Quando si perde per paura

0
452

Cluj sperava proprio di farcela. Ma alla fine ha vinto Timisoara, che perciò sarà capitale europea della cultura nel 2021. A Cluj si pensa a un’ingiustizia ma se ci pensiamo bene, Cluj aveva dall’inizio due talloni di Achille. Il primo è la scarsa preoccupazione per gli edifici storici e il loro restauro. La spiegazione di tale mancanza d’impegno è semplice: la paura di accettare il passato. Cluj, all’inizio borgo medievale tedesco, diventato poi in gran parte ungherese, gioca un ruolo di primo piano nella storia della regione. Ma per i romeni non fu facile entrarci. Solo dopo che la Transilvania diventò, alla fine della Prima Guerra mondiale, parte dello stato romeno, la proporzione della popolazione ungherese comincia a diminuire a Cluj, ma è con l’industrializzazione accelerata voluta dal regime di Nicolae Ceausescu, con tanti nuovi lavoratori venuti dalle campagne, che la città cambia veramente la sua struttura etnica. Non a caso, dopo il crollo del regime comunista, il nazionalismo divampa, anche per paura di fare i conti col passato. Per più di un decennio, sarà la propaganda anti-ungherese a farla da padrona, con un sindaco provocatorio che preferì chiudere economicamente la città che accettare intese coi “nemici” storici. Gli piaceva più di tutto lasciare aperti diversi buchi nel centro della città, dove gli archeologi scavavano alla ricerca delle antichità romane. Perché cercava di dimostrare con le pietre che la città, prima di essere ungherese, fu romana dunque gli antenati dei romeni erano già qui prima che arrivassero gli altri. Tutta questa guerra nazionalista ha avuto anche una vittima eccellente: il restauro di tutti quei palazzi e monumenti che ricordavano lo splendore austro-ungarico. Se nel 2007 Sibiu è stata capitale europea della cultura e nel 2021 il titolo spetterà a Timisoara, uno dei motivi è la loro migliore strategia di restauro. Una strategia vincente dal punto di vista del turismo. Cluj invece non è stata capace di superare la sua paura del passato e ha perso il confronto.

NO COMMENTS