ai problemi di salute. Mi ha detto che deve stare a letto e che si tratta di una cosa seria e, di conseguenza, è l’unico motivo per cui si è dimesso”, ha dichiarato Mihaita Calimente.

Il deputato ALDE ha anche detto di non aver ricevuto segnali relativi a certi malfunzionamenti dell’attività SIE. “Possiamo discuterne, ma dal momento che il signor direttore ci ha comunicato il motivo per cui si è dimesso, credo che la Commissione si riunirebbe inutilmente, perché la risposta sarebbe la stessa. Non credo che il signor direttore cambierà la sua dichiarazione. (…) MI ha detto che è un problema assai grave, che deve stare a letto e che la sua salute è prioritaria nei confronti di qualsiasi altra attività”, ha affermato Calimente.

Il capo della commissione ha aggiunto che un nuovo direttore potrà essere nominato nel prossimo periodo. “Nell’attuale contesto sarebbe auspicabile una nomina quanto più velocemente, ma bisogna che sia un professionista”, ha dichiarato Mihaita Calimente.

 

Il presidente Klaus Iohannis proporrà un nuovo direttore SIE dopo le elezioni parlamentari

Nella sera dello stesso giorno, il Presidente Klaus Iohannis ha dichiarato che, probabilmente proporrà un nuovo direttore SIE dopo le elezioni parlamentari, commentando ironicamente di non voler sovraccaricare l’agenda dell’attuale Legislativo, che deve occupasi di una campagna elettorale pulita e di trovare candidati senza casi penali a carico”:

“Il signore (Mihai Razvan Ungureanu – ndr) aveva menzionato motivi personali e non ho informazioni supplementari, ma visto che il SIE deve lavorare sempre e deve essere sempre preparato per intervenire in qualsiasi situazione, mi è sembrato importante reagire velocemente. Quindi, subito dopo aver ricevuto queste dimissioni le ho accettate, ho comunicato di averle accettate e il servizio sarà diretto ad interim o fino quando saranno svolte tutte le procedure burocratiche dal generale Silviu Predoiu – primo vice direttore finora”, ha spiegato Iohannis.

Alla domanda se intenda nominare per un nuovo direttore durante il mandato dell’attuale Parlamento, Iohannis ha risposto che probabilmente lascerà il voto in carica del nuovo Legislativo. “Credo che questo Parlamento sarà molto occupato con le elezioni, spero sarà molto occupato anche a trovare candidati che non abbiano indagini penali a carico e spero che sarà occupato anche a svolgere una campagna pulita, quindi non credo che sovraccaricherò la loro agenda con la nomina di un nuovo direttore del SIE. Le cose sono sotto controllo, il generale Predoiu ha assicurato un’altra volta la supplenza e non si tratta di una situazione che necessiti un intervento urgente da parte del Parlamento, al di là del prendere atto delle dimissioni del signor Ungureanu. Probabilmente farò una proposta per il nuovo Parlamento dopo le elezioni”, ha dichiarato il capo dello stato, secondo News.ro.

A Iohannis è stato chiesto se le dimissioni di Ungureanu siano connesse alle informazioni comparse nello spazio pubblico, in merito ai conflitti tra lui e il capo SIE, ma il presidente ha negato.

“Questa zona delle spie è sempre interessante ed è il reame delle storie senza fine. No, ho lavorato benissimo con il signor Ungureanu. Ricordatevi che io l’ho proposto ala direzione SIE”, ha spiegato Iohannis, precisando che scoprirà probabilmente le ragioni della dimissione di Ungureanu quando le cose si calmeranno e avrà l’occasione di discutere con lui.

Iohannis ha confermato anche le dichiarazioni del capo della Commissione SIE, Mihaita Calimente, secondo cui Ungureanu avrebbe invocato problemi medici.

“Io ho ricevuto le dimissioni oggi a pranzo. Capisco che si tratta di una situazione medica che non gli ha permesso di venire personalmente a Cotroceni. Chiariremo urgentemente le cose da fare in questa situazione”, ha affermato il presidente.

Il 24 giugno 2015 il presidente Klaus Iohannis ha nominato Mihai Razvan Ungureanu per un nuovo mandato alla direzione SIE. Egli è stato confermato tramite il voto del Parlamento del 30 giugno 2015.

Mihai-Razvan Ungureanu è stato ministro degli Esteri tra gli anno 2004-2007 e direttore del Servizio di Informazioni Estere della Romania nel periodo 2007-2012. Egli è stato anche premier nel periodo febbraio-aprile 2012, quando il Governo da lui guidato è caduto dopo 78 giorno di mandato, a seguito della mozione di censura dell’opposizione.

 

Il capo della DNA: Non so perché il signor Ungureannu si sia dimesso, la DNA non è mai stata in conflitto con il SIE

 Il capo procuratore della DNA, Laura Codruta Kovesi, ha dichiarato nel giorno della dimissione di Ungureanu di non conoscere le ragioni della sua dimissione dalla carica di direttore del Servizio di Informazioni Estere e ha negato che la DNA abbia un conflitto con il SIE.

“Non so perché il signor Ungureanu si è dimesso. Vi posso solo dire che la DNA non è mai stata in conflitto né con il SIE né con altre istituzioni dello stato. Qualche mese fa, ho dichiarato pubblicamente che negli ultimi anni non ho ricevuto dal SIE alcuna informazione legata a fatti di corruzione. Questo non è un conflitto, è una realtà”, ha dichiarato Kovesi presso TVR1.

Il capo della DNA ha sottolineato che i servizi d’informazioni, compreso il SIE, hanno l’obbligo di inviare alla DNA tutti i dati in riferimento alla corruzione.

“Secondo la legge, un servizio d’informazioni, quando scopre informazioni sulla corruzione, è obbligato a notificarci al riguardo. Io, qualche mese fa ho dichiarato pubblicamente di non aver ricevuto notifiche del genere dal SIE. Solo questo. (…) Aspetto ancora di ricevere informazioni dal SIE, perché la legge lo prevede. (…) Perché facciano il loro dovere non bisogna avere relazioni istituzionali, incontrarci, fare dei protocolli o altre discussioni. Semplicemente DNA e SIE devono rispettare la legge, quando parliamo di reati di corruzione”, ha affermato Laura Codruta Kovesi.

L’ipotesi relativa alla dimissione di Ungureanu per ragioni di salute è stata confermata anche dal capo del più grande partito della Romania, Liviu Dragnea, presidente del Partito Social Democratico (PSD).

Mihai Razvan Ungureanu ha chiamato Liviu Dragnea per comunicargli la ragione della sua dimissione dalla SIE.

“Io avevo scritto su Facebook il mio punto di vista (…). Qualche minuto fa, il signor Mihai Razvan Ungureanu mi ha chiamato. In passato non abbiamo comunicato spesso, circa ogni due mesi. È un uomo civile. Forse aveva visto il mio post. Mi ha detto che il motivo della dimissione è il suo stato di salute e nient’altro”, ha commentato Liviu Dragnea in una trasmissione tv, un giorno dopo la dimissione del capo del SIE.

 

Chi è Silviu Predoiu, il capo ad interim del SIE?

pag-2-silviu-predoiu

Silviu Predoiu, colui che assicurerà la supplenza, lavora nel SIE dal 1990, e dal 2005 è l’assistente del direttore SIE.

Il generale Silviu predoiu è nato il 5 luglio 1958 a Bucarest. Ha seguito i corsi della Facoltà di Geologia- Geografia dell’Università di Bucarest, tra il 1979-1984. Tra il 1987 e il 1989 ha seguito un corso di informazioni estere, e nel 1993 un corso di giornalismo, secondo sie.ro.

Nell’anno 1999 ha seguito un corso post-universitario di management, e nel periodo 2000-2003 ha partecipato a programmi di istruzione specifica, organizzati dai servizi partner euro-atlantici. All’interno del SIE ha assunto le seguenti cariche: ufficiale operativo controspionaggio estero (1990-1993); ha partecipato a una missione estera di lunga durata (1993-1997); ufficiale operativo controspionaggio estero (capo d’ufficio, supplente capo servizio, capo servizio, 1997-2000); capo della direzione per la lotta contro il crimine organizzato (2000-2002), capo della direzione antiterrorismo (2002-2003); capo della direzione di protezione interna (2003-2004); capo della direzione controspionaggio, protezione (2004-2005). Il 18 novembre 2005 è diventato vice del direttore SIE.

Ha rivestito la carica di direttore ad interim del SIE nei periodi 20 luglio – 4 ottobre 2006; 19 marzo – 5 dicembre 2007; 8 febbraio – 27 febbraio 2012, 23 settembre 2014 -29 giugno 2015. Prima del SIE ha lavorato come ingegnere geologo presso lo Stabilimento Industriale di Metalli Rari di Bucarest (1985-1990). All’interno del SIE è stato assunto con il grado di tenente maggiore. È stato promosso come segue: capitano (1992), maggiore (1996), tenente colonnello (1999), colonnello (2002), generale di brigata (2004), generale maggiore (2006), generale tenente (2008), generale (2011).

Silviu Predoiu parla la lingue inglese e la lingua francese.

NO COMMENTS