Una delle città più belle del Lago di Garda: Sirmione, cenni storici

0
858

Sirmione sorge sulla sponda lombarda del Lago di Garda, si fregia, con diritto, del titolo di “Perla del Garda” per la bellezza del paesaggio che la circonda e per l’armonia delle abitazioni, strade e piazze che dei secoli passati hanno assorbito fascino ed armonia.

Costruita su una lingua di terra stretta e lunga, che dalla strada la collega a Brescia e a Verona, Sirmione permette al turista che si ferma nei bei giardini che costeggiano la strada che porta al Vecchio Borgo, al Castello ed alle Grotte di Catullo, di vedere  la Costa Veronese ad Est e la Costa Bresciana ad Ovest.

 

Un importante centro di cultura e cura

 

Sirmione è in parte situata su una penisola che si estende per circa 4 km sul Lago di Garda inferiore in provincia di Brescia.

La città più meridionale del più grande lago d’Italia è un importante centro di cultura e cura. La penisola si innalza a circa 30 m sopra il lago e offre un incredibile panorama.

Sirmione è famosa per il fascino unico esercitato dal sul centro storico, con i suoi vicoli stretti e irregolari, per i Bagni Termali di Catullo, per le chiese di Santa Maria Maggiore e di San Pietro in Mavino, per le rovine della villa romana del poeta Catullo, conosciuta come La Grotta di Catullo.

A Colombare di Sirmione si svolge ogni lunedì il mercato settimanale mentre a Lugana di Sirmione si svolge il venerdì. Questi invitano a fare un giretto per ammirare l’antiquariato, i prodotti locali, l’abbigliamento, borse e scarpe. Dopo una mattinata piena di attività al mercato ci si può poi concedere un gustoso pranzo in uno degli invitanti ristorantini nei vicoli storici di Sirmione.

Vengono organizzate quotidianamente gite per esplorare i più bei luoghi nei dintorni di Sirmione, senza contare le gite in barca.

Le rovine della più grande ed importante villa romana del nord Italia si trova sull’ultima delle tre colline di Sirmione. L’edificio si innalza su tre piani, dei quali sono rimaste soltanto le mura portanti e le colonne.

Tra i luoghi d’interesse principali ci sono il piccolo Museo vicino all’entrata che ospita diversi reperti come oggetti in bronzo, monete, sculture e frammenti di graffiti.

Un ulteriore edificio importante è il Castello degli Scaligeri di Sirmione con le tipiche merlature a coda di rondine, che fu costruito come protezione della parte inferiore del Lago di Garda e le flotte al porto.

Diverse manifestazioni animano la storica Sirmione per tutto l’anno, come mostre culturali e concerti. Durante i mesi estivi vengono inoltre organizzati ulteriori interessanti eventi.

Già abitato dagli uomini dell’età del Bronzo che qui hanno lasciato i resti delle loro capanne costruite su palafitte, i Romani ne hanno fatto un luogo per le vacanze.

Proprio sulla punta della penisola di Sirmione, ci rimangono i ruderi di una grandissima villa, le ” Grotte di Catullo” che conservano affreschi risalenti al I e II secolo a.C.

Vicino ai ruderi, un piccolo museo conserva i reperti archeologici e ricostruzioni della villa romana.

Alte e merlate mura proteggono il Castello Scaligero ed il borgo medievale.

Da qui inizia una passeggiata piuttosto affollata nei giorni festivi della bella stagione, attraverso una lunga serie di   curatissime vetrine di borse, scarpe, abiti made in Italy e souvenir, per la gioia dei turisti stranieri.

Occasioni per lo shopping non mancano a Sirmione che offre svariati e pittoreschi negozietti.

Oltre ai vari negozietti vicino al centro, poco fuori dall’abitato si possono trovare anche outlet e spacci aziendali. Sirmione è da più di un secolo rinomato per la sua accoglienza.

Decine di hotel aprono bellissime terrazze a lago per la lunga stagione turistica, oltre a Bed and Breakfast, campeggi.

Intimi ristoranti ed allegre pizzerie, aperti tutto l’anno, rallegrano le serate dei bresciani e dei veronesi di città, oltre che dei turisti di mezzo mondo.

Anche le Terme, già famose all’epoca romana, per le acque sulfuree curative che sgorgano calde dal fondo del lago, utilizzate per le affezioni delle vie respiratorie e per malattie della pelle, sono molto frequentate, soprattutto Aquaria.

 

Cosa vedere nei dintorni di Sirmione

 

Sirmione è una base perfetta per visitare sia il Basso Garda, che la costa veronese che offrono decine di angoli incantevoli, cominciando con la vicina Desenzano, Gardone Riviera, Salò con la sua nuovissima passeggiata.

Il servizio di Battello porta in pochi minuti ai porti di Maderno Toscolano, Limone, Riva (Trentino), Malcesine e Torri del Benaco (Veneto) e ci permette di ammirare il Garda da diverse prospettive.

Con una gita di un giorno, da Malcesine si può, con la funivia, salire sul Monte Baldo da dove, oltre che ammirare il lago dall’alto, si possono vedere lanci di parapendio e ciclisti che, dopo essere saliti con la funivia, ridiscendono a valle in mountain bike.

NO COMMENTS