L’esclusione di Rapid dalla Serie A, sul filo del rasoio

    0
    605

    La Corte d’Appello di Bucarest ha rimandato al 24 agosto la richiesta di sospensione dell’esecuzione forzata nel caso del fallimento del club Rapid. L’Assemblea Generale della Lega Professionista di Calcio aveva stabilito la data del 21 luglio come termine limite per l’accettazione o no della squadra di Giulesti nell’edizione 2016 – 2017 della Serie A, in base alla sospensione dell’esecuzione forzata della decisione di fallimento.

    La situazione del club Rapid è diventata estremamente difficile dopo che il Tribunale di Bucarest ha deciso il fallimento della SC Rapid SA, società che gestisce il club di calcio con lo stesso nome, a seguito di una richiesta arrivata dall’ANAF. L’istanza ha sollevato il 13 giugno il diritto di gestione della FC Rapid SA e ha disposto la dissoluzione della società debitrice. Inoltre, il liquidatore giudiziario Aurel Brihac ha cominciato le azioni per la dissoluzione della società SC Rapid SA.

    La squadra di calcio Rapid, promoss alla fine della scorsa stagione in Serie A, si trova in procedura d’insolvenza dal 7 dicembre 2012. Ad oggi, la somma complessiva dei debiti del club, di proprietà dell’uomo d’affari Valeriu Moraru, è di 17.754.712 lei, circa 4 milioni di euro.

    L’esclusione di Rapid dalla Serie A potrebbe provocare uno scandalo immenso nel calcio romeno, mettendo in pericolo anche il contratto di cessione dei diritti TV, spiega Ziare.com. Se saranno esclusi, quelli del Rapid potranno fare causa alla Lega con grandi chance di successo.

    L’unica possibilità di evitare lo scandalo è che il Rapid richieda alla LPF il ritiro dalla Serie A, mostra la fonte citata.

    La LPF ha annunciato ufficialmente, al momento del sorteggio delle partite della nuova stagione, che se Rapid non otterrà la sospensione della procedura di fallimento fino al limite massimo del 20 luglio, la squadra sarà esclusa dalla Serie A e sostituita all’ACS Poli Timisoara.

    L’istanza ha deciso di rimandare il giudizio di questo caso, e ciò significa che i giocatori di Giulesti sono ancora in procedura di liquidazione.

    NO COMMENTS