I primi sportivi della Squadra Olimpica sono partiti per Rio de Janeiro

    0
    436

    I primi sportivi della Squadra Olimpica della Romania sono partiti domenica mattina, dall’Aeroporto Internazionale Henri Conada, per Rio de Janeiro, per i Giochi Olimpici estivi che si svolgeranno nel periodo 5-21 agosto.

    I 13 sportivi e le 2 riserve partite per il Brasile domenica sono i componenti delle squadre di box, judo, scherma, atletica e nuoto.

    In resto della Squadra Olimpica della Romania si sposterà verso Rio in dieci tappe, e le altre squadre partiranno nei giorni di 27 luglio, 29 luglio, 1 e 2 agosto, 4 agosto, 6, 7, 8 e 12 agosto.

    Per la Romania si sposterà in totale a Rio una rappresentativa di 97 sportivi e 7 riserve, per 15 discipline, i le squadre più grandi sono quella d’atletica (23 sportivi) e canotaggio (18).

    Il presidente del Comitato Olimpico e Sportivo Romeno, Alin Petrache, durante la cerimonia di consegna della bandiera da parte del presidente Klaus Iohannis, ha dichiarato che gli sportivi partecipano ai Giochi Olimpici per dimostrare al mondo ancora una volta che la Romania conta.

    “Riceviamo l’onorevole missione di portare la nostra bandiera alla maggiore competizione sportiva del mondo, i Giochi Olimpici. Ogni istante ci ripetiamo di essere i migliori e di lottare fino alla fine per la Romania. I Giochi Olimpici del Brasile coronano i nostri sforzi e devono unire noi romeni. Questi sportivi portano nel cuore una nazione intera e partecipano ai giochi olimpici con il pensiero di lei. Partecipiamo a una nuova competizione dei Giochi Olimpici per dimostrare al mondo ancora una volta che la Romania conta, che i valori romeni autentici sono mantenuti e si trasmettono alle future generazioni”, ha dichiarato Petrache.

    Quest’ultimo ha menzionato che gli sportivi non faranno promesse relative ai risultati di Rio de Janeiro, precisando che la strada dello sport romeno non si fermerà con questa edizione dei Giochi Olimpici. “Non faremo promesse. I nostri impegni sono stati assunti molto tempo fa, sono nei nostri pensieri e si concretizzeranno nelle nostre evoluzioni. La nostra strada non dev’essere legata solo a queste performance e non si fermerà dopo Rio de Janeiro, ma valorizzerà questa esperienza per un’evoluzione costante dello sport romeno”, ha precisato Alin Petrache.

    Il presidente Klaus Iohannis ha consegnato giovedì sera, durante un evento organizzato presso il Palazzo Cotroceni, la bandiera della Romania alla ginnasta Catalina Ponor, con cui la delegazione del nostro paese sfilerà ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.

    L’Italia andrà a Rio con una delegazione di 297 sportivi

    L’Italia si presenterà ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro (5-21 agosto) con una rppresentativa composta da 297 sportivi, mentre la portatrice della bandiera alla cerimonia di apertura sarà la nuotatrice Federica Pellegrini, ha annunciato il Comitato olimpico nazionale italiano (CONI).

    Alla competizione del Brasile, la delegazione italiana conterà su un numero di 142 sportive, il 47,81% del totale dei competitori, e percentuale maggiore di rappresentanti femminili nella storia delle partecipazioni olimpiche italiane.

    Molteplice campionessa mondiale ed europea di nuoto, Federica Pellegrini, medagliata con l’oro nei 200 m libero ai GO 2008 di Pechino, sarà la portatrice della bandiera italiana alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi brasiliane, che avrà luogo allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro, il 5 agosto, proprio nel giorno in cui la sportiva compie 28 anni.

    Per la squadra d’atletica, il saltatore in alto Gianmarco Tamberi, ha subito un incidente durante la riunione atletica di Monte Carlo, all’interno della Lega di Diamante, svoltasi recentemente.

    Lo sportivo italiano più sperimentato, che parteciperà alle Olimpiadi di Rio è Giovanni Pellielo (46 anni), triplice medagliato olimpico al tiro, mentre la nuotatrice Sara Franceschi sarà la più giovane, con il debbuto olimpico a solo 17 anni, secondo Agerpres.

    NO COMMENTS