Stefan Cherciu, azionista maggioritario e presidente QFort:

0
1742

“In Italia, una finestra su dieci è comprata da noi”

L’imprenditore Stefan Cherciu ha sviluppato uno dei pochi marchio romeni che ha fatto strada nei mercati dell’ovest europeo. La compagnia Casa Noastra, produttrice delle finestre QFort, esporta il 74% della produzione della fabbrica di Craiova sui mercati dell’ovest europeo ed è diventata il numero due nel mercato di finestre PVC in Italia, a soli cinque anni dall’ingresso su questo mercato, secondo Ziarul Financiar.

“Il nostro è l’unico prodotto romeno di successo nell’ovest europeo. Cinque anni fa sono andato dai miei partner italiani e ho detto loro di voler diventare leader sul loro mercato. Adesso siamo il numero due sul mercato delle finestre di PVC in Italia, con il brand QFOrt. Una finestra PVC su dieci venduta in Italia appartiene al nostro brand”, ha dichiarato per la fonte citata Stefan Cherciu, azionista maggioritario e presidente della compagnia di Craiova, contea Dolj, al 13° posto come potere economico in Romania nell’anno 2014.

L’imprenditore che conduce un’azienda con più di 1.000 dipendenti, è stato presente alla conferenza “Capitale privato romeno – un’opportunità per lo sviluppo economico della Romania”, organizzato da ZF insieme a Banca Transilvania, a Craiova.

Il business “Casa Noastra” ha preso il via nel 1995 ed è diventato uno dei più importanti produttori di carpenteria PVC della regione, realizzando l’anno scorso una cifra d’affari di 186,5 mil. ron  (41,5 mil. euro).

Il produttore si trova tra i maggiori 20 esportatori con capitale privato romeno ed è il secondo grande esportatore romeno della contea Dolj.

“L’ascensione della Qfort avviene nelle condizioni in cui molti imprenditori romeni cercano  fortuna nell’esportazione e molti riescono a fare affari solo in paesi attorno alla Romania. Tra i primi 20 esportatori con partecipazione romena, ci sono compagnie d’arredamento, di componenti auto, abbigliamento o specializzate nel commercio di cereali, ma nessun produttore ha sviluppato un’azienda capace di lottare per per un primato industriale in un paese dell’Ovest.

I primi 50 esportatori con capitale romeno l’anno scorso hanno esportato prodotti per un valore di 8 miliardi di euro, cioè il 15% delle esportazioni totali, secondo le stime di ZF. D’altra parte, ci sono aziende romene di IT, come Bitdifender, sviluppate da romeni, che non compaiono nelle statistiche ma che sono conosciute a livello internazionale”; mostra Ziarul Financiar.

Il più grande brand romeno riconosciuto all’estero è Dacia, ma è detenuto dal gruppo francese Renault.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY